Villa Carrara

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Villa Carrara
Fronte-giardini villa Carrara.JPG
Ubicazione
StatoItalia Italia
LocalitàSalerno
IndirizzoQuartiere Pastena
Caratteristiche
TipoVilla
GestoreComune di Salerno
Aperturada ottobre ad aprile ore 8,00 – 21,00; da maggio a settembre ore 8,00 - 24,00
IngressiVia Luigi Settembrini, Via Posidonia, Via 6 settembre 1860
Mappa di localizzazione
Coordinate: 40°39′54.94″N 14°47′34.33″E / 40.66526°N 14.79287°E40.66526; 14.79287

Villa Carrara è una ottocentesca dimora nobiliare, oggi spazio pubblico, situata nel quartiere Pastena (Zona Orientale) della città di Salerno. Per le sue caratteristiche strutturali e botaniche è anche definita la "Seconda Villa Comunale" della suddetta città.

Villa[modifica | modifica wikitesto]

La struttura venne edificata già nel XVIII secolo per iniziativa della famiglia Carrara, originaria di Montecorvino e trasferitasi a Salerno all'inizio del secolo, e comprendeva anche un grande parco che si estendeva fino alla riva del mare. Come citato da Giacomo Casanova nelle sue opere, in villa i Carrara ospitarono più volte Carlo III di Spagna, l'allora re di Napoli e Sicilia, che vi soggiornava nei suoi trasferimenti nella casina di caccia di Persano.[1]

«ll palazzetto Carrara fu costruito tra la fine dell'Ottocento e gli inizi del Novecento, in stile neogotico, con presenza di architettura Umbertina; in tipico stile neogotico sono gli archi e gli archetti della facciata principale con linee ondulate e ritmicamente svolte. Presenta un loggiato a due livelli, di cui quello inferiore ad archi ed il portale originario in piperno inglobato nel rifacimento neogotico.[2]»

L'aspetto attuale è dovuto ad una successiva ristrutturazione del XIX secolo e che ha introdotto nuovi elementi stilistici affiancando elementi architettonici neogotici ai preesistenti.[1]

La Villa rimase di proprietà dei Carrara fino alla morte dell'ultimo suo discendente, Domenico, avvenuta nel 1953, che nell'atto testamentario espresse la volontà di donare l'edificio e tutti i suoi beni al Sovrano militare ordine di Malta.[1]

Centro culturale[modifica | modifica wikitesto]

Villa Carrara è stata data in gestione all'amministrazione comunale di Salerno dagli anni novanta che decise di renderlo un polo multifunzionale a disposizione dei cittadini installandovi una biblioteca, con sezioni riservate ad un'emeroteca e una cdrometeca, ed una collezione d'arte di artisti salernitani contemporanei all'interno del salone di rappresentanza.[1]

Collezione[modifica | modifica wikitesto]

  • "Crocifisso" opera di Mario Carotenuto del 1967, olio su tela, dim.200x130cm
  • "San Matteo e l'angelo" opera di Stefano Trapanese del 2011, olio su tela, dim.240x180cm
  • "Al di là dell' Eden" scultura lignea, ceppo della spiaggia, opera di Paolo Cibelli del 1997, dim.140x100x30cm

Eventi[modifica | modifica wikitesto]

Una cosplayer di Fallout fotografata a Villa Carrara durante la seconda edizione invernale di Irno Comix & Games

Il 22 e il 23 Dicembre 2018 la Villa ha ospitato la prima Edizione Invernale della Fiera "Irno Comix & Games".[3] Nel 2019 la seconda edizione dell'evento si è tenuta in 3 giorni diversi, dal 23 al 25 Novembre.[4] Nel 2019 si è inoltre tenuto un concerto della band partenopea Osanna[5] a supporto di una mostra dell'artista olandese Ton Pret che si è svolta anch'essa all'interno della Villa.[6] Nel 2020 viene scelta per la terza volta come sede dell'edizione invernale "Irno Comix & Games", ma a causa dei DPCM entrati in vigore a seguito della Pandemia di COVID-19 del 2020 in Italia, l'evento si è tenuto online, pur indicando nel materiale promozionale Villa Carrara come sede "virtuale" degli incontri, che si sono tenuti dal 26 al 29 Novembre e dal 3 al 6 Dicembre in diretta Streaming su Facebook.[7]

Galleria d'immagini[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d Comune di Salerno.
  2. ^ Salerno Cantieri & Architettura: Villa Carrara
  3. ^ Salerno: Irno Comix & Games in Christmas 2018 dal 22 al 23 dicembre 2018 alla Villa Carrara [VIDEO], su Salernocitta.com, 22 dicembre 2018. URL consultato il 14 gennaio 2019.
  4. ^ Un ritorno al passato con Irno Comics & Games in Christmas, su Paese Sud. URL consultato il 24 novembre 2019.
  5. ^ (EN) Osanna Setlist at Villa Carrara, Salerno, su setlist.fm. URL consultato il 9 giugno 2020.
  6. ^ Maria Serritiello, Ton Pret, il famoso designer olandese espone a Salerno dal 28 Novembre a tutto dicembre, su Lapilli. URL consultato il 9 giugno 2020.
  7. ^ Irno Comix & Games in Christmas 3ª edizione - ONLINE -, su www.facebook.com. URL consultato il 28 novembre 2020.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]