Daniel Killer

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Daniel Killer
Daniel Killer.JPG
Nome Pedro Daniel Killer Diez
Nazionalità Argentina Argentina
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Difensore
Ritirato 1987
Carriera
Squadre di club1
1970-1976 Rosario Central 185 (18)
1977-1978 Racing Club 77 (4)
1979-1981 Newell's Old Boys 117 (3)
1982-1983 Vélez 30 (0)
1984 Atl. Bucaramanga 8 (0)
1984 Estudiantes (RC) 4 (0)
1984-1986 Unión (SF) 45 (1)
1986-1987 Atlético Argentino ? (?)
Nazionale
1972-1978 Argentina Argentina 22 (3)
Palmarès
Coppa mondiale.svg Mondiali di calcio
Oro Argentina 1978
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
 

Pedro Daniel Killer Diez (Rosario, 21 dicembre 1949) è un ex calciatore argentino, di ruolo difensore.

Faceva parte della Nazionale di calcio argentina che vinse i Mondiali di calcio del 1978, in cui vestiva la maglia numero 11[1].

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Killer iniziò la sua carriera calcistica nel 1970 con il Rosario Central, a cui si unì due anni dopo suo fratello Mario. In quella squadra vinse due Campionati Nacional, nel 1971 e nel 1973.

In seguito militò nei seguenti club argentini: Racing Club de Avellaneda, Newell's Old Boys (storici rivali cittadini del Rosario Central), Vélez Sársfield, Estudiantes Rio Cuarto e Unión

Dopo una breve esperienza in Colombia con l'Atlético Bucaramanga, il difensore terminò la sua carriera in Argentina nelle serie minori con l'Argentino de Rosario.

Attualmente Killer è proprietario e gestore di un piccolo palazzetto di calcio indoor nella parte occidentale di Rosario.

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Rosario Central: 1971, 1973

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Argentina: 1978

Note[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]