Urby Emanuelson

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Urby Emanuelson
Urby Emanuelson.jpg
Emanuelson nel 2006
Nome Urby Vitorrio Diego Emanuelson
Nazionalità Paesi Bassi Paesi Bassi
Altezza 176[1] cm
Peso 68[1] kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Difensore, centrocampista
Squadra Verona
Carriera
Giovanili
1994-2004 Ajax
Squadre di club1
2004-2011 Ajax 172 (17)
2011-2013 Milan 51 (3)
2013 Fulham 13 (1)
2013-2014 Milan 24 (0)
2014-2015 Roma 2 (0)
2015 Atalanta 9 (0)
2016- Verona 4 (0)
Nazionale
2005
2005-2006
2008
2009
2006-2012
Paesi Bassi Paesi Bassi U-20
Paesi Bassi Paesi Bassi U-21
Paesi Bassi Paesi Bassi olimpica
Paesi Bassi Paesi Bassi B
Paesi Bassi Paesi Bassi
4+ (1+)
9 (1)
4 (0)
2 (0)
17 (0)
Palmarès
Transparent.png Europei di calcio Under-21
Oro Portogallo 2006
1 Dati relativi al solo campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 3 febbraio 2016

Urby Vitorrio Diego Emanuelson (Amsterdam, 16 giugno 1986) è un calciatore olandese di origini surinamesi, centrocampista del Verona[2].

Nel 2006 ha vinto gli Europei Under-21 con la maglia dell'Olanda.

È il cugino di Jean-Paul Boëtius, anch'egli calciatore.[3]

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Ajax[modifica | modifica wikitesto]

Emanuelson (a sinistra) con Sneijder, Stekelenburg, Grygera e Heitinga ai tempi dell'Ajax

Emanuelson, il cui padre Errol era anche un calciatore e giocò per la Nazionale surinamense,[4] cresce nel settore giovanile dell'Ajax. Fa il suo esordio in prima squadra e nelle competizioni UEFA per club il 24 febbraio 2005 nella partita di ritorno dei sedicesimi di finale della Coppa UEFA 2004-2005 Auxerre-Ajax (3-1),[5] subentrando al 79º minuto di gioco a Sneijder.[6] Il 10 aprile 2005 debutta in Eredivisie, nella partita vinta 4-2 contro l'AZ Alkmaar.[7] Nella stagione successiva diventa il terzino sinistro titolare[7] e vince la Supercoppa d'Olanda 2005 e la Coppa d'Olanda 2005-2006. Nel 2006 vince anche il premio di talento dell'anno di Amsterdam.[7][8]

Nella stagione successiva vince ancora sia la Coppa d'Olanda che la Supercoppa, mentre nel 2007-2008 arriva la terza Supercoppa consecutiva.

Nella stagione 2008-2009, con Marco van Basten alla guida dell'Ajax, Emanuelson gioca a sinistra in posizione arretrata, ma successivamente, a causa di alcune lacune difensive e per la sua spiccata propensione offensi­va,[9] viene spostato più avanti e gioca da ala.[7] Il 30 novembre 2008 gioca la sua partita numero 150 con l'Ajax.[10]

Milan[modifica | modifica wikitesto]

Il 23 gennaio 2011 viene acquistato ufficialmente dal Milan a titolo definitivo. Il giocatore olandese, in scadenza di contratto a giugno 2011,[5][9] firma un triennale che lo lega alla società rossonera fino al 30 giugno 2014.[7] Il Milan lo ha pagato 1,7 milioni di euro più altri 800 000 per aver vinto lo scudetto, per un totale di 2,5 milioni di euro.[11][12]

Emanuelson con la maglia del Milan nel 2012

Il 26 gennaio 2011 esordisce subito da titolare con la maglia del Milan nella sfida contro la Sampdoria, partita valida per i quarti di finale della Coppa Italia 2010-2011 nella quale è stato autore dell'assist per il secondo gol di Pato nel 2-1 finale.[13] Esordisce in Serie A il 29 gennaio 2011 in Catania-Milan, anticipo della 22ª giornata, entrato nel secondo tempo al posto di Alexander Merkel.[14][15] Segna il suo primo gol con la maglia rossonera il 20 aprile 2011 nelle semifinali di andata di Coppa Italia contro il Palermo, fissando il punteggio sul 2-2.[16][17] Il 7 maggio 2011 vince il suo primo scudetto con i rossoneri a due giornate dal termine del campionato grazie allo 0-0 contro la Roma.[18]

Emanuelson con la maglia della Nazionale olandese

Il 6 agosto 2011 vince la Supercoppa italiana con il Milan battendo l'Inter a Pechino per 2-1.[19] Il 19 febbraio 2012 segna la prima rete personale in Serie A realizzando il secondo gol rossonero nella partita di campionato vinta per 3-1 in casa del Cesena.[20]

Il 3 ottobre seguente segna, su calcio di punizione, il suo primo gol in Champions League con la maglia del Milan, in occasione della partita vinta per 3-2 allo Stadio Petrovskij contro lo Zenit.[21][22]

Il prestito al Fulham[modifica | modifica wikitesto]

Il 31 gennaio 2013 viene ceduto in prestito secco fino al termine della stagione al Fulham, club impegnato in Premier League.[23][24]

Debutta con la maglia della società inglese il 2 febbraio seguente, in occasione del match casalingo perso per 1-0 contro il Manchester Utd.[25] Il 19 maggio 2013, nell'ultima giornata di Premier League 2012-2013 contro lo Swansea, segna il primo gol con la maglia del Fulham[26] concludendo la stagione con all'attivo 13 presenze e una rete.

Ritorno al Milan[modifica | modifica wikitesto]

Finita la stagione Emanuelson torna al Milan. Fa il suo nuovo esordio con la maglia rossonera in PSV-Milan (1-1), valevole per i play-off di Champions League, giocando l'intero incontro da terzino sinistro. Raccoglie 33 presenze stagionali, ma a fine stagione il Milan non gli rinnova il contratto e il 1º luglio 2014 rimane svincolato.

Roma[modifica | modifica wikitesto]

L'11 luglio 2014 firma un contratto annuale con la Roma.[27] Il 2 settembre non viene inserito nella lista per la Champions League dall'allenatore Rudi Garcia.[28] Debutta con i giallorossi il 21 settembre seguente, nella vittoria casalinga contro il Cagliari per 2-0, subentrando a Daniele De Rossi.[29] Nella sua esperienza giallorossa, totalizza 2 presenze.

Atalanta[modifica | modifica wikitesto]

Il 21 gennaio 2015 si trasferisce in prestito all'Atalanta.[30] Fa il suo esordio con i bergamaschi il 1º febbraio nella partita casalinga contro il Cagliari. Con i nerazzurri gioca in tutto 9 partite, lasciando la squadra da svincolato il 30 giugno 2015.

Dall'ottobre dello stesso anno si allena da solo al centro sportivo del Milan in attesa di trovare una squadra.[31]

Hellas Verona[modifica | modifica wikitesto]

Il 30 dicembre 2015, da svincolato, si sottopone alle visite mediche con l'Hellas Verona[32] per ufficializzare il suo ingaggio il 4 gennaio 2016[33].

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Con la Nazionale olandese Under-20 partecipa al Mondiali Under-20 del 2005, dove l'Olanda viene eliminata nei quarti di finale dalla Nigeria dopo i rigori.[34] Emanuelson disputa 4 partite nella competizione e segna un gol contro l'Australia nella fase a gironi.[35]

Con la Nazionale olandese Under-21 vince l'Europeo Under-21 del 2006, al termine dal quale viene inserito nella squadra del torneo in posizione di terzino sinistro.[36]

Nel 2008 prende parte al torneo di calcio delle Olimpiadi di Pechino, dove disputa 4 delle 5 partite (2 nella fase a giorni e altrettante in quella a eliminazione diretta) degli Oranje, estromessi nei quarti di finale dall'Argentina.

Il 16 agosto 2006 fa il suo debutto con la Nazionale maggiore olandese in un'amichevole contro l'Irlanda.[7] È tra i 30 preconvocati della Nazionale olandese di Marco van Basten per Euro 2008,[37] ma viene escluso il 16 maggio 2008.[38]

In totale conta 17 presenze, senza gol, con la Nazionale maggiore. L'ultima è con il ct Louis van Gaal, il 14 novembre 2012, in un'amichevole pareggiata con la Germania (0-0).

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Presenze e reti nei club[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche aggiornate al 3 febbraio 2016.

Stagione Squadra Campionato Coppe nazionali Coppe continentali Altre coppe Totale
Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Pres Reti
2004-2005 Paesi Bassi Ajax ED 3 0 CO 1 0 UCL+CU 0+1 0 SO 0 0 5 0
2005-2006 ED 26+4[39] 1+0 CO 2 1 UCL 8 0 SO 1 0 41 2
2006-2007 ED 31+4[39] 3+0 CO 4 0 UCL+CU 2+4 0 SO 1 0 46 3
2007-2008 ED 31+3[39] 3+0 CO 2 0 UCL+CU 2+2 0 SO 1 0 41 3
2008-2009 ED 32 4 CO 1 0 CU 9 0 - - - 42 4
2009-2010 ED 31 5 CO 7 2 UEL 10 1 - - - 48 8
2010-gen. 2011 ED 18 1 CO 3 1 UCL 10 0 SO 1 0 32 2
Totale Ajax 172+11 17+0 20 4 48 1 4 0 255 22
gen.-giu. 2011 Italia Milan A 9 0 CI 2 1 - - - - - - 11 1
2011-2012 A 30 2 CI 4 0 UCL 7 0 SI 1 0 42 2
2012-gen. 2013 A 12 1 CI 2 0 UCL 6 1 - - - 20 2
gen.-giu. 2013 Inghilterra Fulham PL 13 1 - - - - - - - - - 13 1
2013-2014 Italia Milan A 24 0 CI 1 0 UCL 8[40] 0 - - - 33 0
Totale Milan 75 3 9 1 21 1 1 0 106 5
2014-gen. 2015 Italia Roma A 2 0 CI 0 0 UCL - - - - - 2 0
gen.-giu. 2015 Italia Atalanta A 9 0 - - - - - - - - - 9 0
gen.-giu. 2016 Italia Verona A 4 0 CI 0 0 - - - - - - 4 0
Totale carriera 275+11 21+0 29 5 69 2 5 0 389 28

Cronologia presenze e reti in Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Cronologia completa delle presenze e delle reti in Nazionale - Paesi Bassi Paesi Bassi
Data Città In casa Risultato Ospiti Competizione Reti Note
16-08-2006 Dublino Irlanda Irlanda 0 – 4 Paesi Bassi Paesi Bassi Amichevole -
02-09-2006 Lussemburgo Lussemburgo Lussemburgo 0 – 1 Paesi Bassi Paesi Bassi Qual. Euro 2008 -
11-10-2006 Amsterdam Paesi Bassi Paesi Bassi 2 – 1 Albania Albania Qual. Euro 2008 -
15-11-2006 Amsterdam Paesi Bassi Paesi Bassi 1 – 1 Inghilterra Inghilterra Amichevole -
24-03-2007 Rotterdam Paesi Bassi Paesi Bassi 0 – 0 Romania Romania Qual. Euro 2008 -
28-03-2007 Celje Slovenia Slovenia 0 – 1 Paesi Bassi Paesi Bassi Qual. Euro 2008 -
22-08-2007 Ginevra Svizzera Svizzera 2 – 1 Paesi Bassi Paesi Bassi Amichevole -
12-09-2007 Tirana Albania Albania 0 – 1 Paesi Bassi Paesi Bassi Qual. Euro 2008 -
17-10-2007 Rotterdam Paesi Bassi Paesi Bassi 2 – 0 Slovenia Slovenia Qual. Euro 2008 -
17-11-2007 Eindhoven Paesi Bassi Paesi Bassi 1 – 0 Lussemburgo Lussemburgo Qual. Euro 2008 -
06-02-2008 Spalato Croazia Croazia 0 – 3 Paesi Bassi Paesi Bassi Amichevole -
08-10-2010 Chișinău Moldavia Moldavia 0 – 1 Paesi Bassi Paesi Bassi Qual. Euro 2012 -
11-08-2010 Donec'k Ucraina Ucraina 1 – 1 Paesi Bassi Paesi Bassi Amichevole -
29-03-2011 Amsterdam Paesi Bassi Paesi Bassi 5 – 3 Ungheria Ungheria Qual. Euro 2012 -
29-02-2012 Londra Inghilterra Inghilterra 2 – 3 Paesi Bassi Paesi Bassi Amichevole -
12-10-2012 Rotterdam Paesi Bassi Paesi Bassi 3 – 0 Andorra Andorra Qual. Mondiali 2014 -
14-11-2012 Amsterdam Paesi Bassi Paesi Bassi 0 – 0 Germania Germania Amichevole -
Totale Presenze 17 Reti 0

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni nazionali[modifica | modifica wikitesto]

Ajax: 2005, 2006, 2007
Ajax: 2005-2006, 2006-2007, 2009-2010
Milan: 2010-2011
Milan: 2011

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

2006

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Urby Emanuelson, acmilan.com. URL consultato il 16 agosto 2014.
  2. ^ http://www.hellasverona.it/news.php?id=26348
  3. ^ (NL) Emanuelson geniet van Boëtius, De Telegraaf, 28 ottobre 2012. URL consultato il 16 marzo 2014.
  4. ^ Alessandra Bocci, Emanuelson il figlio d'arte. "Sono forte ad attaccare", La Gazzetta dello Sport, 23 gennaio 2011. URL consultato il 24 gennaio 2011.
  5. ^ a b (NL) Ajax en Milan akkoord over Emanuelson, ajax.nl, 23 gennaio 2011. URL consultato il 24 gennaio 2011.
  6. ^ Auxerre 3 - 1 Ajax, uefa.com, 24 febbraio 2005. URL consultato il 25 gennaio 2011.
  7. ^ a b c d e f Piacere, Emanuelson, acmilan.com, 23 gennaio 2011. URL consultato il 24 gennaio 2011.
  8. ^ (NL) Fanny voor Emanuelson, ajax.nl, 19 dicembre 2006. URL consultato il 24 gennaio 2011.
  9. ^ a b Milan, colpo Emanuelson: mancino fisico dell'Ajax, Corriere dello Sport, 23 gennaio 2011. URL consultato il 24 gennaio 2011.
  10. ^ (NL) Emanuelson gehuldigd voor 150 duels, ajax.nl, 30 novembre 2008. URL consultato il 25 gennaio 2011.
  11. ^ (NL) Emanuelson per direct naar AC Milan, nos.nl, 22 gennaio 11. URL consultato il 26 gennaio 11.
  12. ^ (NL) Sneijder vervangt Emanuelson in selectie, ajaxinside.nl, 23 gennaio 2011. URL consultato il 26 gennaio 11.
  13. ^ Doppietta e semifinale!, acmilan.com, 26 gennaio 2011. URL consultato il 26 gennaio 2011.
  14. ^ Il cuore oltre l'ostacolo, acmilan.com, 29 gennaio 2011. URL consultato il 29 gennaio 2011.
  15. ^ Ibra-Robinho, che Milan! In dieci batte il Catania, Corriere dello Sport, 29 gennaio 2011. URL consultato il 29 gennaio 2011.
  16. ^ Milan-Palermo 2-2, giochi aperti, sport.it, 20 aprile 2011. URL consultato il 21 aprile 2011.
  17. ^ Matteo Calcagni, Il Milan perde l'equilibrio ma non la Coppa, milannews.it, 20 aprile 2011. URL consultato il 21 aprile 2011.
  18. ^ Gaetano De Stefano, Milan campione d'Italia. A Roma basta lo 0-0, La Gazzetta dello Sport, 7 maggio 2011. URL consultato l'8 maggio 2011.
  19. ^ Gaetano De Stefano, Ibra-Boateng: Inter a terra. Festa Milan in Supercoppa, La Gazzetta dello Sport, 6 agosto 2011. URL consultato il 6 agosto 2011.
  20. ^ Dopo il poker ecco il tris, acmilan.com, 19 febbraio 2012. URL consultato il 19 febbraio 2012.
  21. ^ Paolo Menicucci, Colpo Milan a San Pietroburgo, uefa.com, 3 ottobre 2012. URL consultato il 3 ottobre 2012.
  22. ^ Gaetano De Stefano, Milan di cuore e di testa. Impresa a San Pietroburgo, La Gazzetta dello Sport, 3 ottobre 2012. URL consultato il 3 ottobre 2012.
  23. ^ A.C. Milan comunicato ufficiale, acmilan.com, 31 gennaio 2013. URL consultato il 31 gennaio 2013.
  24. ^ (EN) Emanuelson Signs, fulhamfc.com, 31 gennaio 2013. URL consultato il 31 gennaio 2013.
  25. ^ Matteo Calcagni, Esordio in Premier per Emanuelson, milannews.it, 3 febbraio 2013. URL consultato il 3 febbraio 2013.
  26. ^ (EN) Swansea City 0-3 Fulham, fulhamfc.com, 19 maggio 2013. URL consultato il 20 maggio 2013.
  27. ^ Operazioni di mercato: Urby Emanuelson (PDF), asroma.it, 11 luglio 2014. URL consultato l'11 luglio 2014.
  28. ^ Roma, lista Champions: Strootman c'è, Emanuelson escluso, gazzetta.it, 3-9-2014. URL consultato il 3-9-2014.
  29. ^ Roma-Cagliari 2 a 0, a segno Destro e Florenzi, gazzetta.it, 21 settembre 2014.
  30. ^ Calcio, Atalanta: è arrivato Urby Emanuelson, ilgiorno.it, 21 gennaio 2015. URL consultato il 31 gennaio 2015.
  31. ^ Milan, Emanuelson dopo Boateng: ma si allena da solo. E con lui arriva Raiola...
  32. ^ Visite mediche per Emanuelson, su hellasverona.it, 29 dicembre 2015. URL consultato il 30 dicembre 2015.
  33. ^ Ufficiale: Emanuelson è gialloblù, su hellaverona.it, 4 gennaio 2016. URL consultato il 7 gennaio 2016.
  34. ^ (EN) Nigeria - Netherlands 1:1 a.e.t. (1:1, 1:0) 10:9 PSO, fifa.com, 25 giugno 2005. URL consultato il 24 gennaio 2011.
  35. ^ (EN) Australia - Netherlands 0:3 (0:1), fifa.com, 15 giugno 2005. URL consultato il 24 gennaio 2011.
  36. ^ La Squadra dell'Europeo, uefa.com, 5 giugno 2006. URL consultato il 24 gennaio 2011.
  37. ^ Berend Scholten, Lista provvisoria per Van Basten, uefa.com, 6 maggio 2008. URL consultato il 24 gennaio 2011.
  38. ^ Berend Scholten, Una chance per Boulahrouz, uefa.com, 16 maggio 2008. URL consultato il 24 gennaio 2011.
  39. ^ a b c Play-off per la qualificazione in Champions League.
  40. ^ 1 presenza nei play-off.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]