Associazione Calcio Pavia 1944-1945

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

1leftarrow blue.svgVoce principale: Associazione Calcio Pavia.

Associazione Calcio Pavia
Stagione 1944-1945
AllenatoreItalia Giovanni Ferrari
PresidenteItalia Giovanni Valsecchi
Torneo Benefico Lombardo3º posto.
Maggiori presenzeCampionato: Arezzi (20)
Miglior marcatoreCampionato: Capra (7)

Questa voce raccoglie le informazioni riguardanti l'Associazione Calcio Pavia nelle competizioni della stagione 1944-1945.

Stagione[modifica | modifica wikitesto]

Nella stagione di guerra 1944-1945 il Pavia ha disputato il Torneo Benefico Lombardo, piazzandosi con 25 punti in terza posizione di classifica alle spalle del Como con 32 punti e del Novara con 28 punti. Con il calcio ufficiale bloccato dagli eventi bellici, è stata l'unica manifestazione calcistica a livello regionale che abbia potuto svolgersi, ha preso il via alla fine del 1944 e ha portato a termine il girone di andata in aprile, nei giorni precedenti la Liberazione. Si è concluso al termine del conflitto, a stagione ormai avanzata, l'8 luglio 1945. Un torneo condizionato dalle nevicate dei primi di gennaio con alcuni rinvii e dagli eventi bellici che costringono Varese e Gallaratese al ritiro poco dopo l'inizio del girone di ritorno, fatto questo che ha comportato la riformulazione del calendario del girone discendente, con la durata di venti e non ventidue turni. Vinse la classifica dei marcatori in questo torneo Silvio Piola del Novara con 20 reti, secondo con 15 centri Giorgio Aebi del Como.

Il Pavia presieduto da Giovanni Valsecchi e allenato dall'ex nazionale Giovanni Ferrari si è adeguatamente rafforzato per questa anomala competizione, potendo allineare atleti tra i più importanti del calcio italiano. Alla fine gli azzurri pavesi hanno conquistato un prestigioso terzo posto. Diversi gli elementi di categoria superiore arrivati sulle rive del Ticino, quali il portiere Filippo Cavalli dal Torino, Giuseppe Arezzi dal Venezia, Eugenio Cestari dal Milan, Egidio Capra dal Fanfulla, Gaspare Parvis dal Liguria, Teresio Piana dal Livorno, Francesco Grosso dalla Juventus e Mario Foglia dall'Alessandria. Tiratore scelto della squadra pavese Gaspare Parvis con otto reti in undici partite, il centravanti di Breme Lomellina, messosi in luce nella Pavese, poi passato nella massima serie in due squadre progenitrici della attuale Sampdoria, il Liguria e la Sampierdarenese.

Rosa[modifica | modifica wikitesto]

N. Ruolo Giocatore
Italia C Battista Andreoni
Italia D Giuseppe Arezzi
Italia D Luigi Asti
Italia A Luigi Bassi
Italia C Giovanni Braga
Italia A Egidio Capra
Italia C Giulio Castelli
Italia P Filippo Cavalli
Italia D Eugenio Cestari
N. Ruolo Giocatore
Italia C Mario Foglia
Italia C Francesco Grosso
Italia D Noemo Grugnetti
Italia C Gianfranco Montersino
Italia A Gaspare Parvis
Italia A Teresio Piana
Italia P Agostino Scaglioni
Italia C Luigi Soffrido
Italia A Mario Trezzi

Risultati[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Torneo Benefico Lombardo 1944-1945.

Girone di andata[modifica | modifica wikitesto]

Busto Arsizio
31 dicembre 1944
1ª giornata[1]
Pro Patria2 – 0PaviaStadio Comunale
Arbitro:  Cipriani (Milano)

Pavia
14 gennaio 1945
2ª giornata
Pavia6 – 0GallarateseStadio Comunale
Arbitro:  Bandini (Milano)

Meda (Italia)
21 gennaio 1945
3ª giornata
Meda1 – 2PaviaStadio Comunale
Arbitro:  Valsecchi (Milano)

Pavia
18 febbraio 1945
4ª giornata
Pavia2 – 0VareseStadio Comunale
Arbitro:  Mondani (Milano)

Milano
25 febbraio 1945
5ª giornata
Ambrosiana-Inter2 – 2PaviaStadio San Siro
Arbitro:  Melgari (Bergamo)

Lecco
4 marzo 1945
6ª giornata
Lecco1 – 0
A Tav.[2]
PaviaStadio di Via Cantarelli
Arbitro:  Matucci (Seregno)

Lecco
22 aprile 1945
6ª giornata ripetuta
Lecco2 – 2Pro PatriaStadio di Via Cantarelli
Arbitro:  Mondani (Milano)

Pavia
11 marzo 1945
7ª giornata
Pavia2 – 0NovaraStadio Comunale
Arbitro:  Valsecchi (Milano)

Vigevano
18 marzo 1945
8ª giornata
Vigevano2 – 1PaviaCampo Comunale
Arbitro:  Marchetti (Milano)

Pavia
25 marzo 1945
9ª giornata
Pavia3 – 0LegnanoStadio Comunale
Arbitro:  Cipriani (Milano)

Milano
1º aprile 1945
10ª giornata
Milano2 – 2PaviaArena Civica
Arbitro:  Magnoni (Milano)

Pavia
8 aprile 1945
11ª giornata
Pavia1 – 0ComoStadio Comunale
Arbitro:  Carpani (Milano)

Girone di ritorno[modifica | modifica wikitesto]

Pavia
27 maggio 1945
12ª giornata
Pavia2 – 1Pro PatriaStadio Comunale
Arbitro:  Valsecchi (Milano)

Como
31 maggio 1945
13ª giornata
Como2 – 0PaviaStadio Giuseppe Sinigaglia
Arbitro:  Matucci (Seregno)

Pavia
3 giugno 1945
14ª giornata
Pavia2 – 0Ambrosiana-InterStadio Comunale
Arbitro:  Marchetti (Milano)

Novara
7 giugno 1945
15ª giornata
Novara3 – 0PaviaStadio Enrico Patti
Arbitro:  Carpani (Milano)

Pavia
10 giugno 1945
16ª giornata
Pavia1 – 0MedaStadio Comunale
Arbitro:  Piana (Milano)

Pavia
17 giugno 1945
17ª giornata
Pavia3 – 2LeccoStadio Comunale
Arbitro:  Bandini (Milano)

Legnano
24 giugno 1945
18ª giornata
Legnano2 – 1PaviaStadio Comunale
Arbitro:  Valsecchi (Milano)

Pavia
1º luglio 1945
19ª giornata
Pavia1 – 3VigevanoStadio Comunale
Arbitro:  Marchetti (Milano)

Pavia
8 luglio 1945
20ª giornata
Pavia6 – 1MilanStadio Comunale
Arbitro:  Cicardi (Lecco)

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Partita rinviata e recuperata il 4 febbraio 1945.
  2. ^ Partita in seguito annullata su delibera federale. Ripetuta il 22 aprile 1945.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Giovanni Bottazzini e Carlo Fontanelli, Il calcio a Pavia - 1911-2011 Un secolo di emozioni, Empoli (FI), Geo Edizioni S.r.l., 2011, pp. 120-122.
Calcio Portale Calcio: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di calcio