Eusebio Castigliano

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Eusebio Castigliano
Eusebio Castigliano.jpg
Nazionalità Italia Italia
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Centrocampista
Carriera
Squadre di club1
1939-1941 Pro Vercelli 28 (18)
1941-1943 Spezia 63 (25)
1943-1944 Biellese 15 (8)
1944-1945 Vigevano ? (?)
1945-1949 Torino 115 (36)
Nazionale
1945-1949 Italia Italia 7 (1)
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
 

Eusebio Castigliano (Vercelli, 9 febbraio 1921Superga, 4 maggio 1949) è stato un calciatore italiano, di ruolo mediano.

Perì insieme ai suoi compagni nella Tragedia di Superga il 4 maggio 1949. È stato sepolto presso il cimitero monumentale di Torino.

Caratteristiche tecniche[modifica | modifica wikitesto]

Originariamente impiegato come mezzala, divenne ben presto mediano. Ambidestro, emerse quale assoluto innovatore nel suo ruolo: giocatore molto prolifico sottorete, fu tra i primi mediani nella storia del calcio a specializzarsi anche nel cercare il gol, grazie alle sue violente e potenti conclusioni a rete.[1]

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Cresciuto nella Pro Vercelli, disputò 4 campionati di serie B, i primi due nella Pro Vercelli e i seguenti dopo il trasferimento allo Spezia. Durante la guerra si allena con la Biellese e poi col Vigevano[2]. Nel 1945 viene ingaggiato dal Torino dove esordì il 14 ottobre 1945 nel Derby della Mole Juventus-Torino 2-1. Pur essendo schierato sulla mediana, vinse il titolo di capocannoniere del girone finale dell'anomalo Campionato 1945-46 con 13 reti in 14 incontri.

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Ha totalizzato 7 presenze nella Nazionale maggiore, esordendo l'11 novembre 1945 a Zurigo nel pareggio 4-4 tra Svizzera ed Italia. La prima ed unica rete risale alla gara successiva, disputata a Milano, vinta sull'Austria per 3-2.

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Presenze e reti nei club[modifica | modifica wikitesto]

Stagione Squadra Campionato Coppe nazionali Coppe continentali Altre coppe Totale
Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Pres Reti
1939-1940 Italia Pro Vercelli B 8 7 C.I. 0 0 - - - - - - 8 7
1940-1941 B 20 11 C.I. 0 0 - - - - - - 20 11
Totale Pro Vercelli 28 18 - - - - - - 28 18
1941-1942 Italia Spezia B 33 17 C.I. 2 3 - - - - - - 35 20
1942-1943 B 30 8 C.I. 1 1[3] - - - - - - 31 9
Totale Spezia 63 25 3 4 - - - - 66 29
1944 Italia Biellese - (15)* (8)* - - - - - - - - - (15)* (8)*
1945-1946 Italia Torino Div.Naz. 38 20 - - - - - - - - - 38 20
1946-1947 A 27 8 - - - - - - - - - 27 8
1947-1948 A 29 7 - - - - - - - - - 29 7
1948-1949 A 21 1 - - - - - - - - - 21 1
Totale Torino 115 36 - - - - - - 115 36
Totale carriera 206 79 3 4 - - - - 209 83

* Non conteggiate nel Totale carriera

Cronologia presenze e reti in Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Cronologia completa delle presenze e delle reti in Nazionale - Italia Italia
Data Città In casa Risultato Ospiti Competizione Reti Note
11/11/1945 Zurigo Svizzera Svizzera 4 – 4 Italia Italia Amichevole -
01/12/1946 Milano Italia Italia 3 – 2 Austria Austria Amichevole 1
27/04/1947 Firenze Italia Italia 5 – 2 Svizzera Svizzera Amichevole -
11/05/1947 Torino Italia Italia 3 – 2 Ungheria Ungheria Amichevole -
09/11/1947 Vienna Austria Austria 5 – 1 Italia Italia Amichevole - Ingresso al 46’ 46’
27/02/1949 Genova Italia Italia 4 – 1 Portogallo Portogallo Amichevole -
27/03/1949 Madrid Spagna Spagna 1 – 3 Italia Italia Amichevole -
Totale Presenze 7 Reti 1

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Torino: 1945-1946, 1946-1947, 1947-1948, 1948-1949

Curiosità[modifica | modifica wikitesto]

Eusebio Castigliano è stato interpretato dall'attore Francesco Venditti nella miniserie TV Il Grande Torino.

A Vercelli in onore del giocatore scomparso è stata fondata nel 1963[4] una società calcistica che porta il suo nome, il GS Eusebio Castigliano.

Aveva enormi doti tecniche e spesso faceva 'Il numero' quindi si metteva a palleggiare con una monetina da venti Lire e con un colpo di tacco faceva finire la stessa nel taschino della sua giacca.[5][6]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Paolo Bertoldi, Un Cuccureddu da maglia azzurra, in La Stampa, 27 gennaio 1970, p. 14.
    «...un atleta saldo, fortissimo negli scontri e altrettanto abile nei tiri di estrema violenza (Castigliano fu uno dei primi mediani a specializzarsi nell'affiancarsi agli attaccanti puntando al gol)».
  2. ^ Quell'aprile di 87 anni fa e i ragazzi del campo fiera, 8 settembre 2007.
  3. ^ MIKY & GENNY - COPPA ITALIA 1942-43, su http://mikyegenny.altervista.org. URL consultato il 14 febbraio 2015.
  4. ^ Presentato il cinquantenario del G.S. Castigliano, 28 maggio 2013.
  5. ^ La squadra italiana più forte di sempre, in La Sesia Online, 4 maggio 2015. URL consultato il 4 maggio 2015.
  6. ^ Filmato audio LA MONETINA DI EUSEBIO CASTIGLIANO, su YouTube. URL consultato il 4 maggio 2015..

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]