Urby Emanuelson

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Urby Emanuelson
Urby Emanuelson.jpg
Emanuelson nel 2006
Nome Urby Vitorrio Diego Emanuelson
Nazionalità Paesi Bassi Paesi Bassi
Altezza 176[1] cm
Peso 68[1] kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Difensore, centrocampista
Squadra Verona
Carriera
Giovanili
1994-2004 Ajax
Squadre di club1
2004-2011 Ajax 172 (17)
2011-2013 Milan 51 (3)
2013 Fulham 13 (1)
2013-2014 Milan 24 (0)
2014-2015 Roma 2 (0)
2015 Atalanta 9 (0)
2016- Verona 9 (0)
Nazionale
2005 Paesi Bassi Paesi Bassi U-20 4+ (1+)
2005-2006 Paesi Bassi Paesi Bassi U-21 9 (1)
2008 Paesi Bassi Paesi Bassi olimpica 4 (0)
2009 Paesi Bassi Paesi Bassi B 2 (0)
2006-2012 Paesi Bassi Paesi Bassi 17 (0)
Palmarès
Transparent.png Europei di calcio Under-21
Oro Portogallo 2006
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 17 aprile 2016

Urby Vitorrio Diego Emanuelson (Amsterdam, 16 giugno 1986) è un calciatore olandese di origini surinamesi, centrocampista del Verona[2].

Nel 2006 ha vinto gli Europei Under-21 con la maglia dell'Olanda.

È il cugino di Jean-Paul Boëtius, anch'egli calciatore.[3]

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Ajax[modifica | modifica wikitesto]

Emanuelson (a sinistra) con Sneijder, Stekelenburg, Grygera e Heitinga ai tempi dell'Ajax

Emanuelson, il cui padre Errol era anche un calciatore e giocò per la Nazionale surinamense,[4] cresce nel settore giovanile dell'Ajax. Fa il suo esordio in prima squadra e nelle competizioni UEFA per club il 24 febbraio 2005 nella partita di ritorno dei sedicesimi di finale della Coppa UEFA 2004-2005 Auxerre-Ajax (3-1),[5] subentrando al 79º minuto di gioco a Sneijder.[6] Il 10 aprile 2005 debutta in Eredivisie, nella partita vinta 4-2 contro l'AZ Alkmaar.[7] Nella stagione successiva diventa il terzino sinistro titolare[7] e vince la Supercoppa d'Olanda 2005 e la Coppa d'Olanda 2005-2006. Nel 2006 vince anche il premio di talento dell'anno di Amsterdam.[7][8]

Nella stagione successiva vince ancora sia la Coppa d'Olanda che la Supercoppa, mentre nel 2007-2008 arriva la terza Supercoppa consecutiva.

Nella stagione 2008-2009, con Marco van Basten alla guida dell'Ajax, Emanuelson gioca a sinistra in posizione arretrata, ma successivamente, a causa di alcune lacune difensive e per la sua spiccata propensione offensi­va,[9] viene spostato più avanti e gioca da ala.[7] Il 30 novembre 2008 gioca la sua partita numero 150 con l'Ajax.[10]

Milan[modifica | modifica wikitesto]

Il 23 gennaio 2011 viene acquistato ufficialmente dal Milan a titolo definitivo. Il giocatore olandese, in scadenza di contratto a giugno 2011,[5][9] firma un triennale che lo lega alla società rossonera fino al 30 giugno 2014.[7] Il Milan lo ha pagato 1,7 milioni di euro più altri 800 000 per aver vinto lo scudetto, per un totale di 2,5 milioni di euro.[11][12]

Emanuelson con la maglia del Milan nel 2012

Il 26 gennaio 2011 esordisce subito da titolare con la maglia del Milan nella sfida contro la Sampdoria, partita valida per i quarti di finale della Coppa Italia 2010-2011 nella quale è stato autore dell'assist per il secondo gol di Pato nel 2-1 finale.[13] Esordisce in Serie A il 29 gennaio 2011 in Catania-Milan, anticipo della 22ª giornata, entrato nel secondo tempo al posto di Alexander Merkel.[14][15] Segna il suo primo gol con la maglia rossonera il 20 aprile 2011 nelle semifinali di andata di Coppa Italia contro il Palermo, fissando il punteggio sul 2-2.[16][17] Il 7 maggio 2011 vince il suo primo scudetto con i rossoneri a due giornate dal termine del campionato grazie allo 0-0 contro la Roma.[18]

Emanuelson con la maglia della Nazionale olandese

Il 6 agosto 2011 vince la Supercoppa italiana con il Milan battendo l'Inter a Pechino per 2-1.[19] Il 19 febbraio 2012 segna la prima rete personale in Serie A realizzando il secondo gol rossonero nella partita di campionato vinta per 3-1 in casa del Cesena.[20]

Il 3 ottobre seguente segna, su calcio di punizione, il suo primo gol in Champions League con la maglia del Milan, in occasione della partita vinta per 3-2 allo Stadio Petrovskij contro lo Zenit.[21][22]

Il prestito al Fulham[modifica | modifica wikitesto]

Il 31 gennaio 2013 viene ceduto in prestito secco fino al termine della stagione al Fulham, club impegnato in Premier League.[23][24]

Debutta con la maglia della società inglese il 2 febbraio seguente, in occasione del match casalingo perso per 1-0 contro il Manchester Utd.[25] Il 19 maggio 2013, nell'ultima giornata di Premier League 2012-2013 contro lo Swansea, segna il primo gol con la maglia del Fulham[26] concludendo la stagione con all'attivo 13 presenze e una rete.

Ritorno al Milan[modifica | modifica wikitesto]

Finita la stagione Emanuelson torna al Milan. Fa il suo nuovo esordio con la maglia rossonera in PSV-Milan (1-1), valevole per i play-off di Champions League, giocando l'intero incontro da terzino sinistro. Raccoglie 33 presenze stagionali, ma a fine stagione il Milan non gli rinnova il contratto e il 1º luglio 2014 rimane svincolato.

Roma[modifica | modifica wikitesto]

L'11 luglio 2014 firma un contratto annuale con la Roma.[27] Il 2 settembre non viene inserito nella lista per la Champions League dall'allenatore Rudi Garcia.[28] Debutta con i giallorossi il 21 settembre seguente, nella vittoria casalinga contro il Cagliari per 2-0, subentrando a Daniele De Rossi.[29] Nella sua esperienza giallorossa, totalizza 2 presenze.

Atalanta[modifica | modifica wikitesto]

Il 21 gennaio 2015 si trasferisce in prestito all'Atalanta.[30] Fa il suo esordio con i bergamaschi il 1º febbraio nella partita casalinga contro il Cagliari. Con i nerazzurri gioca in tutto 9 partite, lasciando la squadra da svincolato il 30 giugno 2015.

Dall'ottobre dello stesso anno si allena da solo al centro sportivo del Milan in attesa di trovare una squadra.[31]

Hellas Verona[modifica | modifica wikitesto]

Il 30 dicembre 2015, da svincolato, si sottopone alle visite mediche con l'Hellas Verona[32] per ufficializzare il suo ingaggio il 4 gennaio 2016[33].

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Con la Nazionale olandese Under-20 partecipa al Mondiali Under-20 del 2005, dove l'Olanda viene eliminata nei quarti di finale dalla Nigeria dopo i rigori.[34] Emanuelson disputa 4 partite nella competizione e segna un gol contro l'Australia nella fase a gironi.[35]

Con la Nazionale olandese Under-21 vince l'Europeo Under-21 del 2006, al termine dal quale viene inserito nella squadra del torneo in posizione di terzino sinistro.[36]

Nel 2008 prende parte al torneo di calcio delle Olimpiadi di Pechino, dove disputa 4 delle 5 partite (2 nella fase a giorni e altrettante in quella a eliminazione diretta) degli Oranje, estromessi nei quarti di finale dall'Argentina.

Il 16 agosto 2006 fa il suo debutto con la Nazionale maggiore olandese in un'amichevole contro l'Irlanda.[7] È tra i 30 preconvocati della Nazionale olandese di Marco van Basten per Euro 2008,[37] ma viene escluso il 16 maggio 2008.[38]

In totale conta 17 presenze, senza gol, con la Nazionale maggiore. L'ultima è con il ct Louis van Gaal, il 14 novembre 2012, in un'amichevole pareggiata con la Germania (0-0).

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Presenze e reti nei club[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche aggiornate al 17 aprile 2016.

Stagione Squadra Campionato Coppe nazionali Coppe continentali Altre coppe Totale
Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Pres Reti
2004-2005 Paesi Bassi Ajax ED 3 0 CO 1 0 UCL+CU 0+1 0 SO 0 0 5 0
2005-2006 ED 26+4[39] 1+0 CO 2 1 UCL 8 0 SO 1 0 41 2
2006-2007 ED 31+4[39] 3+0 CO 4 0 UCL+CU 2+4 0 SO 1 0 46 3
2007-2008 ED 31+3[39] 3+0 CO 2 0 UCL+CU 2+2 0 SO 1 0 41 3
2008-2009 ED 32 4 CO 1 0 CU 9 0 - - - 42 4
2009-2010 ED 31 5 CO 7 2 UEL 10 1 - - - 48 8
2010-gen. 2011 ED 18 1 CO 3 1 UCL 10 0 SO 1 0 32 2
Totale Ajax 172+11 17+0 20 4 48 1 4 0 255 22
gen.-giu. 2011 Italia Milan A 9 0 CI 2 1 - - - - - - 11 1
2011-2012 A 30 2 CI 4 0 UCL 7 0 SI 1 0 42 2
2012-gen. 2013 A 12 1 CI 2 0 UCL 6 1 - - - 20 2
gen.-giu. 2013 Inghilterra Fulham PL 13 1 - - - - - - - - - 13 1
2013-2014 Italia Milan A 24 0 CI 1 0 UCL 8[40] 0 - - - 33 0
Totale Milan 75 3 9 1 21 1 1 0 106 5
2014-gen. 2015 Italia Roma A 2 0 CI 0 0 UCL - - - - - 2 0
gen.-giu. 2015 Italia Atalanta A 9 0 - - - - - - - - - 9 0
gen.-giu. 2016 Italia Verona A 9 0 CI 0 0 - - - - - - 9 0
Totale carriera 281+11 21+0 29 5 69 2 5 0 394 28

Cronologia presenze e reti in Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Cronologia completa delle presenze e delle reti in Nazionale - Paesi Bassi Paesi Bassi
Data Città In casa Risultato Ospiti Competizione Reti Note
16-8-2006 Dublino Irlanda Irlanda 0 – 4 Paesi Bassi Paesi Bassi Amichevole -
2-9-2006 Lussemburgo Lussemburgo Lussemburgo 0 – 1 Paesi Bassi Paesi Bassi Qual. Euro 2008 -
11-10-2006 Amsterdam Paesi Bassi Paesi Bassi 2 – 1 Albania Albania Qual. Euro 2008 -
15-11-2006 Amsterdam Paesi Bassi Paesi Bassi 1 – 1 Inghilterra Inghilterra Amichevole -
24-3-2007 Rotterdam Paesi Bassi Paesi Bassi 0 – 0 Romania Romania Qual. Euro 2008 -
28-3-2007 Celje Slovenia Slovenia 0 – 1 Paesi Bassi Paesi Bassi Qual. Euro 2008 -
22-8-2007 Ginevra Svizzera Svizzera 2 – 1 Paesi Bassi Paesi Bassi Amichevole -
12-9-2007 Tirana Albania Albania 0 – 1 Paesi Bassi Paesi Bassi Qual. Euro 2008 -
17-10-2007 Rotterdam Paesi Bassi Paesi Bassi 2 – 0 Slovenia Slovenia Qual. Euro 2008 -
17-11-2007 Eindhoven Paesi Bassi Paesi Bassi 1 – 0 Lussemburgo Lussemburgo Qual. Euro 2008 -
6-2-2008 Spalato Croazia Croazia 0 – 3 Paesi Bassi Paesi Bassi Amichevole -
8-10-2010 Chișinău Moldavia Moldavia 0 – 1 Paesi Bassi Paesi Bassi Qual. Euro 2012 -
11-8-2010 Donec'k Ucraina Ucraina 1 – 1 Paesi Bassi Paesi Bassi Amichevole -
29-3-2011 Amsterdam Paesi Bassi Paesi Bassi 5 – 3 Ungheria Ungheria Qual. Euro 2012 -
29-2-2012 Londra Inghilterra Inghilterra 2 – 3 Paesi Bassi Paesi Bassi Amichevole -
12-10-2012 Rotterdam Paesi Bassi Paesi Bassi 3 – 0 Andorra Andorra Qual. Mondiali 2014 -
14-11-2012 Amsterdam Paesi Bassi Paesi Bassi 0 – 0 Germania Germania Amichevole -
Totale Presenze 17 Reti 0

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni nazionali[modifica | modifica wikitesto]

Ajax: 2005, 2006, 2007
Ajax: 2005-2006, 2006-2007, 2009-2010
Milan: 2010-2011
Milan: 2011

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

2006

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Urby Emanuelson, acmilan.com. URL consultato il 16 agosto 2014.
  2. ^ http://www.hellasverona.it/news.php?id=26348
  3. ^ (NL) Emanuelson geniet van Boëtius, De Telegraaf, 28 ottobre 2012. URL consultato il 16 marzo 2014.
  4. ^ Alessandra Bocci, Emanuelson il figlio d'arte. "Sono forte ad attaccare", La Gazzetta dello Sport, 23 gennaio 2011. URL consultato il 24 gennaio 2011.
  5. ^ a b (NL) Ajax en Milan akkoord over Emanuelson, ajax.nl, 23 gennaio 2011. URL consultato il 24 gennaio 2011.
  6. ^ Auxerre 3 - 1 Ajax, uefa.com, 24 febbraio 2005. URL consultato il 25 gennaio 2011.
  7. ^ a b c d e f Piacere, Emanuelson, acmilan.com, 23 gennaio 2011. URL consultato il 24 gennaio 2011.
  8. ^ (NL) Fanny voor Emanuelson, ajax.nl, 19 dicembre 2006. URL consultato il 24 gennaio 2011.
  9. ^ a b Milan, colpo Emanuelson: mancino fisico dell'Ajax, Corriere dello Sport, 23 gennaio 2011. URL consultato il 24 gennaio 2011.
  10. ^ (NL) Emanuelson gehuldigd voor 150 duels, ajax.nl, 30 novembre 2008. URL consultato il 25 gennaio 2011.
  11. ^ (NL) Emanuelson per direct naar AC Milan, nos.nl, 22 gennaio 11. URL consultato il 26 gennaio 11.
  12. ^ (NL) Sneijder vervangt Emanuelson in selectie, ajaxinside.nl, 23 gennaio 2011. URL consultato il 26 gennaio 11.
  13. ^ Doppietta e semifinale!, acmilan.com, 26 gennaio 2011. URL consultato il 26 gennaio 2011.
  14. ^ Il cuore oltre l'ostacolo, acmilan.com, 29 gennaio 2011. URL consultato il 29 gennaio 2011.
  15. ^ Ibra-Robinho, che Milan! In dieci batte il Catania, Corriere dello Sport, 29 gennaio 2011. URL consultato il 29 gennaio 2011.
  16. ^ Milan-Palermo 2-2, giochi aperti, sport.it, 20 aprile 2011. URL consultato il 21 aprile 2011.
  17. ^ Matteo Calcagni, Il Milan perde l'equilibrio ma non la Coppa, milannews.it, 20 aprile 2011. URL consultato il 21 aprile 2011.
  18. ^ Gaetano De Stefano, Milan campione d'Italia. A Roma basta lo 0-0, La Gazzetta dello Sport, 7 maggio 2011. URL consultato l'8 maggio 2011.
  19. ^ Gaetano De Stefano, Ibra-Boateng: Inter a terra. Festa Milan in Supercoppa, La Gazzetta dello Sport, 6 agosto 2011. URL consultato il 6 agosto 2011.
  20. ^ Dopo il poker ecco il tris, acmilan.com, 19 febbraio 2012. URL consultato il 19 febbraio 2012.
  21. ^ Paolo Menicucci, Colpo Milan a San Pietroburgo, uefa.com, 3 ottobre 2012. URL consultato il 3 ottobre 2012.
  22. ^ Gaetano De Stefano, Milan di cuore e di testa. Impresa a San Pietroburgo, La Gazzetta dello Sport, 3 ottobre 2012. URL consultato il 3 ottobre 2012.
  23. ^ A.C. Milan comunicato ufficiale, acmilan.com, 31 gennaio 2013. URL consultato il 31 gennaio 2013.
  24. ^ (EN) Emanuelson Signs, fulhamfc.com, 31 gennaio 2013. URL consultato il 31 gennaio 2013.
  25. ^ Matteo Calcagni, Esordio in Premier per Emanuelson, milannews.it, 3 febbraio 2013. URL consultato il 3 febbraio 2013.
  26. ^ (EN) Swansea City 0-3 Fulham, fulhamfc.com, 19 maggio 2013. URL consultato il 20 maggio 2013.
  27. ^ Operazioni di mercato: Urby Emanuelson (PDF), asroma.it, 11 luglio 2014. URL consultato l'11 luglio 2014.
  28. ^ Roma, lista Champions: Strootman c'è, Emanuelson escluso, gazzetta.it, 3 settembre 2014. URL consultato il 3 settembre 2014.
  29. ^ Roma-Cagliari 2 a 0, a segno Destro e Florenzi, gazzetta.it, 21 settembre 2014.
  30. ^ Calcio, Atalanta: è arrivato Urby Emanuelson, ilgiorno.it, 21 gennaio 2015. URL consultato il 31 gennaio 2015.
  31. ^ Milan, Emanuelson dopo Boateng: ma si allena da solo. E con lui arriva Raiola...
  32. ^ Visite mediche per Emanuelson, su hellasverona.it, 29 dicembre 2015. URL consultato il 30 dicembre 2015.
  33. ^ Ufficiale: Emanuelson è gialloblù, su hellaverona.it, 4 gennaio 2016. URL consultato il 7 gennaio 2016.
  34. ^ (EN) Nigeria - Netherlands 1:1 a.e.t. (1:1, 1:0) 10:9 PSO, fifa.com, 25 giugno 2005. URL consultato il 24 gennaio 2011.
  35. ^ (EN) Australia - Netherlands 0:3 (0:1), fifa.com, 15 giugno 2005. URL consultato il 24 gennaio 2011.
  36. ^ La Squadra dell'Europeo, uefa.com, 5 giugno 2006. URL consultato il 24 gennaio 2011.
  37. ^ Berend Scholten, Lista provvisoria per Van Basten, uefa.com, 6 maggio 2008. URL consultato il 24 gennaio 2011.
  38. ^ Berend Scholten, Una chance per Boulahrouz, uefa.com, 16 maggio 2008. URL consultato il 24 gennaio 2011.
  39. ^ a b c Play-off per la qualificazione in Champions League.
  40. ^ 1 presenza nei play-off.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]