Eliseo Camiolo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Eliseo Camiolo
Informazioni personali
Arbitro di Football pictogram.svg Calcio
Federazione Italia Italia
Sezione Milano
Attività nazionale
Anni Campionato Ruolo
1936-1937
1938-1946
1946-1951
Serie C
Serie B
Serie A e B
Arbitro
Arbitro
Arbitro

Eliseo Camiolo (Milano, 29 settembre 1910[1]Roma, 28 ottobre 1964) è stato un arbitro di calcio italiano.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Inizia ad arbitrare nel 1929.[2]

Dopo 7 stagioni a disposizione dei campionati regionali lombardi, Camiolo è inserito dal C.I.T.A. negli arbitri a disposizione per i campionati di Serie C per la stagione 1936-1937.

Esordisce in Serie B nella stagione 1938-1939 dirigendo la partita Anconitana-Bianchi-SPAL 2-1 del 16 aprile 1939.[3]

Rimase a disposizione del Direttorio II Zona anche per le stagioni 1943-1944 e 1944-1945 per poi riconfermare la sua disponibilità all'A.I.A. per il campionato di Divisione Nazionale 1945-1946.

Nel primo torneo post-liberazione dirige nella prima giornata di campionato la partita Vicenza-Sampierdarenese del 14 ottobre 1945 (1-1), collezionando alla fine di questa stagione ben 11 presenze.[4]

Esordisce in Serie A dirigendo la partita Alessandria-Modena 1-3 del 22 settembre 1946.[5]
Dirige l'ultima gara nella stagione 1950-1951 il 1º aprile 1951 a Udine: Udinese-Lucchese 2-1.[6]

Diresse a San Siro la partita Milan-Platense 2-3 del 14 febbraio 1951.[7]

Vanta nel suo palmarès 69[8] partite in Serie A, mentre quelle di Serie B non sono ancora quantificabili.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Anagrafe del Comune di Milano, anno 1910, numero 2983 Registro 03 Parte 1 Serie.
  2. ^ Barlassina.
  3. ^ Fontanelli 1938, p. 33.
  4. ^ Matarrese, pp. 35 (8 di qualificazione) e 103 (3 nelle finali).
  5. ^ Alessandria-Modena 1-3, su calcio-seriea.net.
  6. ^ Udinese-Lucchese 2-1, su calcio-seriea.net.
  7. ^ Sorpresa a San Siro Platense-Milan 2-3, Corriere dello Sport di giovedì 15 febbraio p. 1 (JPG), su dlib.coninet.it.
  8. ^ Calcio-seriea.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Rinaldo Barlassina, Agendina del calcio 1940-1941, Milano - Via Galilei, La Gazzetta dello Sport, 1941, p. 138, dati anagrafici completi di Eliseo Camiolo nel paragrafo "Serie A-B-C - Gli arbitri a disposizione del C.I.T.A.", Conservato presso la Biblioteca Comunale "Sormani" e Biblioteca Nazionale Braidense, entrambe di Milano.
  • Giuseppe Matarrese, La storia del calcio - Campionato 1945-46, Milano, Edizioni Giemme di Giuseppe Matarrese, 1991, pp. 35 e 103.
  • Carlo Fontanelli, Monologo rossoblù - I campionati italiani della stagione 1938-39, Empoli (FI), Geo Edizioni S.r.l., luglio 2004, pp. 72 e 73.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]