Amilcare Pizzi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Amilcare Pizzi
Pizziamilcare.jpg
Nazionalità Italia Italia
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Jolly
Termine carriera 1923
Carriera
Squadre di club1
1908-1909US Milanese? (9)
1914-1917Milan36 (2)
1921-1923US Milanese17+ (1+)
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
 

Amilcare Pizzi (Milano, 23 gennaio 1891Bellagio, 27 agosto 1974) è stato un imprenditore e calciatore italiano, di ruolo difensore, centrocampista o attaccante.

Caratteristiche tecniche[modifica | modifica wikitesto]

Esordì come attaccante per poi arretrare il suo raggio d'azione e terminare la carriera nel ruolo di terzino sinistro.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Fu capocannoniere del campionato italiano del 1909 con l'US Milanese.

Attività di tipografo e stampatore[modifica | modifica wikitesto]

Con il primo stipendio ricevuto dal Milan nel 1914 fondò, nell'allora Corso Roma 36, una piccola ditta, con poco più di una dozzina di operai[1]. Cominciò così una lenta ascesa nella carriera di tipografo, nella quale sperimentò diverse nuove tecniche e fu il primo in Italia ad applicare la stampa offset[senza fonte]. Nonostante la distruzione durante la guerra dei suoi stabilimenti[1], l'Amilcare Pizzi spa continuò ad espandersi e si trasferì nel 1965 in un nuovo stabilimento a Cinisello Balsamo. La sua attività era caratterizzata dall'attenzione per la qualità delle illustrazioni e lo rese famoso anche all'estero, facendogli ottenere commesse anche dagli Stati Uniti, dall'Unione Sovietica e dall'UNESCO. La sua opera più famosa è la riproduzione del Codice Resta della Biblioteca Ambrosiana di Milano, realizzata nel 1955.[senza fonte] Fondò inoltre nel 1948 la Casa editrice Silvana Editoriale, dal nome della figlia scomparsa in giovane età, per la produzione di riviste d'arte e di cataloghi di mostre[1].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c Amilcare Pizzi Arti Grafiche spa imprese.san.beniculturali.it

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]