Associazione Calcio Pavia 1956-1957

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

1leftarrow blue.svgVoce principale: Associazione Calcio Pavia.

Associazione Calcio Pavia
Stagione 1956-1957
AllenatoreItalia Luigi Vianello
PresidenteItalia Pietro Fortunati
Serie C8º posto
Maggiori presenzeCampionato: Baggini (34)
Miglior marcatoreCampionato: Corti (8)
StadioStadio Comunale

Questa voce raccoglie le informazioni riguardanti l'Associazione Calcio Pavia nelle competizioni ufficiali della stagione 1956-1957.

Stagione[modifica | modifica wikitesto]

Nella stagione 1956-1957 il Pavia disputò il diciannovesimo campionato di Serie C della sua storia. Con 33 punti in classifica ha ottenuto l'ottavo posto, il torneo è stato vinto dal Prato con 48 punti davanti al Lecco con 45 punti, entrambe promosse in Serie B. Sono retrocesse sul campo il Molfetta, il Treviso ed il Siracusa, in seguito la squadra siciliana è stata riammessa in Serie C in luogo proprio del Pavia, che al termine della stagione si sciolse per fallimento.

Il presidente cav. Pietro Fortunati, affiancato dal commendator Modesto Della Valle, un milanese che ha preso a cuore le sorti della società granata, allestiscono un sontuoso Pavia, guidato in panchina da Luigi Vianello, molte le partenze ma anche buoni arrivi, su tutti Giovanni Battista Fabbri dalla Spal, il centrocampisti Giovanni Mangini dal Brescia e Luigi Angelini dal Siracusa, il difensore Bruno Favalli dal Livorno e gli attaccanti Franco Spaghi dall'Inter e Giovanni Corti dal Catanzaro, che realizzerà 8 reti in campionato. Dopo tre giornate i granata sono primi da soli a punteggio pieno e senza reti al passivo, la sconfitta interna con la Mestrina modera gli entusiasmi. L'obiettivo del Pavia è di disputare un tranquillo campionato, ma la squadra pavese riesce ad andare oltre i programmi della vigilia. Il 24 marzo sono quarti ad un solo punto dal Lecco e dalla Cremonese che occupano il secondo posto. Poi il calo, negli ultimi due mesi ottiene una sola vittoria che la relega in ottava posizione.

La soddisfazione per il buon torneo disputato dura poco, perché sull'orizzonte societario si stanno addensando fosche nubi. Alla fine di agosto il cav. Pietro Fortunati si assume l'onere di gestire una situazione sempre più delicata, ma stavolta purtroppo tutti i tentativi di presentarsi pronti per l'inizio della stagione alle porte, si dimostrano inutili e vani, l'11 settembre 1957 arriva dalla Lega Nazionale il raggelante annuncio, il Pavia ha rinunciato alla partecipazione del campionato di Serie C, comunicando altresì lo scioglimento della società.

Inizia il triennio nero del calcio Pavese, due tornei in Prima Divisione dal 1957 al 1959, poi nel 1959-60 l'A.S. Pavia e il F.B.C. Pavia partecipano al campionato di Prima Categoria. Nell'estate 1960, mentre l'interesse di tutti è accentrato sulle Olimpiadi romane, a Pavia si danno da fare per permettere la rinascita del maggiore sodalizio cittadino. Dal 1960-61 il Pavia del geom. Ettore Fasani riparte dalle Prima Categoria, vince il suo girone, ma non riesce a imporsi nella "poule" finale che la vede opposta ad Alzano, Luino e Rizzoli, quando il 7 settembre 1961 riceve la lieta notizia di ammissione alla Serie D. Sarà la categoria nella quale la squadra pavese ritornata a vestire la maglia azzurra, vi militerà con alterna fortuna per un decennio.

Maglie e sponsor[modifica | modifica wikitesto]

Manica sinistra
Maglietta
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
1ª divisa

Organigramma societario[modifica | modifica wikitesto]

[1]

Area direttiva

  • Commissario straordinario: Pietro Fortunati

Area tecnica

  • Allenatore: Luigi Vianello

Rosa[modifica | modifica wikitesto]

[1][2]

N. Ruolo Giocatore
Italia P Carlo Baggini
Italia P Giampiero Rivolo
Italia D Alfredo Baldocchi
Italia D Bruno Favalli
Italia D Giovanni Foresi
Italia D Paolo Gatti
Italia C Luigi Angelini
Italia C Pietro Biglino
Italia C Giovanni Mangini
Italia C Graziano Milanesi
N. Ruolo Giocatore
Italia A Giovanni Corti
Italia A Giovan Battista Fabbri
Italia A Claudio Ferrari
Italia A Gianfranco Ferraris
Italia A Piero Petrocchi
Italia A Giampiero Pollini
Italia A Rognoni
Italia A Franco Spaghi
Italia A Pietro Teggi

Risultati[modifica | modifica wikitesto]

Serie C[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Serie C 1956-1957.

Girone d'andata[modifica | modifica wikitesto]

Biella
16 settembre 1956
1ª giornata
Biellese0 – 1PaviaStadio Lamarmora
Arbitro:  Gambarotta (Genova)

Pavia
23 settembre 1956
2ª giornata
Pavia1 – 0TrevisoStadio Comunale
Arbitro:  Basciu (Genova)

Vigevano
30 settembre 1956
3ª giornata
Vigevano0 – 3PaviaStadio Comunale
Arbitro:  Rebuffo (Milano)

Pavia
7 ottobre 1956
4ª giornata
Pavia1 – 3MestrinaStadio Comunale
Arbitro:  Clemente (Roma)

Prato
14 ottobre 1956
5ª giornata
Prato2 – 0PaviaStadio Lungobisenzio
Arbitro:  Adami (Roma)

Pavia
21 ottobre 1956
6ª giornata
Pavia1 – 1SalernitanaStadio Comunale
Arbitro:  Angelini (Firenze)

Pavia
6 febbraio 1957
7ª giornata
Pavia0 – 1CatanzaroStadio Pietro Fortunati
Arbitro:  Carbonelli (Brescia)

Molfetta
18 novembre 1956
8ª giornata
Molfetta2 – 1PaviaStadio Paolo Poli
Arbitro:  Babini (Ravenna)

Pavia
25 novembre 1956
9ª giornata
Pavia0 – 3LeccoStadio Comunale
Arbitro:  De Gregorio (Legnano)

Pavia
2 dicembre 1956
10ª giornata
Pavia1 – 0CarbosardaStadio Comunale
Arbitro:  Basciu (Genova)

Sanremo
16 dicembre 1956
11ª giornata
Sanremese1 – 1PaviaStadio Comunale
Arbitro:  Gay (Asti)

Pavia
23 dicembre 1956
12ª giornata
Pavia1 – 0CremoneseStadio Comunale
Arbitro:  Gestro (Genova)

Siracusa
30 dicembre 1956
13ª giornata
Siracusa1 – 1PaviaStadio Vittorio Emanuele III
Arbitro:  Maghernino (San Severo)

Reggio Calabria
6 gennaio 1957
14ª giornata
Reggina0 – 0PaviaStadio Comunale
Arbitro:  Vanni (Pisa)

Pavia
13 gennaio 1957
15ª giornata
Pavia2 – 1SienaStadio Comunale
Arbitro:  Campagna (Palermo)

Reggio nell'Emilia
20 gennaio 1957
16ª giornata
Reggiana3 – 0PaviaStadio Mirabello
Arbitro:  Butti (Como)

Pavia
27 gennaio 1957
17ª giornata
Pavia2 – 1LivornoStadio Comunale
Arbitro:  Leita (Udine)

Girone di ritorno[modifica | modifica wikitesto]

Pavia
3 febbraio 1957
18ª giornata
Pavia3 – 0BielleseStadio Comunale
Arbitro:  Vanni (Pisa)

Treviso
10 febbraio 1957
19ª giornata
Treviso0 – 0PaviaStadio Omobono Tenni
Arbitro:  Morini (Reggio Emilia)

Pavia
17 febbraio 1957
20ª giornata
Pavia1 – 0VigevanoStadio Comunale
Arbitro:  Ubezio (Novara)

Mestre
24 febbraio 1957
21ª giornata
Mestrina2 – 2PaviaStadio Francesco Baracca
Arbitro:  Carbonelli (Brescia)

Pavia
3 marzo 1957
22ª giornata
Pavia0 – 0PratoStadio Comunale
Arbitro:  Baldassarre (Udine)

Salerno
10 marzo 1957
23ª giornata
Salernitana1 – 1PaviaStadio Comunale
Arbitro:  Maghernino (San Severo)

Catanzaro
17 marzo 1957
24ª giornata
Catanzaro0 – 0PaviaStadio Militare
Arbitro:  Menchini (Udine)

Pavia
24 marzo 1957
25ª giornata
Pavia4 – 1MolfettaStadio Comunale
Arbitro:  Clemente (Roma)

Lecco
31 marzo 1957
26ª giornata
Lecco0 – 0PaviaStadio Mario Rigamonti
Arbitro:  Rebuffo (Milano)

Carbonia
7 aprile 1957
27ª giornata
Carbosarda4 – 2PaviaStadio Comunale
Arbitro:  Baldassarre (Udine)

Pavia
14 aprile 1957
28ª giornata
Pavia0 – 1SanremeseStadio Comunale
Arbitro:  Fornari (Bologna)

Cremona
28 aprile 1957
29ª giornata
Cremonese1 – 0PaviaStadio Giovanni Zini
Arbitro:  Boati (Milano)

Pavia
5 maggio 1957
30ª giornata
Pavia1 – 1SiracusaStadio Comunale
Arbitro:  Natalini (Bolzano)

Pavia
19 maggio 1957
31ª giornata
Pavia2 – 1RegginaStadio Comunale
Arbitro:  Carbonelli (Brescia)

Siena
2 giugno 1957
32ª giornata
Siena4 – 1PaviaStadio del Rastrello
Arbitro:  De Magistris (Torino)

Pavia
9 giugno 1957
33ª giornata
Pavia1 – 2ReggianaStadio Comunale
Arbitro:  Vanni (Pisa)

Livorno
16 giugno 1957
34ª giornata
Livorno2 – 0PaviaStadio Comunale
Arbitro:  Zaza (Molfetta)

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche di squadra[modifica | modifica wikitesto]

Competizione Punti In casa In trasferta Totale DR
G V N P Gf Gs G V N P Gf Gs G V N P Gf Gs
Scudetto.svg Serie C 33 17 9 3 5 21 16 17 2 8 7 13 23 34 11 11 12 34 39 -5

Statistiche dei giocatori[2][modifica | modifica wikitesto]

Giocatore Serie C
Presenze Reti
Angelini, L. L. Angelini 330
Baggini, C. C. Baggini 34-39
Baldocchi, A. A. Baldocchi 10
Biglino, P. P. Biglino 140
Corti, G. G. Corti 238
Fabbri, G.B. G.B. Fabbri 335
Favalli, B. B. Favalli 280
Ferrari, C. C. Ferrari 61
Ferraris, G. G. Ferraris 190
Foresi, G. G. Foresi 310
Gatti, P. P. Gatti 120
Mangini, G. G. Mangini 220
Milanesi, G. G. Milanesi 330
Petrocchi, P. P. Petrocchi 90
Pollini, G. G. Pollini 197
Rognoni, Rognoni 62
Spaghi, F. F. Spaghi 233
Teggi, P. P. Teggi 286

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Questi i quadri delle diciotto, da Corriere dello Sport, 215 (XXXVII), 12 settembre 1956, p. 3
  2. ^ a b Serie C: eredità di un anno, da Corriere dello Sport, 151 (XXXVIII), 25 giugno 1957, p. 3

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Corriere dello Sport, annate 1956 e 1957.
  • La Stampa, annate 1956 e 1957.
  • Giovanni Bottazzini e Carlo Fontanelli, Il calcio a Pavia - 1911-2011 - un secolo di emozioni, Empoli, GEO Edizioni, 2011, pp. 172-177.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Calcio Portale Calcio: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di calcio