Ugo Locatelli

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Ugo Locatelli
Ugo Locatelli.jpg
Nazionalità Italia Italia
Altezza 171 cm
Peso 68 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Attaccante, centrocampista
Ritirato 1949
Carriera
Squadre di club1
1932-1936 Brescia 24 (8)
1934-1935 [1] Atalanta 15 (5)[2]
1935-1936 Brescia 29 (2)
1936-1941 Ambrosiana-Inter 146 (1)
1941-1943 Juventus 56 (3)
1943-1944 Brescia 7 (0)
1944-1949 Juventus 117 (4)
Nazionale
1936-1940 Italia Italia 22 (0)
Palmarès
Olympic flag.svg Olimpiadi
Oro Berlino 1936
Julesrimet.gif Mondiali di calcio
Oro Francia 1938
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
 

Ugo Locatelli (Toscolano Maderno, 5 febbraio 1916Torino, 28 maggio 1993) è stato un calciatore italiano, di ruolo centrocampista o attaccante, fu Campione del Mondo con la Nazionale Italiana nel 1938 e Campione Olimpico nel 1936.

Caratteristiche tecniche[modifica | modifica wikitesto]

Era agile, rapido e possedeva un tiro preciso ma non potente.[1] Iniziò la sua carriera giocando come centravanti,[1] per poi essere spostato a mediano da Umberto Caligaris durante la stagione 1935-1936.[1] Giocò anche come mezzala durante la permanenza all'Atalanta[2].

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Locatelli cominciò la sua carriera tra le file del Brescia, dove militò dal 1933 al 1936 : con la maglia delle Rondinelle debuttò in Serie A il 10 settembre 1933, in una gara contro la Roma.

Locatelli (accosciato, secondo da sinistra) nella Juventus Cisitalia della stagione 1942-1943

La militanza nel club bresciano fu inframezzata nel 1934 da un prestito all'Atalanta. Esordì con il club orobico il 27 gennaio 1935 contro la Comense (1-0), giocando come centravanti e segnando al 40º minuto di gioco il gol decisivo.[2]. Avrebbe segnato altri quattro gol in nerazzurro: contro SPAL, Vicenza, Venezia e L'Aquila.[2].

Nel 1936 viene acquistato dall'Ambrosiana-Inter, con cui vincerà due scudetti (1938 e 1940) e una Coppa Italia (1939): fino al 1941 giocò 168 incontri in nerazzurro, di cui 146 in Serie A. Fece il suo esordio il 21 giugno 1936 in una partita contro una squadra di Brno, valida per le competizioni europee dell'epoca; segnò il suo unico gol il 1º ottobre 1939, in un incontro vinto 4-0 sul Napoli.

Dopo l'esperienza a Milano si trasferì alla Juventus rimanendovi fino al 1949 (escludendo una breve parentesi nel 1943 al Brescia nel campionato Alta Italia), anno del suo ritiro. Per otto anni scese in campo in 181 occasioni, segnando 8 reti e vincendo la Coppa Italia nel 1942. In seguito divenne prima capo del settore giovanile e poi osservatore della Juventus.[1]

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Ha giocato 22 incontri con la maglia della Nazionale italiana. Nel 1936 fu convocato da Vittorio Pozzo per i Giochi Olimpici di Berlino: il regolamento limitava la partecipazione ad atleti non professionisti, ma l'Italia conquistò la medaglia d'oro.

Fu poi convocato per i Mondiali 1938, a cui gli Azzurri partecipavano da Campioni del Mondo in carica. L'Italia vinse la competizione, e Locatelli scese in campo nella finale vinta 4-2 contro l'Ungheria. È uno dei quattro calciatori che hanno vinto sia i Mondiali sia le Olimpiadi: gli altri tre sono Pietro Rava, Sergio Bertoni e Alfredo Foni.

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Cronologia presenze e reti in Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Cronologia completa delle presenze e delle reti in nazionale ― Italia
Data Città In casa Risultato Ospiti Competizione Reti Note
03/08/1936 Berlino Stati Uniti Stati Uniti 0 – 1 Italia Italia Olimpiadi 1936 -
07/08/1936 Berlino Giappone Giappone 0 – 8 Italia Italia Olimpiadi 1936 -
10/08/1936 Berlino Norvegia Norvegia 1 – 2 dts Italia Italia Olimpiadi 1936 -
15/08/1936 Berlino Austria Austria 1 – 2 dts Italia Italia Olimpiadi 1936 - Finale - 1º Titolo Olimpico
05/12/1937 Parigi Francia Francia 0 – 0 Italia Italia Amichevole -
15/05/1938 Milano Italia Italia 6 – 1 Belgio Belgio Amichevole -
22/05/1938 Genova Italia Italia 4 – 0 Jugoslavia Jugoslavia Amichevole -
05/06/1938 Marsiglia Norvegia Norvegia 1 – 2 dts Italia Italia Mondiali 1938 - Ottavi -
12/06/1938 Parigi Francia Francia 1 – 3 Italia Italia Mondiali 1938 - Quarti -
16/06/1938 Marsiglia Brasile Brasile 1 – 2 Italia Italia Mondiali 1938 - Semifinale -
19/06/1938 Parigi Ungheria Ungheria 2 – 4 Italia Italia Mondiali 1938 - Finale - 2º Titolo Mondiale
20/11/1938 Bologna Italia Italia 2 – 0 Svizzera Svizzera Amichevole -
04/12/1938 Napoli Italia Italia 1 – 0 Francia Francia Amichevole -
26/03/1939 Firenze Italia Italia 3 – 2 Germania Germania Amichevole -
13/05/1939 Milano Italia Italia 2 – 2 Inghilterra Inghilterra Amichevole -
04/06/1939 Belgrado Jugoslavia Jugoslavia 1 – 2 Italia Italia Amichevole -
08/06/1939 Budapest Ungheria Ungheria 1 – 3 Italia Italia Amichevole -
11/06/1939 Bucarest Romania Romania 0 – 1 Italia Italia Amichevole -
20/07/1939 Helsinki Finlandia Finlandia 2 – 3 Italia Italia Amichevole -
03/03/1940 Torino Italia Italia 1 – 1 Svizzera Svizzera Amichevole -
14/04/1940 Roma Italia Italia 2 – 1 Romania Romania Amichevole -
01/12/1940 Genova Italia Italia 1 – 1 Ungheria Ungheria Amichevole -
Totale Presenze 22 Reti 0

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Ambrosiana: 1937-1938, 1939-1940
Ambrosiana: 1938-1939
Juventus: 1941-1942

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Italia: Berlino 1936
Italia: Francia 1938

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d e Gli eroi in bianconero: Ugo LOCATELLI, in Tuttojuve.com, 5 febbraio 2014. URL consultato il 20 febbraio 2014.
  2. ^ a b c d Corbani, Cent'anni di Atalanta

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]