Cimiano

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando la stazione della metropolitana di Milano, vedi Cimiano (metropolitana di Milano).
Cimiano
StatoItalia Italia
Regione  Lombardia
Provincia  Milano
CittàCoA Città di Milano.svg Milano
CircoscrizioneMunicipio 3
Altitudine127 m s.l.m.
Nome abitanticimianesi
Mappa di localizzazione: Milano
Cimiano
Cimiano
Cimiano (Milano)
Coordinate: 45°29′59.87″N 9°14′39.51″E / 45.499963°N 9.244308°E45.499963; 9.244308

Cimiano (Cimian in dialetto milanese, AFI: [ʧi'mjɑ̃ː][1]) è un quartiere di Milano posto nella zona nord-orientale della città ed appartenente al Municipio 3.

Quartiere[modifica | modifica wikitesto]

Veduta di via Pusiano nel quartiere Cimiano, anni '60

Deriva il nome da cimiliano, contrazione di "prossimo a Milano": quartiere della periferia nordest della città, è legato a numerose personalità di spicco, come Angelo Rizzoli e la casa editrice Rizzoli, il cardinale Schuster, don Giovanni Calabria, don Mazzi con il suo Exodus, e don Verzé.

Citato per la prima volta in un documento longobardo del X secolo ed inserito nella pieve di Bruzzano, costituì un comune autonomo fino al 1757, quando divenne frazione di Crescenzago per ordinanza di Sua maestà imperiale Maria Teresa d'Asburgo. Il decreto di annessione riconobbe tuttavia, con un'esenzione assai eccezionale, la storica e tradizionale individualità della località, permettendole a titolo onorifico di mantenere una propria identità ai fini catastali, con confini quindi ufficialmente definiti.[2]

Amministrativamente tuttavia, Cimiano seguì poi in tutto e per tutto le sorti di Crescenzago, la quale fu a sua volta annessa a Milano nel 1923.[3]

Chiese[modifica | modifica wikitesto]

  • Chiesa di San Giuseppe dei Morenti
  • Chiesa di Gesù Cristo dei Santi degli Ultimi Giorni
  • Chiesa di San Gerolamo Emiliani
  • Chiesa della Beata Vergine Assunta

Scuole[modifica | modifica wikitesto]

  • Istituto comprensivo paritario San Giuseppe La salle
  • Istituto comprensivo paritario preziosissimo sangue

Infrastrutture e trasporti[modifica | modifica wikitesto]

Veduta di via Palmanova nel quartiere Cimiano, anni '70

Il quartiere di Cimiano è attraversato da sud-ovest a nord-est dalla Via Palmanova, un'importante strada radiale che è il tratto di penetrazione urbana della strada statale 11 Padana Superiore, che collega Milano (Piazzale Loreto) a Brescia e Venezia. Parallela a questa, a nord-ovest, corre la Via Padova (precedentemente Via Milano,[4] e prima ancora strada Postale Veneta).

Nel quartiere è presente una stazione della linea M2 della metropolitana di Milano, Cimiano. Inoltre, poco distante dal confine con il quartiere si trova, all'interno dell'omonimo quartiere, la stazione di Crescenzago.

Varie linee di autobus, gestite da ATM, collegano Cimiano ai quartieri limitrofi e al centro di Milano. In passato, Cimiano era interessato al passaggio della linea tranviaria Milano-Vimercate, soppressa negli anni ottanta e delle linee celeri dell'Adda, sostituite negli anni ottanta della metropolitana.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ DiPI Online - Dizionario di Pronuncia Italiana, su dipionline.it. URL consultato il 10 febbraio 2015.
  2. ^ Archivio storico del catasto di Milano, comune censuario di Cimiano.
  3. ^ Regio Decreto 2 settembre 1923, n. 1912, art. 1
  4. ^ La denominazione dovette essere ovviamente cambiata al momento dell'annessione al capoluogo meneghino.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  Portale Milano: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Milano