Quartiere Varesina

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Quartiere Varesina
Viale Espinasse incrocio Via Palizzi.JPG
StatoItalia Italia
Regione  Lombardia
Provincia  Milano
CittàCoA Città di Milano.svg Milano
CircoscrizioneMunicipio 8
Altri quartieriPorta Volta · Sarpi · Sempione · Bullona · Ghisolfa · Portello · Cagnola · Quartiere Campo dei Fiori · Villapizzone · Quartiere Varesina · Boldinasco · Garegnano · Musocco · Quarto Oggiaro · Vialba · Roserio · Cassina Triulza · QT8 · Lampugnano · Quartiere Comina · Gallaratese · San Leonardo · Trenno · Cascina Merlata
Mappa di localizzazione: Milano
Quartiere Varesina
Quartiere Varesina
Quartiere Varesina (Milano)
Coordinate: 45°29′43.65″N 9°08′57.92″E / 45.495458°N 9.149423°E45.495458; 9.149423

Il quartiere Varesina è un quartiere di Milano, posto nella periferia nord-occidentale della città, appartenente al Municipio 8.

Il nome del quartiere deriva da strada della Varesina, la strada di accesso da Milano a Varese.

Caratteristiche[modifica | modifica wikitesto]

Il quartiere Varesina si trova a gravitare intorno a via Varesina, che va dalla stazione della ferrovia Milano Certosa all'incrocio con le vie Sidney Sonnino, Giambattista Bodoni e Michelino da Besozzo, poco lontano da Piazzale Accursio; è lunga circa 1,7 km[1]. Il nome quartiere Varesina deriva dalla strada della Varesina, completamente inglobata nella città, che un tempo era l'unica strada di collegamento tra Milano e Varese.[2]

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Piazzale Santorre di Santarosa con in primo piano il monumento ai caduti di Musocco, dietro l'edificio al civico 10 e sulla destra la scuola di via De Rossi 2

Il Quartiere Varesina occupa una parte della superficie del comune Musocco soppresso nel 1923. La zona subisce una profonda trasformazione con la costruzione dopo la metà dell'Ottocento di due grandi vie che cambiano le geografia della zona separando distintamente i vecchi centri:

La chiesa di Santa Marcellina e San Giuseppe alla Certosa[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svg Lo stesso argomento in dettaglio: Chiesa di Santa Marcellina e San Giuseppe alla Certosa.
La chiesa Santa Marcellina e San Giuseppe alla Certosa con il piazzale a giardino

Il centro del quartiere può essere ritenuto piazzale Santorre di Santarosa con la vicina chiesa di Santa Marcellina e San Giuseppe alla Certosa. La chiesa fu progettata dall'architetto Mario Tedeschi, con facciata a rilievo eseguita dallo scultore milanese Carlo Ramous.[5] Fu inaugurata nel 1958[5].

Edifici di rilievo[modifica | modifica wikitesto]

In piazzale Santorre di Santarosa troviamo:

  • la vecchia sede del comune di Musocco, al civico 10, diventato nel tempo anche Casa del Fascio e successivamente sede[6] della Croce Verde Sempione.
  • il Monumento ai caduti di Musocco inaugurato nel 1923 con i nomi dei caduti del vecchio comune durante la prima guerra mondiale e restaurato nel 2008.[7][8]

In viale Espinasse angolo viale Certosa, nel 1953 viene costruita la stazione di servizio Agip, opera dell'architetto Mario Bacciocchi, tuttora esistente. La struttura della stazione, che unisce l'angolo retto dei due viali, ricorda quella di una nave che si eleva dal manto stradale, dando un senso di plasticità e dinamismo, opera ritenuta di pregio architettonico[9].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Antonio Iosa, Memoria storica e rinnovo urbano, I quartieri della zona 20 (Prima del Ponte Palizzi) - Volume 2° Pag. 483
  2. ^ Comune di Milano, Vigili di quartiere per Milano, 806 - Quartiere Accursio, su comune.milano.it. URL consultato il 6 luglio 2013 (archiviato dall'url originale il 28 aprile 2015).
  3. ^ Ufficio Centrale di Statistica delle Ferrovie dello Stato, Prospetto cronologico dei tratti di ferrovia aperti all'esercizio dal 1839 al 31 dicembre 1926, su Trenidicarta.it, Alessandro Tuzza, 1927. URL consultato il 9 luglio 2009.
  4. ^ L'Autostrada dei Laghi non è stata la prima autostrada al mondo, su milanotoday.it. URL consultato il 4 marzo 2022.
  5. ^ a b Chiesa parrocchiale di S. Marcellina e S. Giuseppe alla Certosa, su sangiovanniilbattista.it. URL consultato il 4 marzo 2022.
  6. ^ Da Vicolo Mapelli… a Piazza Santorre di Santarosa, i luoghi dei Croceverdini di ieri e di oggi Archiviato il 14 aprile 2013 in Archive.is., Il Croceverdino, aprile 2012
  7. ^ Monumento ai Caduti di Musocco nella Grande Guerra, su pietredellamemoria.it. URL consultato il 4 marzo 2022.
  8. ^ Restauro 10 monumenti. Pronto quello dedicato ai Caduti del Musocco, su mi-lorenteggio.com. URL consultato il 4 marzo 2022.
  9. ^ Stazione di servizio AGIP, Viale Espinasse

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

  Portale Milano: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Milano