Stazione di Salerno

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Salerno
stazione ferroviaria
Salerno railway station.jpg
Stazione di Salerno prima dei lavori nel piazzale esterno
Localizzazione
StatoItalia Italia
LocalitàSalerno
Coordinate40°40′31.4″N 14°46′20.71″E / 40.675388°N 14.772419°E40.675388; 14.772419Coordinate: 40°40′31.4″N 14°46′20.71″E / 40.675388°N 14.772419°E40.675388; 14.772419
LineeSalerno-Napoli (linea storica)
Salerno-Napoli (LMV)
Salerno-Reggio Calabria
Salerno-Arechi
Salerno-Mercato San Severino
Salerno-Taranto
Caratteristiche
Tipostazione in superficie, in parte passante e in parte di testa
Stato attualein uso
Attivazione1866
Binari11
Interscambiautobus urbani e interurbani, metropolitana
Dintornicentro storico di Salerno, lungomare Trieste

La stazione di Salerno è una stazione ferroviaria a servizio della città di Salerno e ne costituisce il principale scalo ferroviario. La stazione fa parte dell gruppo di infrastrutture gestite da Centostazioni S.p.A., l'azienda partecipata da Ferrovie dello Stato Italiane, nata per riqualificare, valorizzare e gestire 103 stazioni italiane.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

La stazione è stata inaugurata nel 1866. Il fabbricato viaggiatori è originario del 1866 nonostante i bombardamnti subiti dalla città nel 1943 durante la 2ª guerra mondiale. Dal 1925 è presente anche un raccordo per il porto di Salerno. Nel 2006 però un grave incidente, durante il quale un locomotore fuori controllo investì una donna, ne costrinse la chiusura. Tale infrastruttura, già da tempo giudicata pericolosa perché attraversava l'area pedonale del lungomare cittadino e le strade adiacenti, aveva sempre sofferto di limitazioni all'uso, confinato a partire dagli anni ottanta in orari che arrecassero il minor disturbo possibile alla cittadinanza e al traffico veicolare[2]. Dal 2009, anno di introduzione dell'alta velocità in Italia, la stazione diventa il capolinea meridionale dei treni Frecciarossa e Italo, che la collega giornalmente a Milano, Torino e Venezia.Il 18 aprile 2012 è stato inaugurato e aperto il FrecciaClub, sostituendo la vecchia sala d'attesa mentre il 20 agosto 2012 è stata aperta la biglietteria di Italo,"Casa Italo".

Strutture e impianti[modifica | modifica wikitesto]

Banchina di stazione

La stazione dispone di un fabbricato viaggiatori su più livelli: al primo piano ci sono i servizi dedicati ai viaggiatori quali biglietteria di Trenitalia e Nuovo Trasporto Viaggiatori, FrecciaDesk e FrecciaClub di Trenitalia, Casa Italo di Nuovo Trasporto Viaggiatori, edicola, bar e ristorante, mentre al piano superiore ci sono gli uffici di Trenitalia.

La stazione è in parte di testa e in parte passante poiché dispone, per il servizio passeggeri, di 3 binari tronchi in direzione Napoli, denominati 1 TR, 2 TR e 3 TR, ed 8 binari passanti, numerati dall'1 al 7, quest'ultimo dotato di doppio CdB con denominazione 7 Nord e 7 Sud, riuscendo così a ospitare, contemporaneamente, partenze ed arrivi di due convogli diretti, generalmente, rispettivamente sulla Circumsalernitana e sulla metropolitana di Salerno.

Vi sono quattro banchine collegate tramite sottopassaggio mentre per accedere ai binari tronchi bisogna percorrere il binario 1. Sono presenti anche altri binari sia tronchi che passanti dedicati al ricovero di locomotive e carri non utilizzati: nella stazione infatti è anche presente una rimessa.

Nei primi mesi del 2018 si sono svolti alcuni lavori riguardanti il rialzamento a 55 cm (standard per i servizi metropolitani) del marciapiede del binario 1.

Movimento[modifica | modifica wikitesto]

Circumsalernitana
Logo Metropolitane Italia.svg White dot.svg  Salerno
White dot.svg  Salerno Irno
White dot.svg  Fratte Villa Comunale
White dot.svg  Fratte
White dot.svg  Pellezzano
White dot.svg  Acquamela
White dot.svg  Baronissi
White dot.svg  Fisciano
White dot.svg  Mercato San Severino
White dot.svg  Valle di Mercato San Severino
White dot.svg  Castel S. Giorgio-Roccapiemonte
White dot.svg  Lanzara-Fimiani
White dot.svg  Codola
White dot.svg  Nocera Inferiore Mercato
White dot.svg  Nocera Inferiore
Metropolitana di Salerno
Italian traffic signs - icona stazione fs.svg White dot.svg  Salerno
White dot.svg  Torrione
White dot.svg  Pastena
White dot.svg  Mercatello
White dot.svg  Arbostella
White dot.svg  Arechi
Salerno é il capolinea meridionale dell'alta velocità di NTV

La stazione è capolinea dei collegamenti a lunga percorrenza svolti da Trenitalia e Nuovo Trasporto Viaggiatori, ed è servita dai treni regionali svolti anch'essi da Trenitalia nell'ambito del contratto di servizio stipulato con la Regione Campania, nonché dai collegamenti del servizio ferroviario metropolitano di Salerno e della Circumsalernitana .Il traffico passeggeri annuale è di 6.500.000 persone, con un traffico passeggeri giornaliero di circa 17.000 persone.

Servizi[modifica | modifica wikitesto]

La stazione è classificata da Rete Ferroviaria Italiana "Platinum" e i servizi commerciali della stazione sono gestiti da Centostazioni. La stazione di Salerno dispone dei seguenti servizi:

  • Biglietteria a sportello Biglietteria a sportello
  • Biglietteria automatica Biglietteria automatica
  • Posto di Polizia ferroviaria Posto di Polizia ferroviaria
  • Bar Bar
  • Ristorante Ristorante
  • News.svg Edicola
  • Altoparlanti Annuncio sonoro treni in arrivo, in partenza e in transito
  • Servizi igienici Servizi igienici
  • Ufficio informazioni turistiche Ufficio informazioni turistiche
  • Deposito bagagli con personale Deposito bagagli con personale
  • Italian traffic signs - sottopassaggio pedonale.svg Sottopassaggio pedonale
  • Feature suburban buses.svg Capolinea autolinee urbane
  • Feature suburban buses.svg Capolinea autolinee extraurbane
  • Feature parking.svg Parcheggi di superficie

Interscambi[modifica | modifica wikitesto]

Nel piazzale esterno della stazione fermano gli autobus di Busitalia Campania.

  • Fermata autobus Fermata autobus
  • Stazione taxi Stazione taxi

Fra il 1911 e il 1937 presso la stazione si attestavano altresì le corse della tranvia Salerno-Pompei, esercita dalla società Tranvie Elettriche della Provincia di Salerno (TEPS), presso l'anello che fungeva altresì da capolinea per alcuni servizi tranviari urbani.

Note[modifica | modifica wikitesto]


Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]