Terza Categoria 1913-1914

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Terza Categoria 1913-1914
Competizione Terza Categoria
Sport Football pictogram.svg Calcio
Edizione 10ª
Organizzatore Comitati Regionali della FIGC.
Luogo Italia Italia
Cronologia della competizione
Left arrow.svg 1912-1913 1914-1915 Right arrow.svg

I campionati di Terza Categoria della stagione 1913-1914 furono la settima edizione del campionato di calcio. Il campionato non aveva limiti di età.

Fu disputato e gestito dai Comitati Regionali in modo da evitare eccessive spese di trasporto alle squadre partecipanti.

Formula[modifica | modifica wikitesto]

Il campionato, giocato fra i mesi di marzo e maggio per motivi meteorologici (dopo il disgelo dei piccoli campi non cintati), veniva stilato dai Comitati Regionali a seconda del numero delle società iscritte e ripartite in uno o più gironi a seconda delle distanze chilometriche.

La vincitrice di ciascun girone accedeva a un girone finale in cui la prima classificata si aggiudicava il titolo. La competizione non ebbe una finale nazionale.

Il calendario non fu organizzato allo stesso modo da tutti i Comitati Regionali. Per poter arrivare ad un termine comune (la F.I.G.C. non imponeva un termine perentorio e comunque prima dell'arrivo della "canicola" di inizio maggio) si optava spesso per i "gironi di sola andata" perché il girone all'italiana detto all'epoca "a girone doppio" non era applicabile viste le ridotte domeniche utilizzabili.

Alla competizione parteciparono le terze squadre dei club di Prima Categoria, che dal 1912 ebbero la facoltà di iscrivere la seconda squadre nell'apposito campionato riserve (contrassegnate da un III dai giornali sportivi dell'epoca), le seconde squadre dei club di Promozione (contrassegnate da un II dai giornali sportivi dell'epoca) e le squadre nuove affiliate che non avevano titolo a partecipare ai campionati di categoria superiore.

Piemonte[modifica | modifica wikitesto]

Le squadre erano gestite dal Comitato Regionale Piemontese-Ligure (C.R.P.L.) avente sede all'Hotel Fiorina di Torino.

Lombardia[modifica | modifica wikitesto]

Liguria[modifica | modifica wikitesto]

Le squadre erano gestite dal Comitato Regionale Piemontese-Ligure (C.R.P.L.) avente sede all'Hotel Fiorina di Torino.

Calendario[modifica | modifica wikitesto]

  • 8 marzo:
    • SCAT-Fratellanza Genovese 0-6.
    • Genoa-Fieschi (rinviata).
    • Rubattino-Novella Aurora 0-2 tav. (la Rubattino si era presentata in campo con soli sei giocatori perdendo così a tavolino la partita).

Toscana[modifica | modifica wikitesto]

Calendario[modifica | modifica wikitesto]

  • 8 marzo:
    • Firenze-Libertas 4-3.
    • Virtus Firenze-Itala 2-2.
    • Club Sportivo-Virtus Prato 1-2.
    • Ardor-Esperia 2-1.
    • Toscana-Spes 0-0.

Lazio[modifica | modifica wikitesto]

Squadre partecipanti[modifica | modifica wikitesto]

  • Lazio III
  • Alba III
  • Studenti
  • Pro Roma III
  • Roman III
  • Fortitudo III
  • Juventus III

Calendario[modifica | modifica wikitesto]

  • 8 marzo:
    • Fortitudo-Lazio 1-4.
    • Pro Roma-Juventus Roma 1-4.
    • Alba-Roman 1-1.

Note[modifica | modifica wikitesto]


Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

(omessa)

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

(omessi)

Calcio Portale Calcio: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di calcio