Mauricio Pineda

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Mauricio Pineda
Nazionalità Argentina Argentina
Altezza 178 cm
Peso 75 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Difensore
Ritirato 2005
Carriera
Squadre di club1
1993-1996 Huracán 74 (6)
1996-1997 Boca Juniors 26 (0)
1998 Udinese 8 (0; -1[1])
1998-1999 Mallorca 4 (0)
1999-2000 Udinese 2 (0)
2000-2001 Napoli 22 (0)
2001-2002 Udinese 15 (0)
2002-2003 Cagliari 22 (0)
2003-2004 Lanús 5 (0)
2004-2005 Colón (SF) 0 (0)
Nazionale
1996-1998 Argentina Argentina 10 (1)
Palmarès
Olympic flag.svg Olimpiadi
Argento Atlanta 1996
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
 

Mauricio Héctor Pineda (Buenos Aires, 13 luglio 1975) è un ex calciatore argentino, di ruolo difensore.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Ha passato la maggior parte della sua carriera in Italia, tra Udinese, Napoli e Cagliari, oltre che in Argentina, nell'Huracán e nel Boca Juniors, e infine in Spagna, al Mallorca dove nel 1998 ha vinto la Supercoppa di Spagna contro il Barcellona.

Con la Nazionale Argentina ha disputato 10 partite tra il 1996 e il 1998. Ha partecipato alle Olimpiadi di Atlanta 1996 (medaglia d'argento), alla Copa América 1997 e al Mondiale di Francia 1998. In questo torneo Pineda, che allora militava nell'Udinese, ha giocato 3 partite e il 26 giugno ha segnato il suo unico gol con l'Albiceleste a Bordeaux, decidendo l'ultimo match del Girone H contro la Croazia.

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni nazionali[modifica | modifica wikitesto]

Maiorca: 1998

Competizioni internazionali[modifica | modifica wikitesto]

Udinese: 2000

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Rete subita in qualità di portiere, rimpiazzando l'espulso Luigi Turci, in Inter-Udinese del 19 aprile 1998.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Massimo Perrone (a cura di), Il libro del calcio italiano 1999/2000, Roma, Il Corriere dello Sport, 1999, p. 105.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]