Guido Masetti

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Guido Masetti
Guido Masetti.jpg
Nazionalità Italia Italia
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Allenatore (ex portiere)
Ritirato 1943 - giocatore
1960 - allenatore
Carriera
Squadre di club1
1926-1930 Verona 54 (−?)
1930-1943 Roma 339 (−358)
Nazionale
1934-1939 Italia Italia 2 (−4)
Carriera da allenatore
1940-1941 B.P.D. Colleferro[1]
1943-1945 Roma
1945-1946 Viterbese
1946-1947 Gubbio
1948-1950 Rimini
1951 Roma
1951-1952 Palermo
1952-1953 Reggiana
1954 Pisa
1955-1956 B.P.D. Colleferro
1956-1957 Roma
1958-1960 Romulea
Palmarès
Julesrimet.gif Mondiali di calcio
Oro Italia 1934
Oro Francia 1938
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
 
« Volk segna e Masetti non fa segnare. Coro dei tifosi romanisti al Campo Testaccio negli anni trenta.[2] »

Guido Masetti (Verona, 22 novembre 1907Roma, 27 novembre 1993) è stato un allenatore di calcio e calciatore italiano, di ruolo portiere. Fu il terzo portiere della Nazionale italiana Campione del Mondo nel 1934 e nel 1938. Nel luglio 2015 viene inserito nella hall of fame dell'AS Roma[3].

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Iniziò la sua carriera nel Verona, squadra della sua città natale, inizialmente come centrocampista e poi come portiere. Passò alla Roma nella stagione 1930-1931. Esordì in serie A con la maglia giallorossa il 28 settembre 1930 in Modena-Roma finita 1-1.

Masetti in azione

I successi con la Roma[modifica | modifica wikitesto]

Dotato di un carattere esuberante ed allegro, famoso per i suoi scherzi, veniva considerato uno degli elementi fondamentali della squadra romanista della quale fu anche il capitano.[2]

Giocò 339 partite con la Roma, diventando uno dei calciatori più fedeli della squadra capitolina[4] con la quale si laureò Campione d'Italia nella stagione 1941-1942, quando ormai era giunto alla fine della sua carriera calcistica che terminò il 18 febbraio 1943.[5]

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Fece anche parte delle due spedizioni azzurre che portarono il titolo di campione del mondo alla nazionale italiana nel 1934 e nel 1938, fu il terzo portiere dietro a Gianpiero Combi e Aldo Olivieri, senza giocare nemmeno un incontro delle due competizioni. In tutta la sua carriera in azzurro giocò due partite, entrambe contro la Nazionale svizzera.[5]

Allenatore[modifica | modifica wikitesto]

Come tecnico Masetti non ebbe molte fortune: fu giocatore-allenatore della Roma per metà stagione nel 1943 e poi allenò i giallorossi durante il periodo di guerra per due stagioni, vincendo il Campionato Romano. Ricominciato il campionato italiano, Masetti si trasferì a Gubbio,[6] vincendo il campionato di Serie C 1946-1947, e risultando determinante nella prima storica promozione in Serie B della squadra umbra. Ritornò alla Roma nella stagione 1950-1951, cercando di salvare la squadra dalla retrocessione nella Serie B ma non riuscendolo. Allenò nella stagione seguente il Palermo sostituendo l'esonerato Remo Galli. Passò alla Reggiana nel 1952-1953.[7] Nel 1955 andò ad allenare il Colleferro[8]. Allenò per l'ultima volta la Roma per un breve periodo durante una tribolatissima annata nel 1956-1957. Per alcune stagioni allenò la Romulea.[9]

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Presenze e reti nei club[modifica | modifica wikitesto]

Stagione Club Campionato
Comp Pres Reti
1926-1927 Verona DN 18 −35
1927-1928 DN 8 −21
1928-1929 DN 22 −48
1929-1930 B 6 −?
1930-1931 Roma A 32 −28
1931-1932 A 33 −40
1932-1933 A 34 −35
1933-1934 A 34 −32
1934-1935 A 29 −36
1935-1936 A 30 −20
1936-1937 A 21 −30
1937-1938 A 21 −19
1938-1939 A 24 −29
1939-1940 A 24 −27
1940-1941 A 15 −17
1941-1942 A 29 −21
1942-1943 A 13 −24
Totale Roma 339 −358
Totale carriera 393 −?

Cronologia presenze e reti in Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Cronologia completa delle presenze e delle reti in Nazionale - Italia Italia
Data Città In casa Risultato Ospiti Competizione Reti Note
05/04/1936 Zurigo Svizzera Svizzera 1 – 2 Italia Italia Amichevole −1
12/11/1939 Zurigo Svizzera Svizzera 3 – 1 Italia Italia Amichevole −3
Totale Presenze 2 Reti −4

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Giocatore[modifica | modifica wikitesto]

Lo scarpino indossato da Guido Masetti nel 1941-1942, anno del primo scudetto giallorosso

Club[modifica | modifica wikitesto]

Roma: 1941-1942

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Italia 1934, Francia 1938

Allenatore[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni nazionali[modifica | modifica wikitesto]

Gubbio: 1946-1947
Colleferro: 1954-1955

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ B.P.D., Il Littoriale, 19 novembre 1940, pag.3
  2. ^ a b Il sito - benché il nome lasci intendere diversamente - non è di un gruppo ultras ma di uno dei maggiori collezionisti di materiale e memorie sull'AS Roma, Masetti, asromaultras.org. URL consultato il 28 ottobre 2009.
  3. ^ [1]
  4. ^ Entrico Mantella, “Fedeltà„ di Masetti, in Il Littoriale (Roma), 9 novembre 1938, p. 3. URL consultato il 12 settembre 2012.
  5. ^ a b CS, Addio a Masetti, Bandiera della Roma, in La Repubblica, 28 novembre 1993, p. 25. URL consultato il 16 marzo 2010.
  6. ^ Giocatori di Serie A e B autorizzati a cambiare società nella stagione 1947-48, Il Corriere dello Sport, 30 agosto 1947, pag.2
  7. ^ Serie C in sintesi, da Corriere dello Sport, 216 (XXXIII) 12 settembre 1952, p. 4
  8. ^ Rossi, p. 94
  9. ^ Per la Romulea l'anno del riscatto?, da Corriere dello Sport, 199 (XL), 24 agosto 1959, p. 2

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Renzo Rossi, Colleferro Calcio-Una storia, una realtà, un ricordo, Tipografia Ferrazza, 2008.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]