San Miguel de Tucumán

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
San Miguel de Tucumán
città
San Miguel de Tucumán – Stemma
San Miguel de Tucumán – Veduta
Localizzazione
StatoArgentina Argentina
ProvinciaBandera de la Provincia de Tucumán.svg Tucumán
DipartimentoCapital
Amministrazione
SindacoGermán Alfaro (PJ) dal 28/10/2015
Territorio
Coordinate26°50′S 65°12′W / 26.833333°S 65.2°W-26.833333; -65.2 (San Miguel de Tucumán)Coordinate: 26°50′S 65°12′W / 26.833333°S 65.2°W-26.833333; -65.2 (San Miguel de Tucumán)
Altitudine431 m s.l.m.
Superficie91 km²
Abitanti527 607 (2001)
Densità5 797,88 ab./km²
Altre informazioni
Cod. postaleT4000, T4001, T4002 e T4003
Prefisso0381
Fuso orarioUTC-3
Nome abitantitucumano/a
Cartografia
Mappa di localizzazione: Argentina
San Miguel de Tucumán
San Miguel de Tucumán
San Miguel de Tucumán – Mappa
Sito istituzionale

San Miguel de Tucumán (527 607 ab.) è una città dell'Argentina, capoluogo della provincia di Tucumán. Essa sorge sulle rive del fiume Salí nel centro-nord della provincia. L'intera area metropolitana, denominata Gran San Miguel de Tucumán o semplicemente Gran Tucumán, si estende su cinque dipartamenti (Capital, Yerba Buena, Tafí Viejo, Cruz Alta e Lules) e conta circa 800 000 abitanti.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Fu fondata nel 1565 dallo spagnolo Diego de Villarroel, proveniente dal Perù, e fu trasferita nel sito attuale nel 1685. Si trova a un'altitudine di 450 metri sul livello del mare e si estende su un'area di circa 90 km². È situata sul versante orientale dei monti Aconquija, la catena montuosa più orientale prima delle vaste pianure del Chaco e della Pampa. È principale centro economico-commerciale di un'area agricola che produce grandi quantità di canna da zucchero, riso, tabacco e frutta, dando alla provincia il soprannome di El Jardín de la Republica ("Il Giardino della Repubblica").

Il 9 luglio 1816 un congresso riunito a Tucumán dichiarò l'indipendenza dalla Spagna, che non la riconobbe ufficialmente prima del 1862. La sede del congresso, la Casa de Tucumán (nota anche come Casita histórica de Tucumán o Casa de la Independencia) è stata ricostruita e dichiarata monumento nazionale.

Monumenti e luoghi d'interesse[modifica | modifica wikitesto]

Architetture civili[modifica | modifica wikitesto]

Architetture religiose[modifica | modifica wikitesto]

Cultura[modifica | modifica wikitesto]

Da decenni, San Miguel de Tucumán è uno dei siti culturali più notevoli del paese. Due grandi teatri (San Martín e Alberdi), e numerosi altri più piccoli e indipendenti, offrono una grande varietà di eventi, fra cui spettacoli teatrali, concerti, opera e balletti, durante tutto l'anno. Il Septiembre Musical è di gran lunga l'evento culturale più importante dell'anno. Questo festival musicale, che generalmente si svolge nella Plaza Independencia, riunisce numerosi artisti locali e nazionali che si esibiscono nei più diversi generi musicali, spaziando dalla musica folk al rock.

Istruzione[modifica | modifica wikitesto]

Università[modifica | modifica wikitesto]

La città è sede di due università pubbliche, l'Università Nazionale di Tucumán, fondata nel 1914 e l'Università tecnologica Nazionale, e di un ateneo privato, l'Università del Nord San Tommaso d'Aquino.

Cultura di massa[modifica | modifica wikitesto]

San Miguel de Tucumán è il punto di arrivo del racconto Dagli Appennini alle Ande nel libro Cuore di Edmondo de Amicis.

Infrastrutture e trasporti[modifica | modifica wikitesto]

Aeroporti[modifica | modifica wikitesto]

Tucumán e la sua provincia sono servite dall'Aeroporto Internazionale Benjamín Matienzo, posto a 12 km ad est dalla città. Lo scalo tucumano è connesso con voli diretti con gli aeroporti interni di Buenos Aires, Córdoba e con quelli esteri di Santiago del Cile, Lima e Florianópolis.

Ferrovie[modifica | modifica wikitesto]

San Miguel de Tucumán è il capolinea della ferrovia Mitre, che dopo aver attraversato le province di Santa Fe e Santiago del Estero termina alla stazione Retiro di Buenos Aires. La città è unita alla capitale, e alle città poste lungo la linea, tra le quali spicca Rosario, da due corse settimanali[1].

Autobus[modifica | modifica wikitesto]

La città è servita da numerose linee di autobus, urbane ed extraurbane, che la collegano alle città confinanti come Yerba Buena, El Manantial, Tafi Viejo, Las Talitas, Banda del Rio Salí e Alderetes.

San Miguel de Tucumán vanta uno dei più grandi terminal di autobus in Argentina. Aperto nel 1994, si estende su un'area di 30 000 m² , è il punto in cui arrivano e partono centinaia di autobus da e verso le principali destinazioni, in ogni zona del paese.

Sport[modifica | modifica wikitesto]

Calcio[modifica | modifica wikitesto]

Le due principali società calcistiche attive in città sono il Atlético Tucumán e il San Martín de Tucumán. Le due squadre, divise da un'antica rivalità sportiva, danno vita al clásico tucumano, considerata la stracittadina più importante del nord dell'Argentina.

Amministrazione[modifica | modifica wikitesto]

Gemellaggi[modifica | modifica wikitesto]

San Miguel de Tucumán è gemellata con[2]:

Note[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN146588145 · LCCN (ENn81035218 · GND (DE4119736-7 · BNF (FRcb119491004 (data)
Argentina Portale Argentina: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di argentina