Campo Milan di Porta Monforte

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Campo Milan di Porta Monforte
Milan-Juventus 8-1 1912.jpg
Fase di gioco della vittoria del Milan sulla Juventus per 8 a 1 nel 1912
Informazioni
StatoItalia Italia
UbicazioneVia Fratelli Bronzetti, Milano
Uso e beneficiari
CalcioMilan (1906-1914)

Il campo Milan di Porta Monforte è stato un campo di calcio a 11 che ha ospitato le gare interne del Milan dal gennaio 1906 al marzo 1914[1], quando fu dismesso[2]. L'impianto ebbe sede nella città di Milano, ed in principio l'ingresso era in via Pasquale Sottocorno, ingresso che fu poi spostato in via Fratelli Bronzetti.[2]

Al debutto del Milan sul terreno di gioco di questo campo, furono installate per la prima volta le reti alle porte: si trattò di un'innovazione per tutto il calcio italiano.[2]

Caratteristiche[modifica | modifica wikitesto]

Si trattava di una struttura molto più organizzata rispetto ai precedenti campi di gioco dei rossoneri, uno dei primi stadi rudimentali. Infatti, in precedenza, la squadra milanese giocò in strutture poco attrezzate figlie dell'era pionieristica che coinvolse praticamente tutti i club italiani sorti nel periodo compreso tra gli ultimi anni dell'Ottocento e i primi del Novecento.[2]

Campo ampio, dotato di una biglietteria e posti a sedere per il pubblico attraverso una spaziosa tribunetta in legno, nonché in seguito di una gradinata al lato dei posti popolari, si tratta del primo complesso sportivo italiano su cui furono sistemate le reti alle porte di gioco.[2]

Era delimitato per una metà dalla roggia delle lavandaie ed il muro dell'abbandonato cimitero di Porta Vittoria, per l'altra da una staccionata.[2]

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Il Milan si trasferì al campo di Porta Monforte nel gennaio 1906, debuttando calcisticamente in un incontro del 7 gennaio con l'Unione Sportiva Milanese. Per l'occasione, furono installate le reti alle porte per la prima volta assoluta in un incontro tra squadre italiane.[2] Questo provvedimento fu preso dopo le accese discussioni per un gol fantasma avvenuto durante una precedente amichevole contro la Juventus.[3]

Dal 1908-1909 l'ingresso del campo fu spostato da via Pasquale Sottocorno a via Fratelli Bronzetti.[2]

Sul terreno di gioco di questo campo, il Milan si rese protagonista di una vittoria in campionato per 8 reti a 1 contro la Juventus nel 1912, che schierò in campo 10 uomini.[4][5]

I rossoneri abbandonarono la struttura nel 1914 per spostarsi al Velodromo Sempione.[2]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Panini, pp. 33-53.
  2. ^ a b c d e f g h i I campi da gioco del Milan, Magliarossonera.it. URL consultato il 3 dicembre 2014.
  3. ^ Archivio storico de La Stampa.
  4. ^ Milan Football and Cricket Club 1911-12 Partite ufficiali, Magliarossonera.it. URL consultato il 4 dicembre 2012.
  5. ^ Milan batte Juventus con 8 a 1 (JPG) (La Gazzetta dello Sport), 15 gennaio 1912, p. 5. URL consultato il 4 dicembre 2012.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Almanacco illustrato del Milan, 1ª ed., Panini, 1999.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]