Promozione 1949-1950

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Promozione 1949-1950
Competizione Promozione
Sport Football pictogram.svg Calcio
Edizione II
Organizzatore Lega Interregionale Nord
Lega Interregionale Centro
Lega Interregionale Sud
Date dal ottobre 1949
al luglio 1950
Luogo Italia Italia
Partecipanti 213
Formula 13 gironi
Risultati
Promozioni Ponziana
Rovereto
Lecco
Saronno
Magenta
Rapallo Ruentes
Forlì
Pontedera
B.P.D. Colleferro
Fermana
Toma Maglie
Nissena
Vigevano
Avellino
Casertana
Retrocessioni 34 squadre
Statistiche
Incontri disputati 3174 (+ 20 playoff/spareggi)
Cronologia della competizione
Left arrow.svg 1948-1949 1950-1951 Right arrow.svg

La Promozione 1949-1950 fu la seconda edizione di questa categoria calcistica italiana a disputarsi a carattere interregionale.

Il campionato era gestito da tre leghe interregionali distinte denominate Lega Interregionale Nord, avente sede a Torino, Lega Interregionale Centro, avente sede a Firenze, e Lega Interregionale Sud, avente sede a Napoli. In totale furono 213 le squadre partecipanti.[1]

Il campionato partì a ranghi ridotti, dato che il Consiglio federale del 6 ottobre deliberò il blocco dei ripescaggi, onde esaltare al massimo i verdetti dei campi.[2]

Il regolamento metteva in palio 12 posti per la Serie C, sei per le società del Nord, quattro per il Centro e due per il Sud. Per quanto riguarda le retrocessioni, invece, la Federazione non stabilì un criterio preciso, limitandosi a preannunciare un indeterminato numero elevato di bocciature onde far fronte all'arrivo di numerose società causato dalla progettata riduzione della Serie C.[3]

Nel corso dell'estate del 1950, inoltre, altre 3 squadre furono ammesse dalla F.I.G.C. in Serie C: due erano le protagoniste delle contestate retrocessioni a tavolino al termine dell'edizione 1948-1949 della terza serie, il Vigevano e l'Avellino, chiudendo così le polemiche che si erano trascinate dietro, e l'ultima fu la Casertana, che era stata privata della promozione solo dal sorteggio della monetina.

Lega Interregionale Nord[modifica | modifica wikitesto]

La Lega Interregionale Nord aveva sede a Torino e organizzava un campionato composto da sei gironi e 101 squadre, di cui 74 già affiliate alla Lega, 23 neopromosse dalle leghe regionali e 4 neoretrocesse dalla lega nazionale.[4]

Partecipanti[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Promozione 1949-1950 (Lega Interregionale Nord).

Verdetti[modifica | modifica wikitesto]

Girone Promosse in Serie C Ripescate in Serie C Retrocesse in Prima Divisione Squadre fallite
A Ponziana - Palmanova
Montebelluna
-
B Rovereto - Feltrese
Badia Polesine
Giorgione
-
C Lecco - Azzurro.png Menaggio
Ardens
Olginatese
-
D Saronno Vigevano Corsico
Rhodense
Azzurro e Bianco (Bordato).svg Laveno
Rosso e Blu.png Gaviratese
-
E Magenta - Acqui
Cuggionese
Stella Alpina Ponzone
F Rapallo Ruentes - Borgotarese
600px Grigio.png Liberi Sestresi
Speranza
-

Lega Interregionale Centro[modifica | modifica wikitesto]

La Lega Interregionale Centro aveva sede a Firenze e organizzava un campionato composto da quattro gironi e 67 squadre, di cui 51 già affiliate alla Lega, 13 neopromosse dalle leghe regionali e 3 neoretrocesse dalla lega nazionale.[5]

Partecipanti[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Promozione 1949-1950 (Lega Interregionale Centro).

Qualificazione salvezza[modifica | modifica wikitesto]

Risultato Città e data
Russi 2 - 0 Cecina Prato, 2 luglio 1950

Verdetti[modifica | modifica wikitesto]

Girone Promosse in Serie C Ripescate nella Lega Retrocesse in Prima Divisione Squadre fallite
G Forlì - Altedo
Rosso e Blu (Strisce).png Scandiano
Riccione
Centese
Forlimpopoli
più Centese
H Pontedera Cecina
Poggibonsi
Orbetello
più Santa Croce
Bianco e Celeste.svg Santa Croce
I Colleferro San Lorenzo Roma
S.T.E.F.E.R. Roma
Anzio
Fortitudo
-
L Fermana Tolentino Virtus Spoleto Castel di Sangro

Lega Interregionale Sud[modifica | modifica wikitesto]

La Lega Interregionale Sud aveva sede a Napoli ed organizzava un campionato composto da tre gironi: tale numero vigeva tuttavia in deroga permanente all'assegnato numero di due soli gruppi, e questo fatto si rifletteva nelle particolari regole relative a promozioni e retrocessioni. Le squadre partecipanti erano 45 in totale, di cui 37 già affiliate alla Lega, 6 neopromosse dalle leghe regionali e 2 neoretrocesse dalla lega nazionale.[6]

Partecipanti[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Promozione 1949-1950 (Lega Interregionale Sud).

Verdetti[modifica | modifica wikitesto]

Girone Finaliste poi promosse in C Ripescate in Serie C Iscritte agli spareggi salvezza Retrocesse in Prima Divisione
M Casertana Avellino Frattese Sorrento
N Toma Maglie - il Lucera 600px Giallo e Rosso.png San Pietro Vernotico
Lucera
O Nissena - la Termitana Licata
Termitana

Finali retrocessione[modifica | modifica wikitesto]

Risultato Luogo e data
Lucera 3 - 3 Frattese Lucera, 18 giugno 1950
Frattese 1 - 1 Lucera Frattamaggiore, 25 giugno 1950
Frattese 0 - 0 dts Lucera Campobasso, 2 luglio 1950
Frattese 2 - 0 tav.[7] Lucera Benevento, 9 luglio 1950

Finali promozione[modifica | modifica wikitesto]

Una prima serie di finali in gara d'andata e ritorno finì in perfetta parità a giugno. Venne quindi eseguita una seconda serie di finali in campo neutro a luglio che terminò anch'essa in un nulla di fatto. Le promozioni si sarebbero quindi decise in una terza ed ultima serie di finali ad agosto.

Risultato Luogo e data
Nissena 3 - 2 Casertana Cosenza, 6 agosto 1950
Casertana 1 - 0 Toma Maglie Cosenza, 10 agosto 1950
Toma Maglie 2 - 1 Nissena Cosenza, 13 agosto 1950

Classifica finale

Promozione 1949-1950 girone finale Lega Sud Pt G V N P GF GS Verdetti
1uparrow green.svg 1. Giallo e Rosso (Strisce).png U.S. Antonio Toma, Maglie 2 2 1 0 1 2 2 Promossa in Serie C
1uparrow green.svg 1. 600px Giallo e Rosso con Croce Bianca.png U.S. Nissena, Caltanissetta 2 2 1 0 1 4 4 Promossa in Serie C
1uparrow green.svg 3. Rosso e Blu (Strisce).png U.S. Casertana, Caserta 2 2 1 0 1 3 3 Poi promossa in Serie C

Verdetti

  • Permanendo la situazione di parità, per stabilire le due squadre da promuovere in Serie C 1950-1951 venne effettuato un sorteggio con cui furono estratte Toma Maglie e Nissena.
  • Date le generali proteste per l'iniquo e casuale esito del torneo, la Federazione decise poi di promuovere in Serie C anche la Casertana.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Nel prospetto delle partecipanti, le 42 società neopromosse dalle sottostanti leghe regionali sono segnalate con una (R), le 9 società neoretrocesse dalla sovrastante lega nazionale sono segnalate con una (N).
  2. ^ Corriere dello Sport, 7 ottobre 1949.
  3. ^ Il Corriere dello Sport, 3 giugno 1950.
  4. ^ Tutte le squadre partecipanti lo fecero in quanto aventi diritto. Il blocco dei ripescaggi aveva infatti precluso di riempire 5 posti vacanti: tre fra le società già affiliate e due fra le neopromosse.
  5. ^ Tutte le squadre partecipanti lo fecero in quanto aventi diritto. Il blocco dei ripescaggi aveva infatti precluso di riempire 6 posti vacanti: uno fra le società già affiliate, tre fra le neopromosse e due fra le neoretrocesse.
  6. ^ Tutte le squadre partecipanti lo fecero in quanto aventi diritto. Il blocco dei ripescaggi aveva infatti precluso di riempire 3 posti vacanti: uno fra le società già affiliate, uno fra le neopromosse ed uno fra le neoretrocesse.
  7. ^ A tavolino omologando peraltro il risultato sul campo al momento della sospensione all'87°.
Calcio Portale Calcio: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di calcio