Saúl Calandra

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Saúl Calandra
Toro02.jpg
Dati biografici
Nome Saúl Horacio Calandra
Nazionalità Argentina Argentina
Calcio Football pictogram.svg
Dati agonistici
Ruolo Centrocampista
Ritirato 1929
Carriera
Squadre di club1
1922-1929 Estudiantes Estudiantes 46+ (0+)
Nazionale
1927-1928 Argentina Argentina 3 (0)
Palmarès
Bandiera olimpica  Giochi olimpici
Argento Amsterdam 1928
1 Dati relativi al solo campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
 

Saúl Horacio Calandra (La Plata, 22 ottobre 1904General Pinto, 14 maggio 1973) è stato un calciatore argentino, di ruolo centrocampista.

Caratteristiche tecniche[modifica | modifica sorgente]

Operava a centrocampo; era dotato di una grande forza fisica e di una corporatura possente (in virtù della quale ricevette il soprannome El Toro) ed era abile a interrompere le azioni avversarie facendo ripartire la propria squadra.[1] Giocò prevalentemente come centromediano.[2]

Carriera[modifica | modifica sorgente]

Club[modifica | modifica sorgente]

Debuttò nell'Estudiantes nel 1922, e vi rimase fino al 1929. Del club fu sia difensore che centrocampista, nonché uno dei principali componenti della squadra,[1] in cui militò insieme ai fratelli Jorge e Ricardo.[3] In seguito alla partecipazione alle Olimpiadi faticò a ritrovare la condizione atletica[2] e dovette ritirarsi nel 1929.

Nazionale[modifica | modifica sorgente]

Escluso dal Campeonato Sudamericano del 1927 a causa di un infortunio,[4] nel 1928 tornò a far parte dei convocati dell'Argentina: il commissario tecnico José Lago Millán lo chiamò per integrare la rosa dei partecipanti a Amsterdam 1928.[5] In tale competizione giocò contro il 29 maggio contro gli Stati Uniti.

Palmarès[modifica | modifica sorgente]

Nazionale[modifica | modifica sorgente]

Amsterdam 1928

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b Saúl Calandra, Mis memorias de la Olimpíada de Amsterdam, 1928, prefazione di José Gabriel.
  2. ^ a b (ES) Calandra y Biffaretti in La Cancha, 6 aprile 1929, p. 1.
  3. ^ (ES) Emotivo homenaje a Nolo Ferreira in El Día, 23 ottobre 2005. URL consultato il 24 dicembre 2011.
  4. ^ (ES) Oscar Barnade, Los mejores "6" de Argentina en la historia de la Copa América in El Comercial, 22 giugno 2011. URL consultato il 24 dicembre 2011.
  5. ^ (EN) Olympic Football Tournament 1928 (National Squads), linguasport.com. URL consultato il 23 dicembre 2011.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • (ES) Luis Colussi; Carlos Guris; Víctor Kurhy; Sergio Lodise, Fútbol argentino: Crónicas y Estadísticas Asociación Amateurs de Football Primera División - 1926, estadisticasfutbolargentino.com, p. 65.
  • (ES) Luis Colussi; Carlos Guris; Víctor Kurhy; Sergio Lodise, Fútbol argentino: Crónicas y Estadísticas Asociación Amateurs Argentina de Football Primera División - 1927, estadisticasfutbolargentino.com, p. 94.
  • (ES) Luis Colussi; Carlos Guris; Víctor Kurhy; Sergio Lodise, Fútbol argentino: Crónicas y Estadísticas Asociación Amateurs Argentina de Football Primera División - 1928, estadisticasfutbolargentino.com, p. 100.
  • (ES) Luis Colussi; Carlos Guris; Víctor Kurhy; Sergio Lodise, Fútbol argentino: Crónicas y Estadísticas Asociación Amateurs Argentina de Football Primera División - 1929, estadisticasfutbolargentino.com, p. 100.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]