Lanfranco Alberico

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Lanfranco Alberico
LanfrancoAlberico.jpg
Nazionalità Italia Italia
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Ala
Ritirato 1954
Carriera
Giovanili
19??-1934 Pro Vercelli
Squadre di club1
1934-1940Pro Vercelli105 (20)
1940-1943Venezia63 (7)
1943-1944Biellese18 (7)
1945-1953Novara227 (42)
1953-1954Pro Vercelli11 (0)
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
 

Lanfranco Alberico (Asigliano Vercellese, 31 luglio 1917febbraio 1977[1]) è stato un calciatore italiano, di ruolo centrocampista.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Dopo aver vestito per sei stagioni la maglia della Pro Vercelli, si trasferì al Venezia in serie A. La squadra del capoluogo veneto negli anni quaranta schierò campioni come Ezio Loik e Valentino Mazzola, e vinse la Coppa Italia: Alberico fu uno dei protagonisti della manifestazione, segnando una doppietta all'Udinese nella vittoria casalinga negli ottavi di finale (17 maggio 1941), un gol nei quarti di finale nella vittoria esterna contro il Bologna per 4-3 del 25 maggio 1941 ed un gol nella vittoria in semifinale contro la Lazio per 3-1 del 1º giugno 1941[2] Nel 1944 giocò nelle file della Biellese, mentre una volta finita la Seconda Guerra Mondiale si trasferì nel Novara, dove rimase fino al 1953 collezionando complessivamente 227 presenze con 42 reti; dopo una ulteriore stagione passata nella Pro Vercelli si ritirò.

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Venezia: 1940-1941
Novara: 1947-1948

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ La Stampa, 22 febbraio 1977, pagina 18 archiviolastampa.it
  2. ^ Tabellini rsssf.com

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]