Presidenti dell'Associazione Calcio Milan

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

1leftarrow blue.svgVoce principale: Associazione Calcio Milan.

Qui di seguito sono riportati i presidenti dell'Associazione Calcio Milan, società calcistica italiana per azioni con sede a Milano.

Elenco cronologico dei presidenti[modifica | modifica wikitesto]

In più di 100 anni di storia societaria, alla guida del Milan si sono avvicendati 23 presidenti. Il primo presidente della società rossonera fu Alfred Edwards, uno dei soci fondatori del club.[1] Di seguito l'elenco dei presidenti del Milan e dei reggenti negli anni di vacanza della carica,[2] nonché la loro nazionalità e i relativi trofei vinti:

Presidenti
  • 1899-1909 Inghilterra Alfred Edwards Scudetto.svg Scudetto.svg Scudetto.svg
  • 1909-1928 Italia Piero Pirelli
  • 1928-1929 Italia Luigi Ravasco
  • 1929-1933 Italia Mario Benazzoli
  • 1933 Carica vacante (Commissario: Luigi Ravasco)
  • 1933-1935 Italia Luigi Ravasco
  • 1935-1936 Italia Pietro Annoni
  • 1936 Carica vacante (Consiglieri reggenti: Pietro Annoni, Giovanni Lorenzini, Rino Valdameri)
  • 1936-1939 Italia Emilio Colombo
  • 1939-1940 Italia Achille Invernizzi
  • 1940-1944 Carica vacante
    (Commissario: Umberto Trabattoni)

Titoli vinti[modifica | modifica wikitesto]

Di seguito l'elenco cronologico dei presidenti che hanno vinto trofei ufficiali alla guida del Milan.

Nome Scudetti Coppe Italia Supercoppe italiane Serie B Coppe dei Campioni/
Champions League
Coppe delle Coppe Supercoppe UEFA Coppe Intercontinentali Coppe del mondo per club Totale
Edwards, Alfred Alfred Edwards 3 3
Trabattoni, Umberto Umberto Trabattoni 1 1
Rizzoli, Andrea Andrea Rizzoli 4 1 5
Carraro, Luigi Luigi Carraro 1 1
Carraro, Franco Franco Carraro 1 1 1 1 4
Sordillo, Federico Federico Sordillo 1 1
Buticchi, Albino Albino Buticchi 1 1 2
Duina, Vittorio Vittorio Duina 1 1
Colombo, Felice Felice Colombo 1 1
Morazzoni, Gaetano Gaetano Morazzoni 1 1
Farina, Giuseppe Giuseppe Farina 1 1
Berlusconi, Silvio Silvio Berlusconi 7 1 5 5 5 2 1 26
Carica vacante[N 2] 1 2 3

Biografie dei presidenti[modifica | modifica wikitesto]

Alfred Edwards[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Alfred Edwards.

Socio cofondatore del Milan, presiedette la società rossonera dal 1899 al 1909. Nel gennaio del 1900 affiliò il Milan alla Federazione Italiana Football e successivamente delegò la piena conduzione della società rossonera a Edward Berra Nathan, già vice presidente del Milan, a causa dei suoi impegni politici e lavorativi. Sotto la sua presidenza il Milan vinse i primi tre campionati della sua storia (1901, 1906 e 1907).

Piero Pirelli[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Piero Pirelli.

Figlio di Giovanni Battista Pirelli, fondatore dell'impresa omonima, fu presidente del Milan dal 1909 al 1928 e costruì a sue spese, nel 1926, lo stadio San Siro, che fu poi dedicato a Giuseppe Meazza.

Luigi Ravasco[modifica | modifica wikitesto]

Ricoprì la carica di presidente del Milan dal 1928 al 1929 e dal 1933 al 1935, nonché quella di commissario straordinario nel 1933. Fu anche dirigente della società rossonera nella stagione 1935-1936.

Mario Benazzoli[modifica | modifica wikitesto]

Fu vice presidente del Milan dal 1922 al 1929 e presidente della società rossonera dal 1929 a 1933. Ricoprì la carica di direttore sportivo nella stagione 1928-1929 e quella di dirigente nella stagione 1935-36

Pietro Annoni[modifica | modifica wikitesto]

Fu presidente del Milan dal 1935 al 1936. Fece parte del consiglio di reggenza, assieme a Giovanni Lorenzini e Rino Valdameri, da maggio 1936 ad ottobre 1936.

Emilio Colombo[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Emilio Colombo (giornalista).

Fu direttore della Gazzetta dello Sport dal 1922 al 1936. Sempre nel 1936 divenne direttore del Guerin Sportivo e fu eletto presidente del Milan, carica che ricoprì fino al 1939.

Achille Invernizzi[modifica | modifica wikitesto]

Fu presidente del Milan dal 1939 al 1940.

Umberto Trabattoni[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Umberto Trabattoni.

Fu commissario straordinario dal 1940 al 1944 e presidente dal 1945 al 1954. Sotto la sua presidenza il Milan vinse un campionato (1950-1951) e una Coppa Latina (1951). È ricordato per essere stato il presidente che riuscì a conquistare lo scudetto dopo 44 anni di digiuno (l'ultimo campionato vinto dai rossoneri prima di questo successo era infatti datato 1907).

Andrea Rizzoli[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Andrea Rizzoli.

Figlio dell'editore Angelo Rizzoli, fu il presidente più titolato della storia rossonera fino all'arrivo di Silvio Berlusconi. Fu presidente del Milan dalla stagione 1954-1955 alla stagione 1962-1963. Durante la sua presidenza i rossoneri vinsero quattro scudetti (1954-1955, 1956-1957, 1958-1959, 1961-1962), una Coppa Latina (1956) e una Coppa dei Campioni (1962-1963).

Felice Riva[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Felice Riva.

Fu dirigente del Milan nella stagione 1962-1963 e presidente della società rossonera dal 1963 al 1965.

Luigi Carraro[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Luigi Carraro (dirigente sportivo).

Fu vice presidente nella stagione 1964-1965 e presidente dal 1966 al 1967. Durante la sua presidenza il Milan vinse una Coppa Italia (1966-1967).

Franco Carraro[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Franco Carraro.

Fu dirigente del Milan nella stagione 1964-1965 e presidente della società rossonera dal 1967 al 1971. Durante la sua presidenza il Milan vinse uno scudetto (1967-1968), una Coppa dei Campioni (1968-1969), una Coppa Intercontinentale (1969) e una Coppa delle Coppe (1967-1968). Carraro fu anche presidente della F.I.G.C. a più riprese e presidente del CONI dal 1978 al 1987.

Federico Sordillo[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Federico Sordillo.

Ricoprì la carica di vice presidente del Milan nella stagione 1965-1966 e dal 1967-1968 al 1970-1971, fu commissario reggente dal 1965 al 1966 e poi presidente della società rossonera dal 1971 al 1972. Fu dirigente nella stagione 1964-1965. Durante la sua presidenza il Milan vinse una Coppa Italia (1971-1972).

Albino Buticchi[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Albino Buticchi.

Fu presidente del Milan dal 1972 al 1975. Durante la sua presidenza la società rossonera conquistò una Coppa Italia (1972-1973) e una Coppa delle Coppe (1972-1973).

Bruno Pardi[modifica | modifica wikitesto]

Fu dirigente del Milan nella stagione 1964-1965 e presidente della società rossonera dal 1975 al 1976.

Vittorio Duina[modifica | modifica wikitesto]

Fu presidente del Milan dal 1976 al 1977. Durante la sua presidenza la società rossonera vinse una Coppa Italia (1976-1977).

Felice Colombo[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Felice Colombo.

Fu presidente del Milan dal 1977 al 1980 e vice presidente della società rossonera dal 1980-1981 al 1981-1982. Sotto la sua presidenza il Milan vinse lo scudetto della stella (1978-1979), il decimo della storia rossonera, e subì la prima retrocessione in Serie B, che fu decretata dalla F.I.G.C. a causa dello scandalo italiano del calcioscommesse del 1980.

Gaetano Morazzoni[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Gaetano Morazzoni.

Fu presidente del Milan dal 1980 al 1982. Durante la sua presidenza la società rossonera vinse una Coppa Mitropa (1981-1982) e ottenne la sua prima promozione in Serie A (1980-1981).

Giuseppe Farina[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Giuseppe Farina (imprenditore).

Fu presidente del Milan dal 1982 al 1986. Durante la sua presidenza la società rossonera conobbe la sua seconda retrocessione in Serie B, questa volta conseguita sul campo.

Rosario Lo Verde[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Rosario Lo Verde.

Fu dirigente del Milan dal 1980 al 1982, vicepresidente nella stagione 1984-1985 e presidente della società rossonera dal 13 gennaio 1986 al 24 marzo 1986.

Silvio Berlusconi[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Silvio Berlusconi.

Proprietario del Milan dal 20 febbraio 1986 al 13 aprile 2017, è stato il presidente più longevo nella storia del club, dato che ha ricoperto la carica per 20 anni, dapprima a partire dal 24 marzo 1986 fino al 21 dicembre 2004, quando si è dimesso a seguito dell'approvazione di una legge disciplinante i conflitti d'interesse, e poi per altri due anni, dal 15 giugno 2006 all'aprile 2008, quando è stato rieletto alla presidenza del Consiglio dei ministri. Il 29 marzo 2012 il consiglio di amministrazione della società lo ha nominato presidente onorario, carica che ha ricoperto fino al 13 aprile 2017.[3]

Berlusconi è anche il patron più vincente della storia rossonera, avendo conquistato 29 trofei in 31 anni di proprietà del club (26 titoli nei 20 anni di presidenza e 3 negli 11 anni di vicepresidenza vicaria di Adriano Galliani): 8 scudetti (1987-1988, 1991-1992, 1992-1993, 1993-1994, 1995-1996, 1998-1999, 2003-2004, 2010-2011), 1 Coppa Italia (2002-2003), 7 Supercoppe italiane (1989, 1992, 1993, 1994, 2004, 2011, 2016), 5 UEFA Champions League (1988-1989, 1989-1990, 1993-1994, 2002-2003, 2006-2007), 2 Coppe Intercontinentali (1989, 1990), 1 Coppa del mondo per club FIFA (2007) e 5 Supercoppe UEFA (1989, 1990, 1994, 2003, 2007).

Li Yonghong[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Li Yonghong.

Fu presidente dal 14 aprile 2017 al 21 luglio 2018. Di nazionalità cinese, primo straniero dai tempi di Alfred Edwards, sotto la sua presidenza il Milan raggiunse una finale di Coppa Italia.

Paolo Scaroni[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Paolo Scaroni.

Già componente del consiglio d'amministrazione dal 2017, è presidente del Milan dal 21 luglio 2018 dopo il passaggio del club al fondo d'investimento americano Elliott Management Corporation. Sotto la sua presidenza il Milan ha raggiunto una finale di Supercoppa Italiana.

Elenco in base agli anni di presidenza[modifica | modifica wikitesto]

Di seguito l'elenco dei presidenti del Milan in ordine di longevità.

Presidenti del Milan per longevità
  • 20 anni
Silvio Berlusconi: 1986-2004 e 2006-2008
  • 19 anni
Piero Pirelli: 1909-1928
  • 10 anni
Alfred Edwards: 1899-1909
  • 9 anni
Umberto Trabattoni: 1945-1954
Andrea Rizzoli: 1954-1963
  • 4 anni
Mario Benazzoli: 1929-1933
Franco Carraro: 1967-1971
Giuseppe Farina: 1982-1986
  • 3 anni
Luigi Ravasco: 1928-1929 e 1933-1935
Emilio Colombo: 1936-1939
Albino Buticchi: 1972-1975
Felice Colombo: 1977-1980
  • 2 anni
Felice Riva: 1963-1965
Gaetano Morazzoni: 1980-1982
  • 1 anno
Pietro Annoni 1935-1936
Achille Invernizzi: 1939-1940
Luigi Carraro: 1966-1967
Federico Sordillo: 1971-1972
Bruno Pardi: 1975-1976
Vittorio Duina: 1976-1977
Li Yonghong: 2017-2018
Paolo Scaroni: 2018-presente
  • Meno di un anno
Rosario Lo Verde: 1986

Note[modifica | modifica wikitesto]

Esplicative[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Dal 2012 al 2017 Silvio Berlusconi presidente onorario.
  2. ^ Adriano Galliani vicepresidente vicario.

Bibliografiche[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Marco Conterio, Da Edwards a Li: Scaroni è il 23esimo presidente del Milan, su tuttomercatoweb.com, 21 luglio 2018. URL consultato il 12 agosto 2018.
  2. ^ Panini, p. 727.
  3. ^ Carica vacante dal 2004 al 2006 e dal 2008 al 2017, Presidente onorario dal 2012 al 2017. Cfr. È ufficiale: Berlusconi lascia la presidenza del Milan, su repubblica.it, 28 dicembre 2004. URL consultato l'11 febbraio 2016.; Berlusconi, dimissioni dovute, su gazzetta.it, 8 maggio 2008. URL consultato il 27 settembre 2015.; Una bellissima notizia, su acmilan.com, 30 novembre 2011. URL consultato l'11 ottobre 2015.; Bentornato presidente, su acmilan.com, 30 marzo 2012. URL consultato il 9 ottobre 2016.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Almanacco illustrato del Milan, 2ª ed., Panini, marzo 2005.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Calcio Portale Calcio: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di calcio