Football Club Monteponi Iglesias

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Monteponi Iglesias)
Jump to navigation Jump to search
F.C. Monteponi Iglesias
Calcio Football pictogram.svg
Rossoblù, Minerari
Segni distintivi
Uniformi di gara
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Casa
Manica sinistra
Maglietta
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Trasferta
Colori sociali Rosso e blu (strisce) 2.svg Rosso-Blu
Dati societari
Città Iglesias
Nazione Italia Italia
Confederazione UEFA
Federazione Flag of Italy.svg FIGC
Campionato Promozione Sarda
Fondazione 1923
Presidente Italia Sandro Foti
Allenatore Italia Alessandro Cuccu
Stadio Stadio Monteponi
(4000 circa posti)
Palmarès
Trofei nazionali
Si invita a seguire il modello di voce

Il Football Club Monteponi Iglesias, nota soprattutto come Iglesias, è una società calcistica italiana con sede nella città di Iglesias.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Il Gruppo Sportivo Monteponi è sorto come continuatore dell'attività semisportiva svolta fino ad allora dall'Associazione "Santa Barbara", un'associazione fondata all'inizio del 1923 per organizzare le feste in onore della patrona dei minatori, e nel cui programma erano comprese manifestazioni a carattere competitivo, spettacolare e folkloristico, quali le corse dei cavalli a pariglia, degli asinelli, corse nei sacchi, gare ciclistiche e di podismo, l'albero della cuccagna, i tornei di carta forbici sasso, i fuochi artificiali ecc.

Come primo presidente dell'Associazione Santa Barbara venne nominato l'ing. Andrea Binetti e come segretario il sig. Francesco Wuerth.

Nell'intento di dare un carattere continuativo alle manifestazioni sportive e contemporaneamente nell'intento di offrire possibilità di svago alla gioventù, agli sportivi locali e alle maestranze delle miniere, fu fondato nel quadro dell'Associazione Santa Barbara, verso la fine del 1925, il "Gruppo Sportivo Monteponi" alla cui presidenza fu confermato Andrea Binetti, e come segretario Francesco Wuerth.

Ma per giocare al calcio e fare dell'atletica era necessario avere del terreno adatto, sul quale costruire un campo sportivo a dimensioni regolamentari e, ad Iglesias data l'anfrattuosità del terreno,[senza fonte] non ve ne erano disponibili nelle immediate vicinanze.

Su richiesta dell'Associazione Santa Barbara, la Società di Monteponi diede il suo benestare per la costruzione sul proprio terreno presso le "Case Operaie" di Via Cattaneo, di un campo sportivo che fu realizzato scavando nella roccia e su un terreno a pendio.

Sotto la pressione di dirigenti sportivi si costruì tra la fine del 1925 e l'inizio del 1926 un campo in terra battuta con fondo duro, che permise la realizzazione del campo di calcio di dimensioni minime, ma corrispondenti ai regolamenti della F.I.G.C., campo di calcio che venne successivamente recintato e provvisto di una tribuna. Gli spogliatoi invece vennero allestiti in una delle Case Operaie contigue al campo sportivo.

Alle partite di calcio si alternarono altre gare sportive, quali gare di podismo, corsa a piedi, corse in bicicletta ecc. Gli atleti iglesienti presero parte a diversi campionati sardi.

Per i centri minori della zona iglesiente furono organizzate manifestazioni di sana propaganda sportiva, includendo nei programmi gare di altre discipline sportive, in località come Buggerru, Portoscuso, Gonnesa, la Miniera di S.Giovanni, Carloforte, Domusnovas, S.Antioco ecc.

Molti furono i giovani delle miniere di Campopisano e Monteponi che si cimentarono nel nuovo campo sportivo, che venne inaugurato[1] il 20 giugno 1948 in sostituzione del vecchio campo di Via Cattaneo.

La Monteponi partecipò a sette campionati consecutivi di IV Serie fra il 1952 e il 1959, a cui seguirono degli anni più difficili.

Ritornata nei semiprofessionisti (Serie D) nel 1969 retrocedette subito, per poi ritornare in Serie D nel 1972 e rimanerci per dieci stagioni consecutive, fino alla stagione 1981-82, nella quale arrivò 16ª in Interregionale e venne retrocessa. Riuscì ancora a giocare in Interregionale la stagione 1988-1989, e nel Campionato Nazionale Dilettanti nel 1993-1994: in entrambe le stagioni l'esperienza durò un anno.

Seguirono poi, a partire dalla stagione 1994-1995, dieci stagioni consecutive nel campionato di Eccellenza regionale, fra le quali sono da segnalare le stagioni 1994-1995, 1995-1996 e 2001-2002 che la portano ad affrontare gli spareggi nazionali per la promozione al Campionato Nazionale Dilettanti.

Nella stagione 2001-2002, la partita di andata giocata in casa contro la Sangiustese vide gli iglesienti vittime di un errore arbitrale[2], cioè la mancata espulsione di un avversario per doppia ammonizione, avversario che poi riuscì anche a marcare una rete. La Monteponi fece ricorso, ma la FIGC lo respinse per inammissibilità della prova TV[3] e la partita fu considerata valida.

Seguono anni che vedono tre retrocessioni in quattro stagioni, facendo ritorno in Promozione regionale nel campionato 2008-2009. Da segnalarsi la vittoria nel Campionato Regionale Juniores nella stagione 2003/2004. Le finali Nazionali a cui partecipa la compagine rossoblù terminano però al primo turno, con la doppia sconfitta contro i futuri campioni Nazionali del Tor Di Quinto (1-4 e 2-0).

Al termine del campionato di Promozione 2009-2010 la squadra retrocede in Prima Categoria. Dopo due quarti posti e un quinto posto nel girone B di Prima Categoria regionale, il presidente Marco Pintus si dimette e il nuovo consiglio direttivo elegge Sandro Foti nuovo numero uno del sodalizio. Viene confermato Direttore Generale Stefano Canu. La stagione 2013-2014 regala la promozione nel campionato di Promozione dopo essersi classificati al primo posto nel girone B sardo di Prima Categoria.

Cronistoria[modifica | modifica wikitesto]

Cronistoria del Football Club Monteponi Iglesias
  • 1925: Fondazione del Gruppo Sportivo Monteponi Iglesias.
  • 1927-36: Attività sportiva a carattere locale.
  • 1936-37: 4° nel girone unico della Seconda Divisione.
  • 1937-38: Partecipa al girone unico della Prima Divisione Sarda.
  • 1938-39: 1° nel girone A della Prima Divisione Sarda. Perde lo spareggio promozione contro il Terranova Pausania.
  • 1939-40: Partecipa al girone unico della Prima Divisione Sarda.
  • 1940-41: Partecipa al girone unico della Prima Divisione Sarda. Assume denominazione Dopolavoro Monteponi.
  • 1941-42: Partecipa al girone unico della Prima Divisione Sarda.
  • 1942-43: Partecipa al girone unico della Prima Divisione Sarda.
  • 1944-48: Attività sospesa per cause belliche.
  • 1948-49: 2° nella Prima Divisione Sarda. Promosso in Promozione. Assume denominazione Unione Sportiva Monteponi Iglesias.
  • 1949-50: 5° nel girone I di Promozione. Assume denominazione Gruppo Sportivo Monteponi Iglesias.
  • 1950-51: 2° nel girone I di Promozione.
  • 1951-52: 1° nel girone I di Promozione. Fonda la Lega IV Serie.
  • 1952-53: 3° nel girone F di IV Serie. Assume denominazione Polisportiva Iglesias.
  • 1953-54: 6° nel girone G di IV Serie.
  • 1954-55: 7° nel girone F di IV Serie.
  • 1955-56: 7° nel girone F di IV Serie.
  • 1956-57: 6° nel girone F di IV Serie.
  • 1957-58: 10° nel girone C della I Categoria Interregionale.
  • 1958-59: 15° nel girone F dell'Interregionale. Retrocesso in Prima Categoria rinunciò ad iscriversi al campionato seguente.
  • 1960-63: Periodo di inattività.
  • 1963-64: 6° nel girone B della Prima Categoria Sarda.
  • 1964-65: 7° nel girone B della Prima Categoria Sarda.
  • 1965-66: 6° nel girone B della Prima Categoria Sarda.
  • 1966-67: 3° nel girone A della Prima Categoria Sarda.
  • 1967-68: 1° nel girone B della Prima Categoria Sarda. Perde lo spareggio promozione contro la Nuorese e viene ammesso al nuovo campionato di Promozione.
  • 1968-69: 1° nel girone unico della Promozione Sarda. Promosso in Serie D.
  • 1969-70: 18° nel girone F della Serie D. Retrocesso nel campionato di Promozione.
  • 1970-71: 11° nel girone unico Sardegna del campionato di Promozione.
  • 1971-72: 1° nel girone unico Sardegna del campionato di Promozione. Promosso in Serie D.
  • 1972-73: 12° nel girone F della Serie D.
  • 1973-74: 9° nel girone F della Serie D.
  • 1974-75: 13° nel girone F della Serie D.
  • 1975-76: 13° nel girone F della Serie D.
  • 1976-77: 9° nel girone F della Serie D.
  • 1977-78: 14° nel girone F della Serie D.
  • 1978-79: 13° nel girone D della Serie D.
  • 1979-80: 9° nel girone D della Serie D.
  • 1980-81: 15° nel girone D della Serie D. Ammesso al nuovo Campionato Interregionale.
  • 1981-82: 16° nel girone N del Campionato Interregionale. Retrocesso nel campionato di Promozione.
  • 1982-83: 9° nel girone A Sardegna del campionato di Promozione.
  • 1983-84: 16° nel girone A Sardegna del campionato di Promozione. Retrocesso in Prima Categoria.
  • 1984-85: 2° nel girone B della Prima Categoria Sarda.
  • 1985-86: 1° nel girone A Sardegna del campionato di Prima Categoria. "promosso nel Campionato di Promozione"
  • 1986-87: 4° nel girone A Sardegna del campionato di Promozione.
  • 1987-88: 1° nel girone A Sardegna del campionato di Promozione. Promosso nel Campionato Interregionale.
  • 1988-89: 15° nel girone I del Campionato Interregionale. Retrocesso nel campionato di Promozione.
  • 1989-90: 4° nel girone A Sardegna del campionato di Promozione.
  • 1990-91: 2° nel girone A Sardegna del campionato di Promozione. Ammesso al nuovo campionato di Eccellenza.
  • 1991-92: 2° nel girone unico del campionato di Eccellenza Sardo.
  • 1992-93: 1° nel girone unico del campionato di Eccellenza Sardo. Promosso nel Campionato Nazionale Dilettanti.
  • 1993-94: 18° nel girone B del Campionato Nazionale Dilettanti. Retrocesso nel campionato di Eccellenza.
  • 1994-95: 2° nel girone unico del campionato di Eccellenza Sardo. Eliminato ai play-off nazionali dalla Sancataldese nel secondo turno.
  • 1995-96: 2° nel girone unico del campionato di Eccellenza Sardo. Eliminato ai play-off nazionali dal Foligno.
  • 1996-97: 5° nel girone unico del campionato di Eccellenza Sardo.
  • 1997-98: 12° nel girone unico del campionato di Eccellenza Sardo.
  • 1998-99: 8° nel girone unico del campionato di Eccellenza Sardo. Assume denominazione Polisportiva Decimoputzu-Iglesias.
  • 1999-00: 6° nel girone unico del campionato di Eccellenza Sardo. Assume denominazione Monteponi Iglesias Calcio.
  • 2000-01: 5° nel girone unico dell'Eccellenza Sarda.
  • 2001-02: 2° nel girone unico dell'Eccellenza Sarda. Eliminato ai play-off nazionali dalla Sangiustese.
  • 2002-03: 11° nel girone unico dell'Eccellenza Sarda.
  • 2003-04: 16° nel girone unico dell'Eccellenza Sarda. Retrocesso nel campionato di Promozione.
  • 2004-05: 1° nel girone A della Promozione Sarda. Promosso nel campionato di Eccellenza.
  • 2005-06: 14° nel girone unico dell'Eccellenza Sarda. Retrocesso nel campionato di Promozione.
  • 2006-07: 14° nel girone A della Promozione Sardo. Retrocesso nel campionato di Prima Categoria.
  • 2007-08: 1° nel girone B della Prima Categoria Sarda. Promosso in Promozione.
  • 2008-09: 7° nel girone A della Promozione Sarda.
  • 2009-10: 15° nel girone A della Promozione Sarda. Retrocesso in Prima Categoria.
  • 2010-11: 4° nel girone B della Prima Categoria Sarda.
  • 2011-12: 4° nel girone B della Prima Categoria Sarda.
  • 2012-13: 5° nel girone B della Prima Categoria Sarda.
  • 2013-14: 1º girone B della Prima Categoria Sarda. Promosso in Promozione.
  • 2014-15 - 5° nel girone A della Promozione Sarda.
  • 2015-16 - 4° nel girone A della Promozione Sarda.
  • 2016-17 - 16° nel girone A della Promozione Sarda. Retrocesso in Prima Categoria.
  • 2017-18: 2º girone B della Prima Categoria Sarda. Ripescato in Promozione.

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni regionali[modifica | modifica wikitesto]

1992-1993
1968-1969, 1971-1972, 1987-1988 (girone A), 2004-2005 (girone A)
1985-1986 (girone A), 2013-2014 (girone B)

Altri piazzamenti[modifica | modifica wikitesto]

Terzo posto: 1952-1953 (girone F)
Secondo posto: 1991-1992, 1994-1995, 1995-1996, 2001-2002
Secondo posto: 1990-1991 (girone A)

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Fotografia della Soprintendenza Archivistica di Sardegna[collegamento interrotto] in occasione dell'inaugurazione del Campo Sportivo.
  2. ^ L'Unione Sarda di sabato 25 maggio 2002[collegamento interrotto] che segnala la mancata ripetizione della gara.
  3. ^ Comunicato Ufficiale della C.A.F. del 27 e 30 maggio 2002, ricorso respinto dalla Commissione d'Appello Federale F.I.G.C.