Centro Sportivo Suning

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Centro Sportivo Suning
La Pinetina
Suning Training Centre in Memory of Angelo Moratti.jpg
Informazioni
StatoItalia Italia
UbicazioneViale dello Sport, 22070 - Appiano Gentile (CO)
Inizio lavori1960
Inaugurazione1962
Mat. del terrenoErba
ProprietarioInter
Uso e beneficiari
AllenamentoInter (1962-)
Capienza
Posti a sedere300
Mappa di localizzazione

Coordinate: 45°43′16.72″N 8°58′01.39″E / 45.721312°N 8.967054°E45.721312; 8.967054

Il Centro Sportivo Suning, per esteso Centro Sportivo Suning in memoria di Angelo Moratti, è un centro sportivo di proprietà della squadra di calcio italiana dell'Inter. Colloquialmente noto come La Pinetina, è situato ad Appiano Gentile, in provincia di Como.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

I lavori per la costruzione di un centro sportivo adibito alle sedute di allenamento della prima squadra iniziarono nel 1960, per espressa richiesta dell'allenatore Helenio Herrera al presidente Angelo Moratti, e si conclusero nel 1962, quando si svolse l'inaugurazione della struttura. Noto in precedenza come "Centro Sportivo Angelo Moratti", dal 20 dicembre 2016 l'impianto ha assunto l'attuale denominazione di "Centro Sportivo Suning in memoria di Angelo Moratti" in seguito alla cessione dei diritti di denominazione al gruppo cinese Suning, già azionista di maggioranza del club nerazzurro.[1]

Struttura[modifica | modifica wikitesto]

L'impianto comprende:

  • cinque campi da gioco, di cui due di dimensione ridotta e uno di questi coperto da una tensostruttura mobile in caso di freddo eccessivo e di maltempo;
  • una piscina che permette il nuoto controcorrente e l'idromassaggio;
  • due palestre;
  • una sala medica;
  • cinque spogliatoi;
  • due magazzini;
  • un albergo che ospita i giocatori e lo staff dell'Inter, completo di 25 stanze doppie, 4 singole, ristorante, hall e cucina.

Nell'albergo sono previste anche:

  • una sala giochi;
  • una sala per le riunioni tecniche;
  • una sala stampa in grado di ospitare fino a 30 giornalisti;
  • gli studi televisivi di Inter TV.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Comunicato di F.C. Internazionale, su inter.it, 20 dicembre 2016.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]