Per Bredesen

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Per Bredesen
Per Bredesen.jpg
Nazionalità Norvegia Norvegia
Altezza 175[1] cm
Peso 70[1] kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Centrocampista
Ritirato 1962
Carriera
Squadre di club1
1948-1952 Ørn-Horten 49 (16)
1952-1955 Lazio 93 (19)
1955-1956 Udinese 34 (4)
1956-1957 Milan 27 (6)
1958-1959 Bari 21 (5)
1959-1961 Messina 39 (5)
1961-1962 Ørn-Horten 13 (9)
Nazionale
1949-1951 Norvegia Norvegia 18 (7)
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 13 gennaio 2008

Per Bredesen (Horten, 22 dicembre 1930) è un ex calciatore norvegese, di ruolo centrocampista.

Caratteristiche tecniche[modifica | modifica wikitesto]

Bredesen era un calciatore rapidissimo, tecnico e tatticamente intelligente.[1] Ambidestro, era capace di calciare il pallone in modo secco e preciso.[1] Fu soprannominato Varechina, per via dei suoi capelli biondi, e Tocco magico, per le sue capacità tecniche.[1] È ricordato come uno dei giocatori più forti del calcio norvegese.[2]

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Una formazione della Lazio del 1952-53: Bredesen è il 1° in piedi da sinistra

Bredesen iniziò la carriera con la maglia dello Ørn-Horten, squadra della sua città natia, dove mise immediatamente in mostra il proprio talento.[2] Nel 1952 passò alla Lazio, nell'ambito di un processo di ringiovanimento che portò alle partenze di Vittorio Sentimenti III, Şükrü Gülesin e Leongino Unzain, voluto dal presidente del club Remo Zenobi.[1] Esordì in campionato 14 settembre 1952, nella sconfitta casalinga per due a uno contro l'Udinese.[1] Nelle prime due stagioni, giocò 64 partite di campionato e mise a segno 12 reti. Nel campionato 1954-1955 sviluppò una buona intesa con John Hansen: quest'ultimo mise a segno 15 reti, di cui molte su assist del norvegese.[1] Alla fine di questa stagione, la Lazio raggiunse la salvezza e acquistò dall'Udinese l'attaccante Arne Selmosson: i friulani, però, vollero anche Bredesen oltre ad ottanta milioni di lire.[1] Il centrocampista lasciò così Roma.

Nell'Udinese, appena retrocessa d'ufficio in Serie B per un tentativo di corruzione, giocò 34 incontri e mise a segno 4 reti. Dopo una sola stagione, lasciò Udine e si trasferì al Milan. Fu uno dei tre stranieri dei rossoneri, assieme a Nils Liedholm e Juan Alberto Schiaffino.[1] Debuttò tra le file del Milan il 16 settembre 1956, nella vittoria per due a uno sulla Triestina.[1] Nell'unica stagione in squadra, si aggiudicò la vittoria dello scudetto (primo e finora unico norvegese a riuscirci).[2]

Dopo una stagione di inattività, diventò il primo norvegese della storia del Bari.[3] Giocò poi due stagioni per il Messina, entrambe in Serie B, prima di tornare in patria per chiudere la carriera da dove partì, allo Ørn-Horten.

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Bredesen giocò 18 partite per la Norvegia, con 7 reti all'attivo.[2] Il 19 giugno 1949 esordì in Nazionale, sostituendo l'infortunato Reidar Kvammen nella sfida contro la Jugoslavia: a pochi minuti dal suo ingresso in campo, ricevette un assist da parte di Gunnar Thoresen e andò in rete.[2] Così, per i successivi due anni fu impiegato come interno destro nel centrocampo norvegese, mettendo a referto altre 6 marcature.[2]

La sua carriera in Nazionale fu però breve: nel 1952, infatti, il suo passaggio alla Lazio segnò la fine della sua avventura con la selezione scandinava. Questo perché, all'epoca, la federazione calcistica norvegese non permetteva ai calciatori professionisti di vestire la maglia della Norvegia.[2]

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Presenze e reti nei club[modifica | modifica wikitesto]

Stagione Club Campionato
Comp Pres Reti
1948-49 Ørn-Horten Hovedserien 14 2
1949-50 Hovedserien 14 2
1950-51 Hovedserien 14 9
1951-52 Hovedserien 7 3
1952-53 Lazio A 32 6
1953-54 A 32 6
1954-55 A 29 7
1955-56 Udinese B 34 4
1956-57 Milan A 27 6
1957-58 Inattivo - -
1958-59 Bari A 21 5
1959-60 Messina B 14 2
1960-61 B 25 3
1961-62 Ørn-Horten Hovedserien 13 9
Totale Serie A 131 30

Cronologia presenze e reti in Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Cronologia completa delle presenze e delle reti in nazionale ― Norvegia
Data Città In casa Risultato Ospiti Competizione Reti Note
19-6-1949 Oslo Norvegia Norvegia 1 – 3 Jugoslavia Jugoslavia Amichevole 1
8-7-1949 Helsinki Finlandia Finlandia 1 – 1 Norvegia Norvegia Amichevole -
11-7-1949 Oslo Norvegia Norvegia 0 – 2 Danimarca Danimarca Amichevole -
2-10-1949 Stoccolma Svezia Svezia 3 – 3 Norvegia Norvegia Amichevole 2
22-6-1950 Copenaghen Danimarca Danimarca 0 – 4 Norvegia Norvegia Amichevole -
15-8-1950 Bergen Norvegia Norvegia 2 – 2 Lussemburgo Lussemburgo Amichevole -
10-9-1950 Oslo Norvegia Norvegia 4 – 1 Finlandia Finlandia Amichevole 1
24-9-1950 Oslo Norvegia Norvegia 1 – 3 Svezia Svezia Amichevole -
5-11-1950 Belgrado Jugoslavia Jugoslavia 4 – 0 Norvegia Norvegia Amichevole -
26-11-1950 Dublino Irlanda Irlanda 2 – 2 Norvegia Norvegia Amichevole 1
15-5-1951 Middlesbrough Inghilterra Inghilterra 2 – 1 Norvegia Norvegia Amichevole -
30-5-1951 Oslo Norvegia Norvegia 2 – 3 Irlanda Irlanda Amichevole -
6-6-1951 Rotterdam Paesi Bassi Paesi Bassi 2 – 3 Norvegia Norvegia Amichevole -
26-7-1951 Trondheim Norvegia Norvegia 3 – 1 Islanda Islanda Amichevole -
16-8-1951 Helsinki Finlandia Finlandia 1 – 1 Norvegia Norvegia Amichevole 1
23-8-1951 Oslo Norvegia Norvegia 2 – 4 Jugoslavia Jugoslavia Amichevole -
16-9-1951 Oslo Norvegia Norvegia 2 – 0 Danimarca Danimarca Amichevole -
16-8-1951 Göteborg Svezia Svezia 3 – 4 Norvegia Norvegia Amichevole 1
Totale Presenze 18 Reti 7

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Giocatore[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni nazionali[modifica | modifica wikitesto]
Udinese: 1955-1956
Milan: 1956-1957

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d e f g h i j k Per Bredesen, magliarossonera.it. URL consultato il 21 febbraio 2011.
  2. ^ a b c d e f g (NO) Per Bredesen, home.no. URL consultato il 21 febbraio 2011.
  3. ^ CALCIO: HUSEKLEPP SI PRESENTA: 'BARI GRANDE OPPORTUNITA' PER ME', controweb.it. URL consultato il 21 febbraio 2011 (archiviato dall'url originale il 4 marzo 2016).

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]