Graeme Souness

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Graeme Souness
Graeme Souness 1984 European Cup.jpg
Souness, con la maglia del Liverpool, solleva la Coppa dei Campioni vinta da capitano del club nel 1984.
Nazionalità Scozia Scozia
Altezza 180 cm
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Allenatore (ex centrocampista)
Ritirato 1991 - giocatore
2006 - allenatore
Carriera
Giovanili
1968-1970 Tottenham
Squadre di club1
1970-1971Tottenham0 (0)
1971Montréal Olympique10 (2)
1971-1972Tottenham1 (0)
1972-1978Middlesbrough176 (22)
1978-1984Liverpool247 (38)
1984-1986Sampdoria56 (8)
1986-1991Rangers50 (3)
Nazionale
1975-1986 Scozia Scozia 54 (4)
Carriera da allenatore
1986-1991Rangers
1991-1994Liverpool
1995-1996Galatasaray
1996-1997Southampton
1997TorinoDT[1]
1997-1999Benfica
2000-2004Blackburn
2004-2006Newcastle Utd
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate all'8 gennaio 2007

Graeme James Souness (Edimburgo, 6 maggio 1953) è un ex allenatore di calcio ed ex calciatore britannico, di ruolo centrocampista. Il suo soprannome sui campi da gioco era Charlie Champagne.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Giocatore[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Firmò il primo contratto da professionista all'età di quindici anni, nel 1968, con il Tottenham Hotspur dove entrò in polemica con l'allenatore quando, in seguito, non trovò spazio in squadra per nemmeno una partita.[senza fonte]

Venne quindi inviato in Canada a disputare un campionato nella NASL, nelle file del Montréal Olympique. Tornato agli Spurs, debuttò in campionato passando poi, dopo una presenza, al Middlesbrough, ove rimase per cinque anni.

Souness alla Sampdoria, assieme a Trevor Francis, nel 1984.

Passato al Liverpool il 10 gennaio 1978, vinse subito la sua prima Coppa dei Campioni, a cui seguirono quelle del 1981 e del 1984: l'ultima vide per la prima volta la finale della competizione, disputatasi allo stadio Olimpico di Roma tra gl'inglesi e i giallorossi padroni di casa, decidersi ai tiri di rigore (con Souness fra i rigoristi andati a segno). Dal 1981 era nel frattempo diventato il capitano della squadra, che guidò alla vittoria in campionato per tre volte consecutive dal 1982 al 1984, dopo i successi del 1979 e del 1980.

La finale romana di Coppa dei Campioni fu l'ultima sua partita con i Reds, che lasciò dopo 356 partite e 58 reti. La sua carriera proseguì proprio in Italia, accasandosi alla Sampdoria dove rimase per due stagioni contribuendo, nel 1985, alla vittoria del primo importante trofeo del club blucerchiato, la Coppa Italia.

Passato nel 1986 ai Rangers di Glasgow, vi rimase fino al 1991 in qualità di giocatore-allenatore vincendo quattro titoli in cinque stagioni.

Nel 2008 il tabloid britannico The Sun lo ha posizionato al primo posto nella classifica dei calciatori più fallosi di sempre.[2]

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Debuttò in Nazionale scozzese il 30 ottobre 1974. Disputò i Mondiali del 1986, chiudendo così la sua carriera in Nazionale con 54 gare.

Allenatore[modifica | modifica wikitesto]

Tornato al Liverpool da allenatore, l'unica vittoria fu quella del 1992 in FA Cup, pochi giorni dopo un'operazione al cuore.[senza fonte] Ha quindi allenato varie altre squadre, fra cui in Italia il Torino per un breve periodo.

Nella sua carriera di allenatore si rese protagonista di un clamoroso atto durante la sua permanenza alla guida del Galatasaray, allorché vinse nel 1996 la Coppa di Turchia battendo gli storici avversari del Fenerbahçe: al termine del match di ritorno, giocato in trasferta allo Stadio Şükrü Saraçoğlu, Souness prese una bandiera giallorossa (colori del Galatasaray) e la piantò in mezzo al campo; a seguito di questo atto, giudicato "sacrilego" dai tifosi del Fenerbahçe, scoppiarono violenti disordini in tutta Istanbul[3].

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Presenze e reti nei club[modifica | modifica wikitesto]

Cronologia presenze e reti in nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Cronologia completa delle presenze e delle reti in nazionale ― Scozia
Data Città In casa Risultato Ospiti Competizione Reti Note
30-10-1974 Glasgow Scozia Scozia 3 – 0 Germania Est Germania Est Amichevole -
20-11-1974 Glasgow Scozia Scozia 1 – 2 Spagna Spagna Qual. Euro 1976 -
16-4-1975 Göteborg Svezia Svezia 1 – 1 Scozia Scozia Amichevole - Uscita al 54’ 54’
22-2-1978 Glasgow Scozia Scozia 2 – 1 Bulgaria Bulgaria Amichevole -
17-5-1978 Glasgow Scozia Scozia 1 – 1 Galles Galles Torneo Interbritannico 1978 -
20-5-1978 Glasgow Scozia Scozia 0 – 1 Inghilterra Inghilterra Torneo Interbritannico 1978 - Ingresso al 74’ 74’
11-6-1978 Mendoza Scozia Scozia 3 – 2 Paesi Bassi Paesi Bassi Mondiali 1978 - 1º turno -
20-9-1978 Vienna Austria Austria 3 – 2 Scozia Scozia Qual. Euro 1980 -
25-10-1978 Glasgow Scozia Scozia 3 – 2 Norvegia Norvegia Qual. Euro 1980 -
19-5-1979 Cardiff Galles Galles 3 – 0 Scozia Scozia Torneo Interbritannico 1979 -
22-5-1979 Glasgow Scozia Scozia 1 – 0 Irlanda del Nord Irlanda del Nord Torneo Interbritannico 1979 -
26-5-1979 Londra Inghilterra Inghilterra 3 – 1 Scozia Scozia Torneo Interbritannico 1979 -
12-9-1979 Glasgow Scozia Scozia 1 – 1 Perù Perù Amichevole -
17-10-1979 Glasgow Scozia Scozia 1 – 1 Austria Austria Qual. Euro 1980 -
21-11-1979 Bruxelles Belgio Belgio 2 – 0 Scozia Scozia Qual. Euro 1980 -
26-3-1980 Glasgow Scozia Scozia 4 – 1 Portogallo Portogallo Qual. Euro 1980 -
16-5-1980 Belfast Irlanda del Nord Irlanda del Nord 1 – 0 Scozia Scozia Torneo Interbritannico 1980 - Uscita al 59’ 59’
15-10-1980 Glasgow Scozia Scozia 0 – 0 Portogallo Portogallo Qual. Euro 1980 -
25-2-1981 Ramat Gan Israele Israele 0 – 1 Scozia Scozia Qual. Mondiali 1982 -
28-4-1981 Glasgow Scozia Scozia 3 – 1 Israele Israele Qual. Mondiali 1982 -
14-10-1981 Belfast Irlanda del Nord Irlanda del Nord 0 – 0 Scozia Scozia Qual. Mondiali 1982 -
18-11-1981 Lisbona Portogallo Portogallo 2 – 1 Scozia Scozia Qual. Mondiali 1982 -
24-2-1982 Siviglia Spagna Spagna 3 – 0 Scozia Scozia Amichevole -
24-5-1982 Glasgow Scozia Scozia 1 – 0 Galles Galles Torneo Interbritannico 1982 - cap.
29-5-1982 Glasgow Scozia Scozia 0 – 1 Inghilterra Inghilterra Torneo Interbritannico 1982 -
15-6-1982 Malaga Scozia Scozia 5 – 2 Nuova Zelanda Nuova Zelanda Mondiali 1982 - 1º turno -
18-6-1982 Siviglia Brasile Brasile 4 – 1 Scozia Scozia Mondiali 1982 - 1º turno - cap.
22-6-1982 Málaga Unione Sovietica Unione Sovietica 2 – 2 Scozia Scozia Mondiali 1982 - 1º turno 1 cap.
13-10-1982 Aberdeen Scozia Scozia 2 – 0 Germania Est Germania Est Qual. Euro 1984 - cap.
17-11-1982 Berna Svizzera Svizzera 2 – 0 Scozia Scozia Qual. Euro 1984 - cap.
15-12-1982 Bruxelles Belgio Belgio 3 – 2 Scozia Scozia Qual. Euro 1984 - cap.
30-3-1983 Glasgow Scozia Scozia 2 – 2 Svizzera Svizzera Qual. Euro 1984 - cap.
28-5-1983 Cardiff Galles Galles 0 – 2 Scozia Scozia Torneo Interbritannico 1983 - cap.
1-6-1983 Londra Inghilterra Inghilterra 2 – 0 Scozia Scozia Torneo Interbritannico 1983 - cap.
12-6-1983 Vancouver Canada Canada 0 – 2 Scozia Scozia Amichevole - Ingresso al 70’ 70’
16-6-1983 Edmonton Canada Canada 0 – 3 Scozia Scozia Amichevole 1 cap.
19-6-1983 Toronto Canada Canada 0 – 2 Scozia Scozia Amichevole - cap.
21-9-1983 Glasgow Scozia Scozia 2 – 0 Uruguay Uruguay Amichevole - cap.
13-12-1983 Belfast Irlanda del Nord Irlanda del Nord 2 – 0 Scozia Scozia Torneo Interbritannico 1983 - cap.
28-2-1984 Glasgow Scozia Scozia 2 – 0 Galles Galles Torneo Interbritannico 1984 - cap.
12-9-1984 Glasgow Scozia Scozia 6 – 1 Jugoslavia Jugoslavia Amichevole 1 cap.
17-10-1984 Glasgow Scozia Scozia 3 – 0 Islanda Islanda Qual. Mondiali 1986 - cap.
14-11-1984 Glasgow Scozia Scozia 3 – 1 Spagna Spagna Qual. Mondiali 1986 - cap.
27-2-1985 Siviglia Spagna Spagna 1 – 0 Scozia Scozia Qual. Mondiali 1986 - cap.
27-3-1985 Glasgow Scozia Scozia 0 – 1 Galles Galles Qual. Mondiali 1986 - cap. Ammonizione
25-5-1985 Edimburgo Scozia Scozia 1 – 0 Inghilterra Inghilterra Amichevole - cap.
28-5-1985 Reykjavík Islanda Islanda 0 – 1 Scozia Scozia Qual. Mondiali 1982 - cap. Ammonizione al 28’ 28’
16-10-1985 Glasgow Scozia Scozia 0 – 0 Germania Est Germania Est Amichevole - cap.
20-11-1985 Glasgow Scozia Scozia 2 – 0 Australia Australia Qual. Mondiali 1986 - cap.
4-12-1985 Melbourne Australia Australia 0 – 0 Scozia Scozia Qual. Mondiali 1986 - cap. Ammonizione al 28’ 28’
26-3-1986 Glasgow Scozia Scozia 3 – 0 Romania Romania Amichevole -
23-4-1986 Londra Inghilterra Inghilterra 2 – 1 Scozia Scozia Amichevole 1 cap.
4-6-1986 Ciudad Nezahualcóyotl Danimarca Danimarca 1 – 0 Scozia Scozia Mondiali 1986 - 1º turno - cap.
8-6-1986 Santiago de Querétaro Germania Ovest Germania Ovest 2 – 1 Scozia Scozia Mondiali 1986 - 1º turno - cap.
Totale Presenze 54 Reti 4

Statistiche da allenatore[modifica | modifica wikitesto]

Team Naz Dal al Record
G V N P Vit %
Rangers Scozia 1º aprile 1986 16 aprile 1991 260 165 45 50 63.3
Liverpool Inghilterra 16 aprile 1991 28 gennaio 1994 157 65 45 47 41.40
Galatasaray Turchia 1º luglio 1995 1º luglio 1996 43 25 8 10 58.14
Southampton Inghilterra 3 luglio 1996 1º giugno 1997 48 14 19 15 29.16
Torino Italia 5 luglio 1997 12 ottobre 1997 7 2 1 4 28,57
Benfica Portogallo 2 novembre 1997 3 maggio 1999 70 41 14 15 58.57
Blackburn Rovers Inghilterra 14 marzo 2000 6 settembre 2004 212 86 65 61 40.56
Newcastle Utd Inghilterra 13 settembre 2004 2 febbraio 2006 83 36 29 18 43.37

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Giocatore[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni giovanili[modifica | modifica wikitesto]
Tottenham: 1969
Competizioni nazionali[modifica | modifica wikitesto]
Middlesbrough: 1973-1974
Liverpool:1978-1979, 1979-1980, 1981-1982, 1982-1983, 1983-1984
Liverpool: 1979, 1980, 1982
Liverpool: 1980-1981, 1981-1982, 1982-1983, 1983-1984
Sampdoria: 1984-1985
Rangers: 1986-1987, 1988-1989, 1989-1990
Rangers: 1986-1987, 1987-1988, 1988-1989, 1990-1991
Competizioni internazionali[modifica | modifica wikitesto]
Liverpool: 1977-1978, 1980-1981, 1983-1984

Allenatore[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni nazionali[modifica | modifica wikitesto]
Rangers: 1986-1987, 1988-1989, 1989-1990
Rangers: 1986-1987, 1987-1988, 1988-1989, 1990-1991
Liverpool: 1991-1992
Galatasaray: 1995-1996
Galatasaray: 1996
Blackburn: 2001-2002

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Come direttore tecnico insieme all'allenatore Giancarlo Camolese.
  2. ^ Tgcom - Sun: Benetti tra i duri di sempre, su tgcom24.mediaset.it. URL consultato il 23 ottobre 2017 (archiviato dall'url originale il 23 ottobre 2017).
  3. ^ Souness pianta la bandiera: tifosi avversari in rivolta - Corriere della Sera, 26 apr 1996

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN80264996 · ISNI (EN0000 0000 5691 9340 · GND (DE135810124 · WorldCat Identities (EN80264996