San Siro (Milano)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando l'omonimo stadio, vedi Stadio Giuseppe Meazza.
San Siro
StatoItalia Italia
RegioneLombardia Lombardia
ProvinciaMilano Milano
CittàCoA Città di Milano.svg Milano
CircoscrizioneMunicipio 7
Altri quartieriPorta Magenta · Quartiere De Angeli - Frua · San Siro · Quartiere Harar · Quartiere Vercellese · Quarto Cagnino · Quinto Romano · Figino · Forze Armate · Baggio · Quartiere Valsesia · Quartiere degli Olmi · Assiano · Muggiano
PatronoSan Siro di Pavia
Mappa di localizzazione: Milano
San Siro
San Siro
San Siro (Milano)

Coordinate: 45°28′28″N 9°08′25″E / 45.474444°N 9.140278°E45.474444; 9.140278

San Siro (San Sir in dialetto milanese) è un quartiere di Milano posto nella periferia occidentale della città, appartenente al Municipio 7. In precedenza borgo rurale facente parte dei Corpi Santi, venne annesso al comune di Milano nel 1873.[1]

Il quartiere confina a nord con Lampugnano e il QT8, a est con la vecchia Fiera, a ovest con Trenno, mentre a sud è idealmente delimitato dalla via Novara e dalla via Rembrandt.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

San Siro fino al XIX secolo era un piccolo villaggio agricolo sulle rive del fiume Olona, il cui centro era situato nelle adiacenze dell'attuale piazzale Lotto; oggi non rimane quasi nulla di questo passato: l'unica importante vestigia è l'abside dell'antica chiesa di San Siro alla Vepra (affluente dell'Olona), che dette appunto il nome al villaggio e che era stata fondata oltre mille anni fa (il documento più antico noto risale all'anno 880). Già nel XVII secolo la parte anteriore della chiesa era scomparsa, sostituita da una casa, sulla cui area, ai primi del '900, venne poi costruita la villa tuttora esistente, nel 1944 purtroppo nota come "Villa Triste" e dal 1945 sede dell'Istituto della Congregazione delle Missionarie dell'Immacolata. L'abside dell'antica chiesa è stato dichiarato monumento nazionale nel 1911 ed è visibile nei pressi di via Masaccio.

Sul piano urbanistico il quartiere è molto disomogeneo: alterna ampie aree verdi ad altre completamente cementificate, strade di varie categorie, villette a condomini, abitazioni popolari e di prestigio. La maggior parte delle costruzioni risale all'ultimo mezzo secolo.

A San Siro si trovano lo stadio "Giuseppe Meazza", struttura polifunzionale e campo di gioco dei club cittadini Milan e Inter, e gli ippodromi del trotto e del galoppo, oltre a numerose altre strutture ippiche. A fianco dello stadio, fino al 1985 era presente anche il Palasport distrutto a seguito di una nevicata eccezionale. Il 27 maggio 2016 è stato inaugurato il giardino Giacinto Facchetti e Cesare Maldini, dietro lo stadio di San Siro a Milano, in via Tesio.

Infrastrutture e trasporti[modifica | modifica wikitesto]

Il quartiere di San Siro è attraversato a est dalla circonvallazione esterna (della 90/91) ed è lambito a ovest da Via Novara, ossia l'asse di penetrazione urbana della Strada Statale 11 Padana Superiore.

Nel quartiere sono presenti varie stazioni della metropolitana: le stazioni di San Siro Stadio, San Siro Ippodromo e di Piazzale Segesta, lungo la linea M5 e la stazione di Piazzale Lotto, interscambio tra la stessa linea e la linea M1.

Varie linee di autobus, tram e filobus, gestite da ATM, collegano San Siro ai quartieri limitrofi e a tutti gli altri quartieri che sorgono lungo la circonvallazione.

Note[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Milano Portale Milano: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Milano