Terza Categoria 1911-1912

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Terza Categoria 1911-1912
Competizione Terza Categoria
Sport Football pictogram.svg Calcio
Edizione
Organizzatore Comitati Regionali della FIGC
Luogo Italia Italia
Cronologia della competizione
Left arrow.svg 1910-1911 1912-1913 Right arrow.svg

I campionati di Terza Categoria della stagione 1911-1912 furono l'ottava edizione del campionato di calcio di tale categoria. Il campionato non aveva limiti di età.

Fu gestito dai Comitati Regionali in modo da evitare eccessive spese di trasporto alle squadre partecipanti.

Formula[modifica | modifica wikitesto]

La formula dei campionati regionali di Terza Categoria, giocati fra i mesi di marzo e maggio per motivi meteorologici (dopo il disgelo dei piccoli campi non cintati), veniva stabilita dai Comitati Regionali a seconda del numero delle società iscritte, ripartite in uno o più gironi a seconda delle distanze chilometriche.

La vincitrice di ciascun girone accedeva a un girone finale in cui la prima classificata si aggiudicava il titolo regionale. La competizione non ebbe una finale nazionale.

Il campionato non fu organizzato allo stesso modo da tutti i Comitati Regionali. Per poter arrivare ad un termine comune (la F.I.G.C. non imponeva un termine perentorio, ma comunque si tentava di concludere i campionati prima dell'arrivo della "canicola" di inizio maggio) si optava spesso per i "gironi di sola andata", non essendo applicabile il girone all'italiana, detto all'epoca "a girone doppio", a causa delle ridotte domeniche utilizzabili.

Piemonte[modifica | modifica wikitesto]

Il campionato cominciò nel febbraio 1912. Alle eliminatorie torinesi parteciparono sei squadre, prevalse il Vigor.[1] Tuttavia La Stampa Sportiva afferma che fu la Pro Vercelli III a vincere il campionato piemontese di Terza Categoria.

Verdetti finali[modifica | modifica wikitesto]

  • Pro Vercelli III campione piemontese di Terza Categoria 1911-1912.

Lombardia[modifica | modifica wikitesto]

  • Brescia ammesso direttamente alla finale per rinuncia della Trevigliese:
    • 14 aprile 1912: Treviglianese-Brescia 0-2 (forfait).
    • 21 aprile 1912: Brescia-Treviglianese 2-0 (forfait).

Finale[modifica | modifica wikitesto]

  • 12 maggio 1912: Savoia-Brescia 2-3.
  • 19 maggio 1912: Brescia-Savoia 1-1.

Verdetti finali[modifica | modifica wikitesto]

  • Brescia campione lombardo di Terza Categoria 1911-1912, ammesso in Promozione 1912-1913.

Toscana[modifica | modifica wikitesto]

Classifica[modifica | modifica wikitesto]

Pos. Squadra Pt G V N P GF GS DR
1rightarrow.png 1. Firenze FBC 10 6 4 2 0 11 1 +10
1rightarrow.png 2. SPES Livorno 10 6 4 2 0 14 1 +13
3. non conosciuta Juventus 4 6 2 0 4 7 14 -7
4. Itala Firenze 0 6 0 0 6 2 18 -16

Legenda:

      Campione toscano di Terza Categoria.

Note:

Due punti a vittoria, uno a pareggio, zero a sconfitta.

Spareggio[modifica | modifica wikitesto]

Essendo a parità di punti, per assegnare il titolo toscano fu necessario lo spareggio tra SPES e Firenze.

Risultato Luogo e data
SPES Livorno 1 - 2[2] Firenze FBC Livorno, 31 marzo 1912

Calendario[modifica | modifica wikitesto]

Fonti:[3][4]

Andata (1ª) Prima giornata Ritorno (4ª)
4 feb.
1912
0-2 [5]Juventus-Firenze 0-1 25 feb.
1912
2-0 SPES-Itala 2-0


Andata (2ª) Seconda giornata Ritorno (5ª)
11 feb.
1912
5-1 Firenze-Itala 3-0 3 mar.
1912
1-7 Juventus-SPES 0-3
Andata (3ª) Terza giornata Ritorno (6ª)
18 feb.
1912
0-0 SPES-Firenze 0-0 10 mar.
1912
1-3 Itala-Juventus 0-3

Lazio[modifica | modifica wikitesto]

Classifica[modifica | modifica wikitesto]

Fonte:[6]

Pos. Squadra Pt G V N P GF GS DR
1. Lazio 18 10 9 0 1 52 6 +46
2. Audace Roma 16 10 8 0 2 33 17 +16
3. Juventus Audax 12 10 6 0 4 25 27 -2
4. Fortitudo 5 10 2 1 7 12 25 -13
4. Roman 5 10 2 1 7 11 33 -22
6. Alba Roma 4 10 2 0 8 7 32 -25

Legenda:

      Campione laziale di Terza Categoria.

Note:

Due punti a vittoria, uno a pareggio, zero a sconfitta.

Risultati[modifica | modifica wikitesto]

Calendario[modifica | modifica wikitesto]

(1ª) Prima giornata
11 feb. 2-1 Alba-Roman
5-1 Fortitudo-Juventus
Riposano: Audace e Lazio
(2ª) Seconda giornata
18 feb. 7-2 Audace-Roman
6-0 Lazio-Fortitudo
Riposano: Alba e Juventus


(3ª) Terza giornata
25 feb. 1-3 Alba-Juventus
3-1 Audace-Fortitudo
Riposano: Lazio e Roman
(4ª) Quarta giornata
3 mar. 3-1 Audace-Alba
7-0 Lazio-Juventus
1-0 Roman-Fortitudo


(5ª) Quinta giornata
10 mar. 1-0 Alba-Fortitudo
5-0 Lazio-Audace
0-1 Roman-Juventus
(6ª) Sesta giornata
17 mar. 4-1 Audace-Juventus
0-3 Roman-Lazio
Riposano: Alba e Fortitudo


(7ª) Settima giornata
2 giu. 1-3 Fortitudo-Audace
24 mar. 5-0 Lazio-Alba
Riposano: Audace e Juventus
(8ª) Ottava giornata
6 giu. 2-5 Juventus-Lazio
31 mar. 3-1 Roman-Alba
Riposano: Audace e Fortitudo


(9ª) Nona giornata
21 apr. 1-6 Fortitudo-Lazio
5-0 Juventus-Alba
19 mag. 0-5 Roman-Audace
(10ª) Decima giornata
28 apr. 2-1 Audace-Lazio
5-2 Juventus-Roman
Riposano: Alba e Fortitudo


(11ª) Undicesima giornata
5 mag. 1-7 Alba-Lazio
2-2 Fortitudo-Roman
5-2 Juventus-Audace
(12ª) Dodicesima giornata
12 mag. 0-4 Alba-Audace
2-1 Juventus-Fortitudo
7-0 Lazio-Roman


Tabellone[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Il calcio - Bollettino Ufficiale della FIGC, Anno I, n. 2, 30 ottobre 1914, pp. 14-15: «Nel febbraio 1912 si ricomincia il campionato di Terza Categoria. Dopo una lunga eliminatoria torinese, dove la Vigor batteva ben cinque squadre, il campionato è finalmente vinto».
  2. ^ La Nazione del 1 aprile 1912.
  3. ^ La Nazione del 5 febbraio 1912.
  4. ^ La Nazione del 12 febbraio 1912.
  5. ^ Per forfait (rinuncia).
  6. ^ Fontanelli, pp. 24-31.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]