Kursaal Diana

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Sferisterio Kursaal Diana
Milano hotel Diana.JPG
Informazioni
StatoItalia Italia
UbicazioneViale Piave, 42
I-20129 Milano
Inizio lavori1907[1]
Inaugurazione1908[2]
Chiusura1946[2]
Ristrutturazione1922
1998
Prog. strutturaleAchille Manfredini
Mappa di localizzazione

Coordinate: 45°28′25.32″N 9°12′25.85″E / 45.4737°N 9.20718°E45.4737; 9.20718

Il Kursaal Diana è un edificio storico di Milano eretto nel 1907 su progetto dell'ingegnere architetto Achille Manfredini per ospitarvi l'omonimo hotel. L'inaugurazione avvenne il 1º ottobre 1908[1].

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Realizzato in viale Piave[3] al posto dei Bagni di Diana, la prima piscina italiana di 100 x 25 metri a opera dell'architetto Andrea Pizzala nel 1842, il Kursaal Diana è stato una sorta di centro polifunzionale con teatro, ristorante, albergo e dal 1907 al 1946 anche come sferisterio per il gioco della palla basca, poi dal 1947 sostituito dallo Sferisterio di via Palermo[2].

L'edificio rientrava nei progetti di riqualificazione della zona di Porta Venezia e si deve all'architetto Achille Manfredini. La piscina, che originariamente si voleva mantenere, venne eliminata a beneficio di un giardino e di una pista da pattinaggio su ghiaccio. Nel 1914 ospitò la prima edizione dell'EICMA.

Il 23 marzo del 1921, una strage dinamitarda provocò 80 feriti e 21 morti, durante una rappresentazione teatrale.

L'edificio ha subìto numerose modifiche, delle quali la più incisiva è forse stata il restauro del 1922 a opera di Giuseppe De Finetti.

L'albergo è stato rinnovato nel 1998 e tuttora fa parte della catena Sheraton con il nome di Diana Majestic[4], mentre il cinema è stato trasformato nel 2001 in sala per le sfilate della casa di moda fiorentina Gucci.

Note[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]