Achille Manfredini

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Achille Manfredini (Catanzaro, 13 maggio 18691920) è stato un ingegnere e architetto italiano, uno dei più noti esponenti dello stile floreale a Milano e che operò anche nella città di Messina..

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nato da genitori milanesi, si laureò ingegnere civile al Politecnico di Milano nel 1891. Sua la casa Lancia de 1905 e demolita nel 1939 per fare spazio al Palazzo del Banco di Roma dell'architetto Scoccimarro e che mostrava una facciata incrostata da pesanti decorazioni. Nel 1907 realizzò l'Kursaal Diana. Manfredini fu pure ideatore di un grattacielo milanese di tredici piani nella piazza di S. Giovanni in Conca (1913/14).

Inoltre fu direttore del "Monitore tecnico", una rivista, fondata e diretta da Achille Manfredini. Il "Monitore tecnico" uscì con il primo numero a "Milano, 15 dicembre 1894 - Giornale d'architettura, d'ingegneria civile ed industriale, d'edilizia ed arti affini".

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Giorgio Rumi, Enrico Decleva: Milano nell'Italia liberale, 1898-1922, Cariplo 1993 (cassa di Risparmio delle provincie lombarde S.p.A.).

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN90227286 · SBN IT\ICCU\LO1V\070637 · WorldCat Identities (ENviaf-90227286
Biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie