Terza Categoria 1909-1910

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Terza Categoria 1909-1910
Competizione Terza Categoria
Sport Football pictogram.svg Calcio
Edizione
Organizzatore Comitati Regionali della FIGC e singoli dirigenti delegati
Date dal 3 marzo 1910
all'8 maggio 1910
Luogo Italia Italia
Partecipanti 39
Risultati
Vincitore Piemonte: Casale
Liguria: Andrea Doria III
Lombardia: Ausonia II
Veneto: Vicenza II
Emilia: Bologna
Toscana: Firenze FBC
Lazio: SP Lazio
Campania: Audacia Napoli
Puglia: FBC Bari II
Cronologia della competizione
Left arrow.svg 1909 1910-1911 Right arrow.svg

I campionati di Terza Categoria della stagione 1909-1910 furono la sesta edizione del campionato di calcio. Il campionato non aveva limiti di età.

Fu disputato e gestito dai Comitati Regionali in modo da evitare eccessive spese di trasporto alle squadre partecipanti.

Indice

Formula[modifica | modifica wikitesto]

Il campionato, giocato fra i mesi di marzo e maggio per motivi meteorologici (dopo il disgelo dei piccoli campi non cintati), veniva stilato dai Comitati Regionali, o dai dirigenti delegati dall'Assemblea Federale di luglio/agosto se il comitato non era stato ancora costituito, a seconda del numero delle società iscritte e ripartite in uno o più gironi a seconda delle distanze chilometriche.

La vincitrice di ciascun girone accedeva a un girone finale in cui la prima classificata si aggiudicava il titolo. La competizione non ebbe una finale nazionale.

Il calendario non fu organizzato allo stesso modo da tutti i Comitati Regionali. Per poter arrivare ad un termine comune (la F.I.G.C. non imponeva un termine perentorio e comunque prima dell'arrivo della "canicola" di inizio maggio) si optava spesso per i "gironi di sola andata" perché il girone all'italiana detto all'epoca "a girone doppio" non era applicabile viste le ridotte domeniche utilizzabili.

Avvenimenti[modifica | modifica wikitesto]

Nelle regioni Emilia, Puglia e Lazio vennero organizzati per la prima volta, essendo stati demandati ai Comitati Regionali appena costituiti. In diverse regioni parteciparono le seconde e terze squadre di club le cui prime formazioni giocavano nei campionati maggiori, anche se alcuni grandi club, come il Milan, cominciarono a defezionare da questa categoria, utilizzando invece come vivaio le piccole società concittadine.

Si fa menzione storica, riguardo agli effetti delle varie competizioni, dell'inizio delle carriere sportive verso gli alti livelli di Bologna e Casale, dall'anno successivo iscritte rispettivamente in Prima e Seconda Categoria, e dell'inizio dell'egemonia bianco-celeste sui campionati ufficiali romani e meridionali, che durerà per anni anche dopo il periodo bellico.

Lombardia[modifica | modifica wikitesto]

Il campionato fu organizzato ancora dai delegati nominati nell'assemblea federale perché il Comitato Regionale fu costituito solo dopo l'agosto 1911.[1]

Girone milanese[modifica | modifica wikitesto]

Squadre partecipanti[modifica | modifica wikitesto]

[2]

Club Città Stadio
non conosciuta A.C. Lombardia[3] Milano Campo del Bersaglio alla Cagnola a Milano
600px Nero e Rosso.png Ausonia F.C. (B) Milano Campo di via Tessèra a Milano
600px Nero e Azzurro (Strisce)2.png F.C. Internazionale (C) Milano Campo di Ripa Ticinese a Milano
Rosso3.png Libertas Club (B) Milano Campo del "Bersaglio" alla Cagnola a Milano
Nero e Bianco (Quadrati).png U.S. Milanese (C) Milano Campo presso cascina Mojetta, San Siro a Milano

Classifica finale[modifica | modifica wikitesto]

Pos. Squadra Pt G V N P GF GS DR
1rightarrow.png 1. Ausonia (B) 8 4 4 0 0 13 3 +10
2. Libertas Milano (B) 4 3 2 0 1 7 4 +3
3. US Milanese (C) 3 3 1 1 0 5 5 0
3. Inter (C) 3 4 1 1 2 2 4 -2
4. non conosciuta Lombardia 0 4 0 0 4 6 17 -11

Legenda:

      Ammesso alla finale.

Note:

Due punti a vittoria, uno a pareggio, zero a sconfitta.
Campionato a girone semplice (di sola andata).

Verdetti finali[modifica | modifica wikitesto]

  • L'Ausonia riserve è qualificato alle finali regionali.[2]

Calendario[modifica | modifica wikitesto]

[4]

Prima giornata Sola andata
Lombardia-Ausonia 2-6 3 mar.
Milanese-Libertas [5][6] 1-0
Riposa: Inter


Seconda giornata Sola andata
Inter-Milanese 0-0 20 mar.
Libertas-Lombardia 5-2
Riposa: Ausonia


Terza giornata Sola andata
Ausonia-Inter 2-0 3 apr.
Milanese-Lombardia 4-2
Riposa: Libertas


Quarta giornata Sola andata
Ausonia-Libertas 2-0 10 apr.
Inter-Lombardia 2-0
Riposa: Milanese


Quinta giornata Sola andata
Milanese-Ausonia 1-3 17 apr.
Libertas-Inter 2-0
Riposa: Lombardia

Girone provinciale[modifica | modifica wikitesto]

Squadre partecipanti[modifica | modifica wikitesto]

"La Victoria", unica squadra provinciale iscritta al campionato, va direttamente in finale.[2]

Club Città Stadio
non conosciuta S.G. La Victoria Brescia  ?

Girone finale[modifica | modifica wikitesto]

Classifica finale[modifica | modifica wikitesto]

Pos. Squadra Pt G V N P GF GS DR
1. Ausonia (B) 4 2 2 0 0 8 2 +6
2. non conosciuta La Victoria 0 2 0 0 2 2 8 -6

Legenda:

      Campione lombardo 1909-1910.

Note:

Due punti a vittoria, uno a pareggio, zero a sconfitta.

Verdetti finali[modifica | modifica wikitesto]

  • L'Ausonia riserve è campione lombardo di Terza Categoria 1909-1910.[2]

Calendario[modifica | modifica wikitesto]

[4]

Andata (1ª) Prima giornata Ritorno (2ª)
1 mag. 5-2 Ausonia-La Victoria 3-0 8 mag.

Piemonte[modifica | modifica wikitesto]

Girone torinese[modifica | modifica wikitesto]

Squadre partecipanti[modifica | modifica wikitesto]

[7]

Club Città Stadio
Nero e Bianco (Strisce).svg F.C. Juventus (C) Torino Stadio di Corso Sebastopoli - Torino
Flag - Garnet with white bull.svg F.C. Torino (C) Torino campo di Piazza d'Armi - Torino

Classifica finale[modifica | modifica wikitesto]

Pos. Squadra Pt G V N P GF GS DR
1rightarrow.png 1. Torino (C) 4 2 2 0 0 9 2 +7
2. Juventus (C) 0 2 0 0 2 2 9 -7

Legenda:

      Ammesso alla finale.

Note:

Due punti a vittoria, uno a pareggio, zero a sconfitta.

Verdetti finali[modifica | modifica wikitesto]

  • La terza squadra del Torino è qualificata alle finali regionali.[7]

Calendario[modifica | modifica wikitesto]

[8]

Andata (1ª) Prima giornata Ritorno (2ª)
10 apr. 2-6 [9]Juventus-Torino 0-3 20 mar.

Girone provinciale[modifica | modifica wikitesto]

Squadre partecipanti[modifica | modifica wikitesto]

[7]

Club Città Stadio
Nero con stella Bianca.png Casale F.B.C. Casale Monferrato Campo sportivo Priocco - Casale Monferrato
Rosso.png S.C. Veloces Biella Campo Sant'Eusebio - Biella

Classifica finale[modifica | modifica wikitesto]

Pos. Squadra Pt G V N P GF GS DR
1rightarrow.png 1. Casale 2 1 1 0 0 2 0 +2
2. Rosso.png Veloces Biella 0 1 0 0 1 0 2 -2

Legenda:

      Ammesso alla finale.

Note:

Due punti a vittoria, uno a pareggio, zero a sconfitta.
Campionato a girone semplice (di sola andata).

Verdetti finali[modifica | modifica wikitesto]

  • Casale qualificato alle finali regionali.[7]

Calendario[modifica | modifica wikitesto]

[8]

Andata (1ª) Prima giornata Ritorno (2ª)
20 mar. 2-0 [10]Casale-Veloces n.d. 10 apr.

Girone finale[modifica | modifica wikitesto]

Classifica finale[modifica | modifica wikitesto]

[7]

Pos. Squadra Pt G V N P GF GS DR
1. Casale 4 2 2 0 0 5 2 +3
2. Torino (C) 0 2 0 0 2 2 5 -3

Legenda:

      Campione piemontese 1909-1910.

Note:

Due punti a vittoria, uno a pareggio, zero a sconfitta.

Verdetti finali[modifica | modifica wikitesto]

  • Casale campione piemontese di Terza Categoria 1909-1910.[7]

Calendario[modifica | modifica wikitesto]

Andata (1ª) Prima giornata Ritorno (2ª)
24 apr. 2-3 Torino-Casale [11] 0-2 27 mag.

Veneto[modifica | modifica wikitesto]

Squadre partecipanti[modifica | modifica wikitesto]

[12]

Club Città Stadio
Bianco e Rosso (Croce) e Rosso.png A.C. Padova (B) Padova Campo Giovan Battista Belzoni a Padova
600px Bianco e Rosso (Croce) e Croci Bianche e Rosse.png A.C. Vicenza (B) Vicenza  ?
Nero e Bianco (Quadrati).png F.B.C. Volontari Venezia  ?

Classifica finale[modifica | modifica wikitesto]

[12]

Pos. Squadra Pt G V N P GF GS DR
1. 600px Bianco e Rosso (Croce) e Croci Bianche e Rosse.png Vicenza (B) 8 4 4 0 0 10 1 +9
2. Volontari Venezia 4 4 2 0 2 8 7 +1
3. Padova (B) 0 4 0 0 4 1 11 -10

Legenda:

      Campione veneto 1909-1910.

Note:

Due punti a vittoria, uno a pareggio, zero a sconfitta.

Verdetti finali[modifica | modifica wikitesto]

  • Il Vicenza riserve è campione veneto di Terza Categoria 1909-1910.[12]

Calendario[modifica | modifica wikitesto]

[8]

Andata (1ª) Prima giornata Ritorno (4ª)
20 mar. 5-0 Volontari Venezia-Padova 2-1 17 apr.
Riposa: Vicenza


Andata (2ª) Seconda giornata Ritorno (5ª)
3 apr. 0-3 Volontari Venezia-Vicenza 1-3 10 apr.
Riposa: Padova


Andata (3ª) Terza giornata Ritorno (6ª)
24 apr. 2-0 [13]Vicenza-Padova [13] 0-2 1º mag.
Riposa: Volontari Venezia

Liguria[modifica | modifica wikitesto]

Girone genovese[modifica | modifica wikitesto]

Squadre partecipanti[modifica | modifica wikitesto]

[12]

Club Città Stadio
non conosciuta Spinola F.C. (B) Genova  ?
600px Rossoblu con croce Rossa su sfondo Bianco.svg Genoa C.F.C. (C) Genova Campo di San Gottardo a Genova
Bandiera blu e bianca con scudo di San Giorgio.svg S.G. Andrea Doria (C) Genova Campo sportivo della Cajenna, a Genova-Marassi

Classifica finale[modifica | modifica wikitesto]

Pos. Squadra Pt G V N P GF GS DR
1rightarrow.png 1. Andrea Doria (C) 4 2 2 0 0 8 3 +5
2. Spinola (B) 2 2 1 0 1 6 4 +2
3. Genoa (C) 0 2 0 0 2 0 7 -7

Legenda:

      Ammesso alla finale.

Note:

Due punti a vittoria, uno a pareggio, zero a sconfitta.
Campionato a girone semplice (di sola andata).

Verdetti finali[modifica | modifica wikitesto]

  • La terza squadra dell’Andrea Doria è qualificata alle finali regionali.[12]

Calendario[modifica | modifica wikitesto]

[8]

Prima giornata Sola andata
[14]Genoa-Spinola 0-3 3 apr.
Riposa: Andrea Doria


Seconda giornata Sola andata
Andrea Doria-Genoa 4-0 10 apr.
Riposa: Spinola


Terza giornata Sola andata
Spinola-Andrea Doria 3-4 17 apr.
Riposa: Genoa

Girone provinciale[modifica | modifica wikitesto]

Squadre partecipanti[modifica | modifica wikitesto]

La Savonese, unica squadra provinciale iscritta al campionato, va direttamente in finale.[12]

Club Città Stadio
600px Bianco e Blu a Strisce.png F.G. Savonese Sez.Calcio Savona Piazza d'Armi in corso Ricci[15]

Girone finale[modifica | modifica wikitesto]

Classifica finale[modifica | modifica wikitesto]

Pos. Squadra Pt G V N P GF GS DR
1. Andrea Doria (C) 3 2 1 1 0 7 2 +5
2. Savonese 1 2 0 1 1 2 7 -5

Legenda:

      Campione ligure 1909-1910.

Note:

Due punti a vittoria, uno a pareggio, zero a sconfitta.

Verdetti finali[modifica | modifica wikitesto]

  • La terza squadra dell’Andrea Doria è campione ligure di Terza Categoria 1909-1910.[12]

Calendario[modifica | modifica wikitesto]

[8]

Andata (1ª) Prima giornata Ritorno (2ª)
24 apr. 1-1 Savonese-Andrea Doria 1-6 1º mag.

Emilia[modifica | modifica wikitesto]

Squadre partecipanti[modifica | modifica wikitesto]

[12]

Club Città Stadio
Rosso e Blu (Strisce) con croce Rosso e Giallo.png Bologna F.B.C. Bologna Prati di Caprara presso la Piazza d'Armi di Bologna
600px Bianco e Rosso con bordo blu.png S.G. Sempre Avanti! Bologna  ?
600px Bianco Con V Nera.png S.G.E. Virtus Sez.Calcio Bologna  ?

Classifica[modifica | modifica wikitesto]

Pos. Squadra Pt G V N P GF GS DR
1. Bologna 4 2 2 0 0 19 1 +18
2. 600px Bianco Con V Nera.png Virtus 1 2 0 1 1 1 9 -8
2. 600px Bianco e Rosso con bordo blu.png Sempre Avanti! 1 2 0 1 1 0 10 -10

Legenda:

      Campione emiliano 1909-1910.

Note:

Due punti a vittoria, uno a pareggio, zero a sconfitta.

Verdetti finali[modifica | modifica wikitesto]

  • Bologna campione emiliano di Terza Categoria 1909-1910.[12]

Calendario[modifica | modifica wikitesto]

[16]

Prima giornata Sola andata
[17]Bologna-Sempre Avanti! 10-0 20 mar.
Riposa: Virtus


Seconda giornata Sola andata
[17]Bologna-Virtus 9-1 20 mar.
Riposa: Sempre Avanti!


Terza giornata Sola andata
[18]Virtus-Sempre Avanti! 0-0 17 apr.
Riposa: Bologna

Toscana[modifica | modifica wikitesto]

Girone fiorentino[modifica | modifica wikitesto]

Squadre partecipanti[modifica | modifica wikitesto]

[19]

Club Città Stadio
Bianco e Rosso.png Firenze F.B.C. Firenze Prato del Quercione (attuale Parco delle Cascine) a Firenze
Bianco e Rosso (Strisce).png Itala F.C. Firenze Prato del Quercione (attuale Parco delle Cascine) a Firenze

Classifica finale[modifica | modifica wikitesto]

[19]

Pos. Squadra Pt G V N P GF GS DR
1rightarrow.png 1. Bianco e Rosso.png Firenze FBC 2 1 1 0 0 3 2 +1
2. Itala Firenze 0 1 0 0 1 2 3 -1

Legenda:

      Ammesso alla finale.

Note:

Due punti a vittoria, uno a pareggio, zero a sconfitta.
Campionato a girone semplice (di sola andata).

Verdetti finali[modifica | modifica wikitesto]

  • Firenze qualificato alle finali regionali.[19][20]

Calendario[modifica | modifica wikitesto]

[16]

Gara unica Senza ritorno
Itala-Firenze 2-3 13 mar.

Girone livornese[modifica | modifica wikitesto]

Squadre partecipanti[modifica | modifica wikitesto]

[19]

Club Città Stadio
Verde e Bianco (Strisce)2.png S.P.E.S. Livorno Piazzale Orlando
Blu e Bianco (Strisce).png Soc. Virtus Juventusque Livorno Poligono di Tiro Bastia a Livorno

Classifica finale[modifica | modifica wikitesto]

[19]

Pos. Squadra Pt G V N P GF GS DR
1rightarrow.png 1. SPES Livorno 2 1 1 0 0 3 1 +2
2. Virtus Juventusque 0 1 0 0 1 1 3 -2

Legenda:

      Ammesso alla finale.

Note:

Due punti a vittoria, uno a pareggio, zero a sconfitta.
Campionato a girone semplice (di sola andata).

Verdetti finali[modifica | modifica wikitesto]

  • SPES qualificato alle finali regionali.[19]

Calendario[modifica | modifica wikitesto]

[16]

Gara unica Senza ritorno
SPES-Virtus Juventusque [21] 3-1 27 mar.

Girone pisano[modifica | modifica wikitesto]

Squadre partecipanti[modifica | modifica wikitesto]

Il Pisa, unica squadra p8isana iscritta al campionato, va direttamente in finale.[19]

Club Città Stadio
Granata.png Pisa F.C.[22][23] Pisa Velodromo Stampace

Girone finale[modifica | modifica wikitesto]

Classifica finale[modifica | modifica wikitesto]

[19]

Pos. Squadra Pt G V N P GF GS DR
1. Bianco e Rosso.png Firenze 4 2 2 0 0 9 2 +7
2. SPES Livorno 2 2 1 0 1 4 4 0
3. Granata.png Pisa FC 0 2 0 0 2 0 7 -7

Legenda:

      Campione toscano 1909-1910.

Note:

Due punti a vittoria, uno a pareggio, zero a sconfitta.
Campionato a girone semplice (di sola andata).

Verdetti finali[modifica | modifica wikitesto]

  • Firenze campione toscano di Terza Categoria 1910.[19][20]

Calendario[modifica | modifica wikitesto]

[16]

Prima giornata Sola andata
Firenze-Pisa 5-0 20 mar.
Riposa: SPES


Seconda giornata Sola andata
Firenze-SPES 4-2 3 apr.
Riposa: Pisa


Terza giornata Sola andata
Pisa-SPES [24] 0-2 10 apr.
Riposa: Firenze

Lazio[modifica | modifica wikitesto]

Squadre partecipanti[modifica | modifica wikitesto]

[19]

Club Città Stadio
Giallo e Rosso4.png F.B.C. di Roma Roma Campo Due Pini a Roma
Rosso e Blu Bordato.png S.G.S. Fortitudo Roma Campo Aurelio "Madonna del Riposo", nella Pineta Sacchetti a Roma
600px Nero e Bianco (Bordato).png S.S. Juventus Roma Campo Piazza d'Armi a Roma
600px Bianco e Celeste con aquila.png S.P. Lazio Roma Parco dei Daini - Roma

Classifica[modifica | modifica wikitesto]

[19]

Pos. Squadra Pt G V N P GF GS DR
1. Lazio 12 6 6 0 0 31 2 +29
2. FBC Roma 7 6 3 1 2 8 14 -6
3. Juventus Roma 3 6 1 1 4 6 14 -8
4. Fortitudo 2 6 1 0 5 10 25 -15

Legenda:

      Campione laziale 1909-1910.

Note:

Due punti a vittoria, uno a pareggio, zero a sconfitta.

Verdetti finali[modifica | modifica wikitesto]

  • Lazio campione laziale di Terza Categoria 1909-1910.[19]

Calendario[modifica | modifica wikitesto]

[16]

Andata (1ª) Prima giornata Ritorno (4ª)
13 mar. 1910 11-0 Lazio-Fortitudo 4-1 10 apr. 1910
3-0 Roma-Juventus 0-0


Andata (2ª) Seconda giornata Ritorno (5ª)
20 mar. 1910 6-1 Lazio-Roma 6-0 17 apr. 1910
7-0 Fortitudo-Juventus 0-6


Andata (3ª) Terza giornata Ritorno (6ª)
3 apr. 1910 2-0 Lazio-Juventus 2-0 24 apr. 1910
0-1 Fortitudo-Roma 2-3

Campania[modifica | modifica wikitesto]

Girone napoletano[modifica | modifica wikitesto]

Squadre partecipanti[modifica | modifica wikitesto]

[25]

Club Città Stadio
non conosciuta Juventus S.C. Napoli Campo sportivo della Open Air ad Agnano[26]
Blu e Celeste (Strisce).png Naples F.B.C. (B) Napoli Campo sportivo della Open Air ad Agnano[26]
Bianco e Viola.svg Open Air F.B.C. Napoli Campo sportivo della Open Air ad Agnano[26]
Rosso e Nero (Strisce).png S.S. Napoli Napoli Campo sportivo della Open Air ad Agnano[26]
Bianco e Verde2.svg S.C. Audace Napoli Campo sportivo della Open Air ad Agnano[26]
600px Bianco e Nero (Quadrati).png S.C. Elios Napoli Campo sportivo della Open Air ad Agnano[26]

Classifica finale[modifica | modifica wikitesto]

[25]

Pos. Squadra Pt G V N P GF GS DR
1rightarrow.png 1. Audacia Napoli 9 5 4 1 0 15 3 +12
2. Sportiva Napoli 6 5 3 0 2 6 10 -4
3. non conosciuta Juventus Napoli 6 5 2 2 1 10 6 +4
4. Naples (B) 5 5 2 1 2 8 6 +2
5. 600px Bianco e Nero (Quadrati).png Elios 4 5 1 2 2 17 11 +6
6. Open Air 0 5 0 0 5 3 23 -20

Legenda:

      Ammesso alla finale.

Note:

Due punti a vittoria, uno a pareggio, zero a sconfitta.
Campionato a girone semplice (di sola andata).

Verdetti finali[modifica | modifica wikitesto]

  • L'Audace è qualificato alle finali regionali.[25]

Calendario[modifica | modifica wikitesto]

[27]

Prima giornata Sola andata
Audace-Napoli 6-0 3 apr.
Elios-Juventus 2-2
Naples-Open Air 3-0


Seconda giornata Sola andata
Naples-Napoli 3-0 10 apr.
Elios-Open Air 12-2
Audace-Juventus 2-2


Terza giornata Sola andata
Juventus-Napoli 0-2 17 apr.
Audace-Open Air [28] 2-0
Elios-Naples 2-2


Quarta giornata Sola andata
Audace-Elios 3-1 24 apr.
Open Air-Napoli 1-2
Juventus-Naples 2-0


Quinta giornata Sola andata
Elios-Napoli [28] 0-2 1º mag.
Juventus-Open Air 4-0
Audace-Naples 2-0

Girone provinciale[modifica | modifica wikitesto]

Squadre partecipanti[modifica | modifica wikitesto]

La Robur di Caserta, unica squadra provinciale iscritta al campionato, va direttamente in finale.[25]

Club Città Stadio
600px Rosso Con Striscia centrale Blu.png F.B.C. Robur Caserta Caserta Reggia di Caserta

Girone finale[modifica | modifica wikitesto]

Classifica finale[modifica | modifica wikitesto]

[25]

Pos. Squadra Pt G V N P GF GS DR
1. Audacia Napoli 2 2 1 0 1 4 3 +1
2. 600px Rosso Con Striscia centrale Blu.png Robur Caserta 2 2 1 0 1 3 4 -1

Legenda:

      Campione campano 1909-1910.

Note:

Due punti a vittoria, uno a pareggio, zero a sconfitta.

Verdetti[modifica | modifica wikitesto]

  • L'Audace è campione campano di Terza Categoria 1909-1910 avendo vinto lo spareggio del 7 ottobre 1910.[25][29]

Calendario[modifica | modifica wikitesto]

[27]

Andata (1ª) Finale Ritorno (2ª)
5 mag. 4-1 Audace-Robur Caserta 0-2 8 mag.

Spareggi[modifica | modifica wikitesto]

Spareggio gara unica
Audace-Robur Caserta [30] 2-0  ?? mag.
Ripetizione spareggio gara unica
Audace-Robur Caserta ?-? 7 ott.

Puglia[modifica | modifica wikitesto]

Squadre partecipanti[modifica | modifica wikitesto]

[25]

Club Città Stadio
Bianco e Rosso.png F.B.C. Bari (B) Bari Campo San Lorenzo (Piazza d'Armi) a Bari
SC Lecce Lecce Pista Comunale di Lecce
Verde Con Striscia Bianca.png S.S. Pro Italia Taranto Piazza d'Armi presso l'Arsenale di Taranto

Classifica finale[modifica | modifica wikitesto]

Pos. Squadra Pt G V N P GF GS DR
1. FBC Bari (B) 8 4 4 0 0 17 3 +14
2. Pro Italia 4 4 2 0 2 6 10 -4
3. SC Lecce 0 4 0 0 4 4 14 -10

Legenda:

      Campione pugliese 1909-1910.

Note:

Due punti a vittoria, uno a pareggio, zero a sconfitta.

Verdetti finali[modifica | modifica wikitesto]

  • Il Bari riserve è campione pugliese di Terza Categoria 1909-1910.[25]
Bari e Pro Italia di Taranto (quest'ultima con maglie a strisce bianche e verdi) posano, il 3 aprile 1910, al "Campo San Lorenzo" di Bari, prima di disputare la prima giornata di Terza Categoria pugliese, poi vinta dai padroni di casa 6-1.

Calendario[modifica | modifica wikitesto]

[27]

Andata (1ª) Prima giornata Ritorno (3ª)
3 apr. 6-1 Bari-Pro Italia 2-0 17 apr.
Riposa: Lecce


Andata (2ª) Seconda giornata Ritorno (5ª)
10 apr. 5-1 Bari-Lecce 4-1 1º mag.
Riposa: Pro Italia


Andata (4ª) Terza giornata Ritorno (6ª)
24 apr. 1-2 [31]Lecce-Pro Italia 1-3 8 mag.
Riposa: Bari

Note[modifica | modifica wikitesto]

A parità di punteggio le squadre vanno classificate a pari merito.

  1. ^ "Lettura Sportiva" di Milano, settimanale conservato dalla Biblioteca Nazionale Braidense di Milano, che pubblicò i primi comunicati nel novembre 1911 per la stagione 1911-1912.
  2. ^ a b c d Carlo Fontanelli, Un gioco da ragazzi. I campionati italiani della stagione 1909-10, p. 50
  3. ^ Società appena affiliata alla F.I.G.C. che in seguito, fondendosi con il "Nazionale Foot-Ball Club", diede vita al Nazionale Lombardia Foot-Ball Club.
  4. ^ a b Carlo Fontanelli, Un gioco da ragazzi. I campionati italiani della stagione 1909-10, p. 57-58
  5. ^ Secondo il libro di Fontanelli la gara Milanese-Libertas, giocata nella prima giornata (1-0), fu annullata e poi non recuperata perché ininfluente ai fini della classifica.
  6. ^ Secondo quanto pubblicato dalla Gazzetta dello Sport la partita fu rinviata a fine girone e fatta disputare il 24 aprile 1910. La Gazzetta non pubblicò il risultato, ma non scrisse esplicitamente che la gara non fu più disputata; la cosa molto plausibile è che una delle due squadre abbia dichiarato forfait anticipato senza avvisare il giornale milanese.
  7. ^ a b c d e f Carlo Fontanelli, Un gioco da ragazzi. I campionati italiani della stagione 1909-10, p. 51.
  8. ^ a b c d e Carlo Fontanelli, Un gioco da ragazzi. I campionati italiani della stagione 1909-10, pp. 58-59.
  9. ^ La gara Juventus C-Torino C, prevista per il 13 marzo 1910, fu rinviata al 10 aprile.
  10. ^ La gara Casale-Veloces fu vinta a tavolino (2-0) dal Casale a seguito del reclamo dei nerostellati. Il reclamo fu accolto perché giustificato anche dal rapporto dell'arbitro Felice Berardo, avendo i dirigenti della Veloces, (a mezzo telegrafo) preavvisato che non si sarebbero mossi da Biella presumendo che il maltempo fosse in atto anche a Casale. Per protesta i biellesi si ritirarono dal campionato facendo vincere il girone al Casale.
  11. ^ La gara Casale-Torino C, prevista per il 1º maggio 1910, fu rinviata al 5 maggio e finì 4-4 ma fu annullata per errore tecnico arbitrale; al recuperò del 27 maggio il Torino diede forfait e conseguentemente il Casale venne dichiarato (dopo aver vinto a tavolino la partita) vincitore del girone piemontese della competizione.
  12. ^ a b c d e f g h i Carlo Fontanelli, Un gioco da ragazzi. I campionati italiani della stagione 1909-10, pp. 52-53.
  13. ^ a b A tavolino per rinuncia.
  14. ^ In questa partita il Genoa scende in campo in 10 giocatori.
  15. ^ Nanni De Marco, Storia del Savona F.B.C. 1907-1993 86º anno di fondazione, p. 48 in "Il foot-ball in Piazza d'Armi".
  16. ^ a b c d e Gianni Antonucci, Scheda Il personaggio, pp. 60-62
  17. ^ a b Le gare delle prime due giornate, Bologna-Sempre Avanti! e Bologna-Virtus furono disputate in rapida successione nella stessa giornata.
  18. ^ La terza giornata, prevista inizialmente per il 10 aprile, fu rinviata e recuperata il 17 aprile 1910.
  19. ^ a b c d e f g h i j k l Carlo Fontanelli, Un gioco da ragazzi. I campionati italiani della stagione 1909-10, pp. 54-55
  20. ^ a b Storia, firenzefootballclub.it.
  21. ^ La partita viene dapprima disputata il 10 marzo 1910, ma la SPES si ritira all'80o minuto, quando il risultato è 4-2 per la Virtus Juventusque; la gara viene poi annullata su disposizione federale e fatta ripetere sul campo neutro di Firenze, il 27 marzo 1910. I tempi regolamentari (90 minuti) finiscono con il risultato di 1-1 e nei tempi supplementari la SPES segna due reti, vincendo l'incontro.
  22. ^ Le realtà calcistiche cittadine dei primi del '900, Tuttopisa, 9 aprile 2014.
  23. ^ Realtà ben distinta dallo Sporting Club Pisa (il Pisa attuale). Il Pisa F.C. nel 1912 cessò di esistere in favore dello S.C. Pisa, dopo aver perso con esso uno spareggio. È indicata con questo nome anche da Carlo Fontanelli.
  24. ^ La SPES vince a tavolino l'ultima giornata a causa del ritiro del Pisa.
  25. ^ a b c d e f g h Carlo Fontanelli, Un gioco da ragazzi. I campionati italiani della stagione 1909-10, pp. 56-57
  26. ^ a b c d e f Il Mattino, 3-4 aprile 1910. Gioca ad Agnano, sul campo sportivo della Open Air.
  27. ^ a b c Carlo Fontanelli, Un gioco da ragazzi. I campionati italiani della stagione 1909-10, pp. 62-64
  28. ^ a b Le gare Audace-Open Air, valida per la terza giornata, ed Elios-Napoli, valida per la quinta giornata, furono date vinte 2-0 a tavolino rispettivamente ad Audace e Napoli per forfait delle avversarie.
  29. ^ Il Mattino, 8 ottobre 1910 (manca il risultato).
  30. ^ La gara fu all'inizio considerata data vinta all'Audace per forfait della Robur Caserta ed in seguito mandata a ripetere.
  31. ^ Nella gara Lecce-Pro Italia, valida per la quarta giornata, la formazione tarantina scese in campo in 10 uomini.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Carlo Fontanelli, La Biblioteca del Calcio - Un gioco da ragazzi. I campionati italiani della stagione 1909-10., Geo Edizioni.
  • Carlo Fontanelli, La Biblioteca del Calcio - I colori del Calcio. Divise da gioco - curriculum - 173 squadre: 1898-1929 (Carlo Fontanelli, Simona Carboncini), Geo Edizioni, 2000.