Promozione 1913-1914

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Promozione 1913-1914
Competizione Promozione
Sport Football pictogram.svg Calcio
Edizione
Organizzatore Comitati Regionali della FIGC
Luogo Italia Italia
Partecipanti ?
Formula Girone all'italiana
Risultati
Promozioni Veloces Biella
Cremonese
Padova
Audax Modena
Acqui
Valenzana
Savoia Milano
Cronologia della competizione
Left arrow.svg 1912-1913 1914-1915 Right arrow.svg

La Promozione 1913-1914 fu un campionato cadetto di calcio disputato in Italia. La manifestazione fu organizzata su base locale dai comitati regionali della FIGC.

Il torneo di Promozione fu organizzato in ciascuna delle sei regioni calcisticamente attive del Paese, non erano previste finali nazionali e le vincitrici dei gironi guadagnavano la salita in Prima Categoria. Al campionato poteva iscriversi qualsiasi società, anche di nuova affiliazione, purché in grado di allestire un campo di gioco avente dimensioni superiori al minimo richiesto dalla Federazione, 90x45, e dotato della palizzata in legno che avrebbe loro permesso di far pagare il biglietto d'ingresso. I club che invece non potevano fornire queste garanzie alla FIGC omologando il proprio campo potevano disputare solo il campionato di Terza Categoria.

Formula[modifica | modifica wikitesto]

Sulla base del progetto Baraldi-Baruffini, la struttura di vertice della Promozione fu coordinata con quella di base della Prima Categoria, in modo da avere tre promosse a fronte delle tre retrocesse dalla massima divisione.

Non erano previste finali interregionali per le vincenti dei sei campionati regionali. Le squadre furono promosse direttamente in Prima Categoria 1914-1915, salvo rinunce.

Piemonte-Liguria[modifica | modifica wikitesto]

I due gironi furono gestiti dal Comitato Regionale Piemontese-Ligure (C.R.P.L.) avente sede a Torino.[1]

Girone ligure[modifica | modifica wikitesto]

Squadre partecipanti[modifica | modifica wikitesto]

Classifica finale[modifica | modifica wikitesto]

Pos. Squadra Pt G V N P GF GS DR
1rightarrow.png 1. Casteggio 11 8 5 1 2 21 9 +12
2. Acqui 10 8 5 0 3 15 11 +4
3. non conosciuta Italia 9 8 4 1 3 14 12 +2
4. non conosciuta Raffaele Rubattino 7 8 2 3 3 8 13 -5
5. non conosciuta Novi 3 8 0 3 5 11 23 -12

Legenda:

      Qualificata alle finali per il titolo piemontese-ligure.

Note:

Due punti a vittoria, uno a pareggio, zero a sconfitta.

Calendario[modifica | modifica wikitesto]

Per le fonti dei risultati vedere note e collegamenti esterni.[2][3][4]

Andata (1ª) Prima giornata Ritorno (6ª)
??? 4-0 Casteggio-Novi 3-1 10 mag.
18 gen. 0-2 Rubattino-Italia 2-0 3 mag.
Riposa: Acqui
Andata (2ª) Seconda giornata Ritorno (7ª)
25 gen. 1-0 Acqui-Italia 1-3 8 mar.
1-1 Rubattino-Novi 2-2
Riposa: Casteggio


Andata (3ª) Terza giornata Ritorno (8ª)
26 apr. 4-0 Acqui-Rubattino 0-1 15 mar.
1 feb. 3-1 Italia-Casteggio 0-3
Riposa: Novi
Andata (4ª) Quarta giornata Ritorno (9ª)
17 mag. 2-1 Acqui-Casteggio 1-3 22 mar.
8 feb. 5-3 Italia-Novi 1-1
Riposa: Rubattino


Andata (5ª) Quinta giornata Ritorno (10ª)
3 mag. 3-4 Novi-Acqui 0-2 19 apr.
15 feb. 1-1 Rubattino-Casteggio 1-5
Riposa: Italia

Girone piemontese[modifica | modifica wikitesto]

Squadre partecipanti[modifica | modifica wikitesto]

Classifica finale[modifica | modifica wikitesto]

Pos. Squadra Pt G V N P GF GS DR
1rightarrow.png 1. Veloces Biella 10 6 4 2 0 20 3 +17
2. non conosciuta Junior Minerva 7 6 3 1 2 13 7 +6
3. Valenzana 7 6 3 1 2 11 9 +2
4. non conosciuta US Vercellese 0 6 0 0 6 4 29 -25

Legenda:

      Qualificata alle finali per il titolo piemontese-ligure.

Note:

Due punti a vittoria, uno a pareggio, zero a sconfitta.

Spareggio per il secondo posto[modifica | modifica wikitesto]

Risultati Luogo e data
Junior Minerva 3-1 Valenzana ???, 19 aprile 1914[3]

Calendario[modifica | modifica wikitesto]

Per le fonti dei risultati vedere note e collegamenti esterni.[2]

Andata (1ª) Prima giornata Ritorno (4ª)
22 mar. 0-5 [5]Vercellese-Veloces[6] 1-9 1 mar.
1 feb. 4-1 Junior Minerva-Valenzana 0-2 22 mar.
Andata (2ª) Seconda giornata Ritorno (5ª)
8 feb. 2-0 Veloces-Valenzana 0-0 8 mar.
29 mar. 0-3 Vercellese-Junior Minerva 0-4


Andata (3ª) Terza giornata Ritorno (6ª)
15 feb. 1-1 Junior Minerva-Veloces 1-3 15 mar.
6-3 Valenzana-Vercellese 2-0

Finali per il titolo piemontese-ligure[modifica | modifica wikitesto]

Risultati Luogo e data
Veloces Biella 2 - 0[7] Casteggio Biella, 7 giugno 1914
Casteggio 1 - 1 Veloces Biella Casteggio, 14 giugno 1914

Verdetti finali[modifica | modifica wikitesto]

Lombardia[modifica | modifica wikitesto]

Squadre partecipanti[modifica | modifica wikitesto]

Le squadre partecipanti furono le seguenti:[8]

Club Città Stadio
600px horizontal White Blue HEX-0030FA.svg S.S. Aurora Busto Arsizio (MI) Campo di via XX Settembre
600px pentasection vertical HEX-BD0020 HEX-CCCCCC.svg U.S. Cremonese Cremona Campo di Porta Romana
600px Rosso e Blu Strisce-Flag.svg Luino F.B.C. Luino (CO) Campo di Sant'Onofrio
600px Bianco e Celeste (Strisce).svg S.S. Pro Gorla S.C. Ausonia Gorlaprecotto (MI) Campo Gorla Maggiore
600px horizontal White Blue HEX-0030FA.svg S.G. Pro Lissone Lissone (MI) Campo della Palestra
600px Celeste Bianco e Celeste (Strisce Orizzontali).svg A.C. Savoia Milano Campo di via Portella
600px Bianco e Celeste (Strisce).svg C.S. Trevigliese Treviglio (BG) Campo C. S. Trevigliese
600px White letter V HEX-ED1C24.svg Varese F.B.C. Varese (CO) Campo delle Bettole

Classifica finale[modifica | modifica wikitesto]

Pos. Squadra Pt G V N P GF GS DR
1uparrow green.svg 1. Cremonese 22 14 11 0 3 39 17 +22
1uparrow green.svg 2. Savoia Milano 18 14 7 4 3 24 17 +7
3. Aurora 18 14 8 2 4 23 21 +2
4. Ausonia Pro Gorla 17 14 7 3 4 29 17 +12
5. Trevigliese 12 14 6 0 8 26 35 -9
6. Pro Lissone 12 14 5 2 7 22 19 +3
7. Varese 10 14 4 2 8 18 34 -16
8. Luino 3 14 0 3 11 5 29 -24

Legenda:

      Promossa in Prima Categoria 1914-1915.

Note:

Due punti a vittoria, uno a pareggio, zero a sconfitta.

Spareggio per il secondo posto[modifica | modifica wikitesto]

Risultati Luogo e data
Savoia 1-1 Aurora Varese, 17 maggio 1914
Savoia 3-1 Aurora Saronno, 24 maggio 1914 (ripetizione)

Calendario[modifica | modifica wikitesto]

  • Il calendario fu pubblicato da La Gazzetta dello Sport del 1 dicembre 1913.[8] Per le fonti sui risultati vedere nota.[9]
Andata (1ª) Prima giornata Ritorno (8ª)
7 dic. 5-1 Varese-Cremonese 1-6 8 feb.
3-1 Aurora-Pro Lissone 0-3
1-1 Luino-Savoia 0-2
3-2 Ausonia Pro Gorla-Trevigliese 6-2
Andata (2ª) Seconda giornata Ritorno (9ª)
14 dic. 1-0 Aurora-Cremonese 0-2 12 apr.
4-3 Trevigliese-Varese 3-0 19 apr.
5-3 Pro Lissone-Luino 2-0 15 feb.
1-1 Savoia-Ausonia Pro Gorla 3-2


Andata (3ª) Terza giornata Ritorno (10ª)
21 dic. 1-4 Luino-Cremonese 0-2 22 feb.
1-2 Aurora-Varese 3-2 3 mag.
19 apr. - Ausonia Pro Gorla-Pro Lissone 2-2 22 feb.
- Trevigliese-Savoia - 26 apr.
Andata (4ª) Quarta giornata Ritorno (11ª)
19 apr. 1-0 Cremonese-Ausonia Pro Gorla 1-0 3 mag.
28 dic. 1-1 Varese-Luino 2-0 1 mar.
3-0 Aurora-Trevigliese 6-3
0-0 Pro Lissone-Savoia 0-1


Andata (5ª) Quinta giornata Ritorno (12ª)
4 gen. 0-1 Savoia-Cremonese 1-10 8 mar.
3-0 Ausonia Pro Gorla-Varese 4-0
0-0 Luino-Aurora 0-2
2-1 Trevigliese-Pro Lissone 0-2
Andata (6ª) Sesta giornata Ritorno (13ª)
11 gen. 3-2 Cremonese-Pro Lissone 1-0 15 mar.
0-4 Varese-Savoia 1-1
26 apr. 2-2 Ausonia Pro Gorla-Aurora 1-2 29 mar.
11 gen. 0-3 Luino-Trevigliese 0-2 15 mar.


Andata (7ª) Settima giornata Ritorno (14ª)
1 feb. 4-3 Trevigliese-Cremonese 2-4 22 mar.
3-0 Pro Lissone-Varese 0-2
6-0 Savoia-Aurora 0-1
1-3 Ausonia Pro Gorla-Luino 2-0

Verdetti finali[modifica | modifica wikitesto]

Veneto-Emilia[modifica | modifica wikitesto]

Il raggruppamento veneto-emiliano, gestito dal Comitato Regionale Veneto-Emiliano, era strutturato in gironi regionali le cui vincenti si affrontarono nella finale. Il torneo venne vinto dal Padova che ottenne così la promozione insieme all'Audax Modena, travolto nella finale.

Eliminatoria veneta[modifica | modifica wikitesto]

Calendario[modifica | modifica wikitesto]

domenica 5 aprile 1914 Verona 3 - 3 Padova Verona
Arbitro: Gabriotti
Norinelli (20°)
Norinelli (75°)
Norinelli (90°)
Appiani (10°)
Appiani rig. (35°)
Turra (46°)


domenica 19 aprile 1914 Padova 1 - 0 Verona Sede: Padova
Arbitro: Chiovato
Pedrina I (29°)

Verdetti finali[modifica | modifica wikitesto]

  • Il Padova è qualificato alla finale per il titolo veneto-emiliano.

Eliminatoria emiliana[modifica | modifica wikitesto]

Classifica[modifica | modifica wikitesto]

Pos. Squadra Pt G V N P GF GS DR
1rightarrow.png 1. Audax Modena 5 4 2 1 1 8 5 +3
2. 600px bisection vertical HEX-FF0000 White.svg Jucunditas 4 4 2 0 2 5 5 0
3. Flag maroon HEX-7B1C20.svg Reggio 3 4 1 1 2 4 7 -3

Legenda:

      Ammesso alle finali.

Note:

Due punti a vittoria, uno a pareggio, zero a sconfitta.
In caso di pari punti per le squadre fuori dalla zona promozione era in vigore il pari merito.

Calendario[modifica | modifica wikitesto]

domenica 8 marzo 1914 Jucunditas 1 - 0 Reggio Sede: Carpi


domenica 22 marzo 1914 Jucunditas 2 - 1 Audax Sede: Carpi


domenica 29 marzo 1914 Reggio 2 - 1 Jucunditas Sede: Reggio Emilia


domenica 5 aprile 1914 Audax 1 - 1 Reggio Sede: Carpi


domenica 19 aprile 1914 Audax 2 - 1 Jucunditas Sede: Carpi


domenica 26 aprile 1914 Reggio 1 - 4 Audax Sede: Reggio Emilia

Verdetti finali[modifica | modifica wikitesto]

  • L'Audax è qualificato alla finale per il titolo veneto-emiliano.

Finale[modifica | modifica wikitesto]

domenica 10 maggio 1914 Audax 1 - 5 Padova Modena
Arbitro: Storer
Vaccari I (30°) Milocco (10°)
Appiani rig. (77°)
Dalla Nora (78°)
Appiani (79°)
Appiani (87°)


domenica 17 maggio 1914 Padova 5 - 0 Audax Sede: Padova
Arbitro: Storer
Pedrina II (12°)
Turra (15°)
Appiani (25°)
Pedrina II (35°)
Appiani (68°)

Verdetti finali[modifica | modifica wikitesto]

Toscana[modifica | modifica wikitesto]

Nessuna squadra promossa in Prima Categoria.

Lazio[modifica | modifica wikitesto]

Nessuna squadra promossa in Prima Categoria.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Il libro di Fontanelli citato in bibliografia chiama i due gironi "II Categoria Piemonte" e "II Categoria Liguria" (a p. 63 e a p. 78). Per una convenzione del Fontanelli la Promozione viene chiamata "Seconda Categoria" (nella "piramide del calcio italiano" a p. 6 il Fontanelli afferma che "Seconda Categoria" era una denominazione alternativa per il campionato di "Promozione").
  2. ^ a b La Gazzetta dello Sport del 9 marzo 1914.
  3. ^ a b La Gazzetta dello Sport del 20 aprile 1914
  4. ^ La Gazzetta dello Sport del 4 maggio 1914
  5. ^ Disputata a Biella per accordo tra le due società.
  6. ^ Inizialmente prevista il 22 febbraio, rinviata per maltempo.
  7. ^ A tavolino per forfait.
  8. ^ a b La Gazzetta dello Sport, 1 dicembre 1913.
  9. ^ La Gazzetta dello Sport del 5 gennaio 1914, del 9 marzo 1914, del 16 marzo 1914, del 20 aprile 1914, del 4 maggio 1914 e del 25 maggio 1914.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Giornali

Libri

  • Carlo Fontanelli, La Biblioteca del Calcio - I colori del Calcio. Divise da gioco - curriculum - 173 squadre: 1898-1929 (Carlo Fontanelli, Simona Carboncini), Geo Edizioni, 2000.
Calcio Portale Calcio: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di calcio