Fieramilanocity

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Fieramilanocity
Portello Fieramilanocity Timpano.jpg
Vista del frontale del Timpano di Fieramilanocity da Viale Renato Serra
Ubicazione
Stato Italia Italia
Regione Lombardia
Località Milano
Coordinate 45°28′56.59″N 9°09′01.79″E / 45.482386°N 9.150496°E45.482386; 9.150496Coordinate: 45°28′56.59″N 9°09′01.79″E / 45.482386°N 9.150496°E45.482386; 9.150496
Informazioni
Condizioni In uso
Inaugurazione 1906
Uso Fiere, congressi
Piani 3
Area calpestabile 43.000
Realizzazione
Proprietario Fiera Milano

Fieramilanocity è la denominazione del polo urbano della Fiera di Milano.

Si trova nel quartiere Portello ed è servito dalle stazioni della metropolitana Portello (linea M5), sita in Viale Lodovico Scarampo, Lotto (linea M1 ed M5), sita in Piazzale Lotto, e Amendola (linea M1), sita in Piazza Giovanni Amendola, nonché dalla stazione ferroviaria di Trenord Milano Nord Domodossola, ubicata in Via Domodossola.

Dei 26 padiglioni originari (la fiera ha raggiunto la sua massima estensione nel periodo 1997-2006) oggi rimangono 4 padiglioni per un totale di 43.000 metri quadrati espositivi lordi coperti localizzati nel cuore della città in supporto del nuovo polo di Rho-Pero.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Nata nel 1906 in occasione dell'Esposizione Universale e dell'apertura del Traforo del Sempione, la Fiera constava di due zone separate della città: l'attuale zona Fiera e il Parco Sempione. Nei padiglioni della prima trovavano posto tematiche più tecniche e commerciali, mentre nel Parco Sempione si puntava più sull'arte e la scienza. Gli edifici di questa seconda località vennero poi smantellati per far posto al verde comunale. Ancora oggi al Parco Sempione, in via Gadio, ha sede l'Acquario, una delle ultime vestigia che componevano questa sezione della Fiera.

Le due zone, distanti un paio di chilometri e divise da uno scalo merci ferroviario, erano collegate da un trenino elettrico. Lo scalo merci e il trenino d'unione sono stati ambedue smantellati.

Nel 1920 la prima fiera campionaria si trova in zona Bastioni di Porta Venezia. Nel 1923 l'ente regio Ente Autonomo Fiera Internazionale di Milano sposta in via definitiva l'esposizione nella zona che per decenni verrà conosciuta come Fiera Campionaria, vicino all'attuale stazione della metropolitana di Amendola.

Interno del Padiglione 4.

Nel 1985 il parco espositivo cambia nome in Fiera d'aprile, ma nel 1991 il calendario raggiunge l'anno solare.

Nel settembre 1997 furono aperti nuovi padiglioni, situati a nord-ovest rispetto a quelli storici, nell'area precedentemente occupata dagli stabilimenti Alfa Romeo del Portello.

A partire dal 2005 la Fiera ha spostato la maggior parte delle proprie attività presso il nuovo polo fieristico di Rho-Pero, nelle vicinanze del quale è stato predisposto l'Expo 2015, lasciando gli edifici del Portello come ultima zona attiva del polo cittadino.

L'area storica è stata abbattuta tra il 2007 e il 2008, il 25 maggio 2008 è stato fatto brillare il padiglione 20. L'area demolita ha lasciato il posto al progetto di riqualificazione urbanistica di CityLife,[1] che prevede la creazione di tre grattacieli e di un grande parco pubblico.[2]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Storia del progetto CityLife, dal sito ufficiale
  2. ^ parco pubblico di CityLife, dal sito ufficiale

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]