Jorge Olguín

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jorge Olguín
Mondiali 1978 - Italia vs Argentina - Jorge Olguín e Giancarlo Antognoni.jpg
Olguín (n. 15) in Nazionale ai Mondiali del 1978, incapace di fermare l'azione dell'italiano Antognoni.
Nome Jorge Mario Olguín
Nazionalità Argentina Argentina
Altezza 177 cm
Peso 68 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Allenatore (ex difensore)
Ritirato 1988 - giocatore
Carriera
Squadre di club1
1971-1979 San Lorenzo 247 (17)
1980-1983 Independiente 127 (13)
1984-1988 Argentinos 148 (22)
Nazionale
1976-1982 Argentina Argentina 60 (0)
Carriera da allenatore
1988 Argentinos
1994-1995 Avispa Fukuoka
1996 Argentinos
1997 Saprissa
1998 Colón
1998 Almagro
1999-2000 Deportivo Español
2002-2003 Club Santa Bárbara
2003-2004 Alajuelense
Palmarès
Coppa mondiale.svg Mondiali di calcio
Oro Argentina 1978
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
 

Jorge Mario Olguín (Dolores, 17 maggio 1952) è un allenatore di calcio ed ex calciatore argentino, di ruolo terzino destro.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Giocatore[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1971 Jorge Olguín inizia la sua carriera professionistica nella squadra del San Lorenzo de Almagro, tra le più importanti in Argentina, e già l'anno dopo vince due titoli: il Metropolitano e il Nacional. Nel 1974 arriva il terzo titolo con la squadra di Buenos Aires, che sarà anche l'ultimo con il club. Nel 1976 arriva la prima convocazione in Nazionale, nelle cui file Olguín partecipa poi al vittorioso campionato del mondo 1978. L'anno seguente passa al club dell'Independiente di Avellaneda.

La carriera all'Independiente del giocatore è all'insegna del dualismo con Pedro Monzón, giocatore che occupa lo stesso ruolo di Olguín che arriva nel 1981 insidiando il posto da titolare del giocatore di Dolores. Nel 1983 l'Independiente vince il titolo Metropolitano. L'anno dopo Olguín decide di cambiare nuovamente squadra e si trasferisce a La Paternal nelle file dell'Argentinos Juniors.

Appena arrivato, il giocatore conquista il titolo Metropolitano del 1984, il suo secondo consecutivo dopo quello dell'anno precedente vinto con l'Independiente. Nel 1985, dopo la vittoria del campionato Nacional, la squadra partecipa alla Coppa Libertadores vincendola, battendo in finale l'América de Cali in uno spareggio giocato il 24 ottobre, grazie al rigore sbagliato da Antony de Ávila. Olguín viene scelto come primo rigorista della finale e realizza il tiro dagli undici metri. Sempre nel 1985 l'Argentinos vince anche la Coppa Interamericana battendo il Defence Force, squadra di Trinidad e Tobago. Nel 1988 Olguín chiude infine la carriera, all'età di trentasei anni.

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Olguín ha giocato in Nazionale per 60 volte, non andando mai a segno. Ha fatto parte della rosa per il campionato del mondo 1978, vinto dagli argentini padroni di casa. Quattro anni più tardi fa nuovamente parte della rosa albiceleste per il campionato del mondo 1982, ma la squadra non ripete le gesta di quattro anni prima ed esce al secondo turno. Proprio dalla rassegna spagnola Olguín non verrà più convocato in Nazionale.

Allenatore[modifica | modifica wikitesto]

Dopo essersi ritirato Olguín inizia la carriera di allenatore, prima guidando la squadra in cui aveva terminato l'attività agonistica, l'Argentinos Juniors, poi guidando altre squadre argentine prima di andare ad allenare l'Avispa Fukuoka in Giappone e alcune squadre costaricane.

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Giocatore[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni nazionali[modifica | modifica wikitesto]
San Lorenzo: Metropolitano 1972, Nacional 1972, Nacional 1974
Independiente: Metropolitano 1983
Argentinos Juniors: Metropolitano 1984, Nacional 1985
Competizioni internazionali[modifica | modifica wikitesto]
Argentinos Juniors: 1985
Argentinos Juniors: 1985

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Argentina 1978

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]