Saúl Calandra

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Saúl Calandra
Toro02.jpg
Nome Saúl Horacio Calandra
Nazionalità Argentina Argentina
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Centrocampista
Ritirato 1929
Carriera
Squadre di club1
1922-1929 Estudiantes Estudiantes 46+ (0+)
Nazionale
1927-1928 Argentina Argentina 3 (0)
Palmarès
Olympic flag.svg Giochi olimpici
Argento Amsterdam 1928
1 Dati relativi al solo campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
 

Saúl Horacio Calandra (La Plata, 22 ottobre 1904General Pinto, 14 maggio 1973) è stato un calciatore argentino, di ruolo centrocampista.

Caratteristiche tecniche[modifica | modifica wikitesto]

Operava a centrocampo; era dotato di una grande forza fisica e di una corporatura possente (in virtù della quale ricevette il soprannome El Toro) ed era abile a interrompere le azioni avversarie facendo ripartire la propria squadra.[1] Giocò prevalentemente come centromediano.[2]

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Debuttò nell'Estudiantes nel 1922, e vi rimase fino al 1929. Del club fu sia difensore che centrocampista, nonché uno dei principali componenti della squadra,[1] in cui militò insieme ai fratelli Jorge e Ricardo.[3] In seguito alla partecipazione alle Olimpiadi faticò a ritrovare la condizione atletica[2] e dovette ritirarsi nel 1929.

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Escluso dal Campeonato Sudamericano del 1927 a causa di un infortunio,[4] nel 1928 tornò a far parte dei convocati dell'Argentina: il commissario tecnico José Lago Millán lo chiamò per integrare la rosa dei partecipanti a Amsterdam 1928.[5] In tale competizione giocò contro il 29 maggio contro gli Stati Uniti.

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Silver medal.svg Argento olimpico: 1

Amsterdam 1928

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Saúl Calandra, Mis memorias de la Olimpíada de Amsterdam, 1928, prefazione di José Gabriel.
  2. ^ a b (ES) Calandra y Biffaretti in La Cancha, 6 aprile 1929, p. 1.
  3. ^ (ES) Emotivo homenaje a Nolo Ferreira in El Día, 23 ottobre 2005. URL consultato il 24 dicembre 2011.
  4. ^ (ES) Oscar Barnade, Los mejores "6" de Argentina en la historia de la Copa América in El Comercial, 22 giugno 2011. URL consultato il 24 dicembre 2011.
  5. ^ (EN) Olympic Football Tournament 1928 (National Squads), linguasport.com. URL consultato il 23 dicembre 2011.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • (ES) Luis Colussi; Carlos Guris; Víctor Kurhy; Sergio Lodise, Fútbol argentino: Crónicas y Estadísticas Asociación Amateurs de Football Primera División - 1926, estadisticasfutbolargentino.com, p. 65.
  • (ES) Luis Colussi; Carlos Guris; Víctor Kurhy; Sergio Lodise, Fútbol argentino: Crónicas y Estadísticas Asociación Amateurs Argentina de Football Primera División - 1927, estadisticasfutbolargentino.com, p. 94.
  • (ES) Luis Colussi; Carlos Guris; Víctor Kurhy; Sergio Lodise, Fútbol argentino: Crónicas y Estadísticas Asociación Amateurs Argentina de Football Primera División - 1928, estadisticasfutbolargentino.com, p. 100.
  • (ES) Luis Colussi; Carlos Guris; Víctor Kurhy; Sergio Lodise, Fútbol argentino: Crónicas y Estadísticas Asociación Amateurs Argentina de Football Primera División - 1929, estadisticasfutbolargentino.com, p. 100.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]