Associazione Calcio Pavia 1943-1944

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

1leftarrow blue.svgVoce principale: Associazione Calcio Pavia.

Associazione Calcio Pavia
Stagione 1943-1944
AllenatoreItalia Dott. Azzoni
PresidenteItalia Eugenio Pravettoni
Misto lombardo[1]1ª nel girone F, poi 5ª nel girone finale (sospeso per motivi bellici ad una giornata dal termine)
Maggiori presenzeCampionato: Giovanni Braga e Agostino Scaglioni (25)
Miglior marcatoreCampionato: Vismara (11)

Questa voce raccoglie le informazioni riguardanti l'Associazione Calcio Pavia nelle competizioni ufficiali della stagione 1943-1944.

Stagione[modifica | modifica wikitesto]

Nella stagione di guerra 1943-1944 il Pavia ha disputato il girone F di Serie C Lombardia, con 17 punti ha vinto il girone davanti al Codogno con 12 punti, nel girone di semifinale con 7 punti ha ottenuto la qualificazione al girone finale dove si è piazzata al quinto posto con 6 punti, il girone di finale è stato vinto dal Legnano con 13 punti davanti al Lecco con 11 punti.

Nel 1944 l'evolversi del conflitto costringe a svolgere l'attività calcistica solo a carattere regionale e non ufficiale. Il Pavia prende parte ad un torneo lombardo di Serie C nel quale recita un ruolo da protagonista. Nel sodalizio azzurro che tiene sede al Caffè Rinascenza di Strada Nuova compare in veste di segretario Pietro Fortunati che per tre lustri sarà il suo dirigente più rappresentativo. Il Pavia allenato dal Dott. Azzoni si avvale di rinforzi di rilievo essendo il calcio ufficiale fermo, quali i difensori Mario Acerbi dalla Roma e Battista Andreoni dall'Atalanta, gli attaccanti Mario Trezzi dal Milan, Francesco Alberti dal Brescia e Antonio Vismara dal Liguria ed infine il centrocampista Giovanni Braga dalla Redaelli. Inoltre nelle partite del girone di finale possono allineare l'ex nazionale Sergio Marchi del Genoa. I bombardamenti aerei sulle città del Nord aggravano la situazione ed il CONI si vede costretto in Agosto a sospendere qualsiasi attività sportiva quando mancava una sola giornata alla conclusione del girone finale.

Rosa[modifica | modifica wikitesto]

N. Ruolo Giocatore
Italia D Mario Acerbi
Italia A Francesco Alberti
Italia D Battista Andreoni
Italia D Luigi Asti
Italia A Luigi Barbieri
Italia C Gino Bassi
Italia C Ermanno Bertolotti
Italia C F. Borghi
Italia C Giovanni Braga
N. Ruolo Giocatore
Italia A Achille Buzzoni
Italia D Luigi Ferrari
Italia C Cornelio Gatti
Italia D Sergio Marchi
Italia C Gianfranco Montersino
Italia P Agostino Scaglioni
Italia A Mario Trezzi
Italia C Donato Vaglio
Italia A Antonio Vismara

Risultati[modifica | modifica wikitesto]

Girone di andata[modifica | modifica wikitesto]

Pavia
30 gennaio 1944
1ª giornata
Pavia1 – 0CodognoStadio Comunale
Arbitro:  Del Nobolo (Milano)

Stradella
6 febbraio 1944
2ª giornata
Stradellina1 – 2PaviaCampo Comunale
Arbitro:  Sverzellati (Piacenza)

Voghera
13 febbraio 1944
3ª giornata[2]
Derthona2 – 2PaviaCampo Littorio
Arbitro:  Carpani (Milano)

Pavia
20 febbraio 1944
4ª giornata
Pavia1 – 1PiacenzaStadio Comunale
Arbitro:  Bergomi (Milano)

Voghera
5 marzo 1944
5ª giornata
Vogherese0 – 3PaviaCampo Littorio
Arbitro:  Carpani (Milano)

Girone di ritorno[modifica | modifica wikitesto]

Codogno
12 marzo 1944
6ª giornata
Codogno1 – 2PaviaCampo del Littorio
Arbitro:  Bandini (Milano)

Pavia
19 marzo 1944
7ª giornata
Pavia2 – 2StradellinaStadio Comunale
Arbitro:  Camiolo (Milano)

Pavia
26 marzo 1944
8ª giornata
Pavia2 – 0DerthonaStadio Comunale
Arbitro:  Cipriani (Milano)

Piacenza
2 aprile 1944
9ª giornata
Piacenza1 – 3PaviaStadio del Littorio
Arbitro:  Mondani (Milano)

Pavia
9 aprile 1944
10ª giornata
Pavia2 – 0
A Tav.[3]
VoghereseStadio Comunale
Arbitro:  Valsecchi (Milano)

Girone di Semifinale F-G[modifica | modifica wikitesto]

Mede
30 aprile 1944
1ª giornata
Medese2 – 1PaviaCampo Comunale
Arbitro:  Masseroni (Milano)

Pavia
7 maggio 1944
2ª giornata
Pavia4 – 0CodognoStadio Comunale
Arbitro:  Garassino (Varese)

Sartirana Lomellina
14 maggio 1944
3ª giornata
Sartiranese Bianco e Nero.svg6 – 2PaviaCampo Sportivo
Arbitro:  Camiolo (Milano)

Pavia
21 maggio 1944
4ª giornata
Pavia2 – 1MedeseStadio Comunale
Arbitro:  Carpani (Milano)

Codogno
28 maggio 1944
5ª giornata
Codogno2 – 4PaviaCampo del Littorio
Arbitro:  Mondani (Milano)

Pavia
4 giugno 1944
6ª giornata
Pavia1 – 1Bianco e Nero.svg SartiraneseStadio Comunale
Arbitro:  Valsecchi (Milano)

Spareggio[modifica | modifica wikitesto]

Sesto San Giovanni
6 giugno 1944
Spareggio Qualificazione[4]
Sartiranese Bianco e Nero.svg1 – 3PaviaStadio Breda
Arbitro:  Camiolo (Milano)

Girone Finale Lombardo[modifica | modifica wikitesto]

Pavia
8 giugno 1944
1ª giornata[5]
Pavia3 – 1LeccoStadio Comunale
Arbitro:  Mondani (Milano)

Como
11 giugno 1944
2ª giornata
Como3 – 1PaviaStadio Giuseppe Sinigaglia
Arbitro:  Carpani (Milano)

Pavia
18 giugno 1944
3ª giornata
Pavia0 – 0LegnanoStadio Comunale
Arbitro:  Valsecchi (Milano)

Mede
25 giugno 1944
4ª giornata
Medese1 – 1PaviaCampo Sportivo
Arbitro:  Marchetti (Milano)

Pavia
29 giugno 1944
5ª giornata
Pavia9 – 1600px solid HEX-8E3145.svg TresoldiStadio Comunale
Arbitro:  Bandini (Milano)

Lecco
2 luglio 1944
6ª giornata
Lecco3 – 1PaviaCampo di Via Cantarelli
Arbitro:  De Vecchi (Milano)

Pavia
9 luglio 1944
7ª giornata
Pavia0 – 1ComoStadio Comunale
Arbitro:  Ferrazzi (Milano)

Legnano
16 luglio 1944
8ª giornata
Legnano1 – 0PaviaStadio Comunale
Arbitro:  Bergomi (Milano)

Pavia
23 luglio 1944
9ª giornata
Pavia0 – 1MedeseStadio Comunale
Arbitro:  Camiolo (Milano)

6 agosto 1944
10ª giornata
Tresoldi 600px solid HEX-8E3145.svg – 
A Tav.[6]
Pavia

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Torneo misto di guerra 1943-1944 organizzato dal Direttorio II Zona (Lombardia) a cui erano ammesse squadre di Serie C, Prima e Seconda Divisione regionale. Il torneo (non era un campionato e non attribuiva alcun titolo regionale) fu sospeso alla quarta giornata di ritorno del girone di finale dal Ministero della Cultura Popolare di Roma (Min.Cul.Pop.) a causa di ripetuti bombardamenti nel nord Italia e Lombardia.
  2. ^ Partita disputata sul campo di Voghera.
  3. ^ Partita in seguito assegnata (2-0) a tavolino su delibera del Giudice Sportivo per posizione irregolare del calciatore Carlo Annovazzi. Sul campo era terminata sul punteggio di (2-2).
  4. ^ Disputato sul campo neutro di Sesto San Giovanni.
  5. ^ Partita rinviata e recuperata il 27 agosto 1944.
  6. ^ Partita non disputata per interruzione del campionato.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Il calcio a Pavia 1911-2011 un secolo di emozioni, di Giovanni Bottazzini e Carlo Fontanelli, GEO Edizioni 2011, da pagina 117 a pagina 119.