Vito Falconieri

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Vito Falconieri
Nazionalità Italia Italia
Altezza 185 cm
Peso 79 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Attaccante
Squadra Voluntas Spoleto
Carriera
Giovanili
1996-2005Torino
Squadre di club1
2005-2006Casale13 (1)
2006Montichiari11 (1)
2006-2007Brindisi29 (11)
2007-2008Gela17 (3)
2008Catanzaro11 (4)
2008-2009Reggiana11 (2)
2009Catania3 (1)
2009Ascoli0 (0)
2009-2010Taranto17 (1)
2010-2011L'Aquila19 (4)[1]
2011-2012Ascoli22 (2)
2012-2013Crotone9 (2)
2013Parma0 (0)
2013-2014Gubbio21 (5)
2014-2015Pavia14 (0)
2015Santarcangelo11 (4)
2015-2016AltoVicentino27 (12)
2016Grosseto13 (4)
2016-2017San Severo11 (4)
2017Lentigione11 (2)
2017-Voluntas Spoleto7 (2)
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 30 marzo 2018

Vito Falconieri (Brindisi, 18 giugno 1986) è un calciatore italiano, attaccante della Voluntas Spoleto.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2008-2009 il Catania decide di mandarlo in prestito alla Reggiana, squadra di Prima Divisione che non gli dà mai l'opportunità di giocare, quindi nel mercato di gennaio ritorna al Catania, che decide di trattenerlo nella propria squadra.

Nel corso del campionato 2008-2009 ottiene 3 presenze in serie A, la cui seconda nobilitata da una rete da 36 metri contro il Napoli al 91' che fissa il risultato sul 3-1 per la propria squadra.

Il 27 giugno 2009 viene acquistato in comproprietà dall'Ascoli (nell'operazione che porta il difensore Giuseppe Bellusci al Catania) con cui esordisce il 15 agosto nel secondo turno di Coppa Italia contro il Cittadella.

Successivamente viene ceduto in prestito al Taranto dove chiude la sua esperienza rendendosi protagonista durante l'ultima giornata di campionato, dopo aver segnato il gol salvezza per la sua squadra contro l'Andria, di un discutibile gesto invitando l'intera tifoseria a zittirsi e scatenando un'ondata di proteste nei suoi confronti che costringeranno l'allenatore Francesco Passiatore e la società a metterlo fuori rosa[2]. Salterà così la successiva e ultima partita del campionato che il Taranto avrebbe affrontato la domenica successiva contro il Cosenza.

Nella stagione 2010-2011 vestirà la casacca rossoblù dell'Aquila, che lo ha ottenuto in prestito da Ascoli e Catania (che ne detengono in comproprietà il cartellino). Nell'estate 2011 l'Ascoli ottiene l'intero cartellino; inizialmente la società cerca di venderlo poi dall'8ª giornata viene reintegrato in rosa[3]. Il 13 novembre 2011 segna il suo primo goal in serie B nella vittoriosa trasferta dell'Ascoli a Brescia.

Ad agosto 2012 va in prestito al Crotone nella trattativa che lo vede protagonista nello scambio con Massimo Loviso che va all'Ascoli. Nel luglio 2013 viene ceduto a titolo definitivo al Parma, che a sua volta lo manda in prestito al Gubbio.

Nel settembre 2015, dopo essere rimasto svincolato in seguito al fallimento del Parma, si accorda con l'AltoVicentino, squadra veneta di Serie D.[4]

Il 23 luglio 2016 firma per il Grosseto, sempre in Serie D.[5]

il 16 dicembre dicembre dello stesso anno, Falconieri passa a titolo definitivo ai pugliesi del San Severo, passando quindi dal girone E al girone H della Serie D.[6]

Calcioscommesse[modifica | modifica wikitesto]

In seguito allo scandalo del calcioscommesse, relativo al filone Dirty Soccer 3, il 27 marzo 2017, viene condannato a quattro anni di squalifica e €70.000 di ammenda[7], ridotti poi a sei mesi in secondo grado il successivo 18 maggio.[senza fonte]

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Presenze e reti nei club[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche aggiornate al 24 luglio 2016.

Stagione Squadra Campionato Coppe nazionali Coppe continentali Altre coppe Totale
Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Pres Reti
2008-gen. 2009 Italia Reggiana 1D 11 2 CI+CI-LP 3+1 0 - - - - - - 15 2
gen.-giu. 2009 Italia Catania A 3 1 CI - - - - - - - - 3 1
ago. 2009 Italia Ascoli B 0 0 CI 1 0 - - - - - - 1 0
ago. 2009-2010 Italia Taranto 1D 17 1 CI+CI-LP 0+2 1 - - - - - - 19 2
2010-2011 Italia L'Aquila 2D 19+1[8] 4+1[8] CI-LP 1 1 - - - - - - 21 6
2011-2012 Italia Ascoli B 21 2 CI 0 0 - - - - - - 21 2
ago. 2012 B 1 0 CI 2 0 - - - - - - 3 0
Totale Ascoli 22 2 3 0 - - - - 25 0
ago. 2012-2013 Italia Crotone B 9 2 CI - - - - - - - - 9 2
2013-2014 Italia Gubbio 1D 21 5 CI+CI-LP 2+1 1+0 - - - - - - 24 6
2014-gen. 2015 Italia Pavia LP 14 0 CI-LP 3 1 - - - - - - 17 1
gen.-giu. 2015 Italia Santarcangelo LP 11 4 CI+CI-LP - - - - - - - - 11 4
2015-2016 Italia AltoVicentino D 27 12 CI+CI-D 0+2 3 - - - - - - 29 15
lug.-dic. 2016 Italia Grosseto D 13 4 CI+CI-D 1+2 2+3 - - - - - - 16 9
Totale carriera 162+1 34+1 21 12 - - - - 183 45

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ 20 (5) se si comprendono i play-off.
  2. ^ Vito Falconieri fuori rosa, passionerossoblu.com, 3 maggio 2010. URL consultato il 3 settembre 2010.
  3. ^ sono i 19 i bianconeri convocati, su ascolicalcio.net.
  4. ^ BENVENUTO VITO FALCONIERI!, www.fcdaltovicentino.com, 14 settembre 2015.
  5. ^ Falconieri in biancorosso. Firmato poco fa l'accordo., www.fcgrosseto.com, 23 luglio 2016 (archiviato dall'url originale il 7 agosto 2016).
  6. ^ Falconieri è Giallogranata., http://www.sanseverocalcio.it, 16 dicembre 2016.
  7. ^ Calcioscommesse, nuove pene per la Vigor Lamezia Cinque punti di penalizzazione. Pagano ex dirigenti, il Quotidiano del Sud
  8. ^ a b Play-off.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]