Tornei calcistici di guerra in Italia 1916-1917

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Tornei di guerra 1916-1917
Competizione Torneo di guerra
Sport Football pictogram.svg Calcio
Edizione
Organizzatore Comitati Regionali e FIGC
Luogo Italia Italia
Formula Gironi all'italiana
Cronologia della competizione
Left arrow.svg 1915-1916 1917-1918 Right arrow.svg

Questa voce tratta dei tornei calcistici di guerra 1916-1917 disputati in sostituzione del normale campionato di calcio italiano, sospeso a causa della prima guerra mondiale.

I tornei regionali[modifica | modifica wikitesto]

La Grande Guerra continuava ad infuriare in Europa ed a causa delle difficoltà di spostamento ed il depauperamento delle rose dei club, la FIGC rinunciò ad organizzare la seconda edizione della Coppa Federale. Solo i comitati regionali organizzarono alcuni tornei a carattere locale; di conseguenza le cinque squadre vincenti dei tornei regionali (Modena, Milan, Genoa, Torino e Palestra Ginnastica Fiorentina Libertas) non disputarono il girone finale.

Emilia[modifica | modifica wikitesto]

Coppa Emilia[modifica | modifica wikitesto]

Classifica finale[modifica | modifica wikitesto]

Fonte:[1]

Pos. Squadra Pt G V N P GF GS DR
1rightarrow.png 1. Modena 20 11 10 0 1 85 9 +76
1rightarrow.png 2. Bologna 20 9 8 0 3 71 15 +54
3. Fortitudo Bologna 12 8 6 0 4 24 31 -7
4. Audax Modena 6 6 3 0 7 9 43 -34
5. Audace Bologna 3 6 1 1 8 5 45 -40
5. Nazionale Emilia 3 10 1 1 8 1 57 -56

Legenda:

      Ammesso allo spareggio finale.

Note:

Due punti a vittoria, uno a pareggio, zero a sconfitta.
Nota bene: classifica incompleta.[2]

Spareggio[modifica | modifica wikitesto]

Fonte:[1]

Risultati Luogo e data
Modena 5-1 Bologna Mantova, 25 marzo 1917

Modena vincitore della Coppa Emilia.

Lombardia[modifica | modifica wikitesto]

Coppa Lombardia[modifica | modifica wikitesto]

Gruppo 1[modifica | modifica wikitesto]

Fonte:[3]

Pos. Squadra Pt G V N P GF GS DR
1rightarrow.png 1. Milan 8 4 4 0 0 22 3 +18
1rightarrow.png 2. US Milanese 5 4 2 1 1 9 4 +5
3. Cremonese 3 4 1 1 2 8 13 -5
4. 600px vertical stripes Blue HEX-0E3193 Red HEX-FF0000.svg Enotria[4] 0 4 0 0 4 1 20 -19

Legenda:

      Ammesso al girone finale.

Note:

Due punti a vittoria, uno a pareggio, zero a sconfitta.

Gruppo 2[modifica | modifica wikitesto]

Fonte:[3]

Pos. Squadra Pt G V N P GF GS DR
1rightarrow.png 1. Legnano 5 3 2 1 0 8 4 +4
1rightarrow.png 2. Inter 4 4 2 0 2 16 9 +7
3. Saronno 1 3 0 1 2 3 14 -11
-- Atalanta[5] Ritirata

Legenda:

      Ammesso al girone finale.

Note:

Due punti a vittoria, uno a pareggio, zero a sconfitta.

Girone finale[modifica | modifica wikitesto]

Fonte:[3]

Pos. Squadra Pt G V N P GF GS DR
1. Milan 9 6 4 1 1 14 5 +9
2. Inter 7 6 3 1 2 11 11 0
2. Legnano 7 6 3 1 2 9 10 -1
4. US Milanese 1 6 0 1 5 2 10 -8

Legenda:

      Vincitore della Coppa Lombardia.

Note:

Due punti a vittoria, uno a pareggio, zero a sconfitta.

Liguria[modifica | modifica wikitesto]

Coppa Liguria[modifica | modifica wikitesto]

Squadre partecipanti[modifica | modifica wikitesto]

  1. Genoa
  2. Spes Genova
  3. Audace Juventus
  4. F.C. Pegli
  5. Forti e Veloci
  6. Santa Margherita
  7. Giovani Calciatori Bolzaneto

Classifica finale[modifica | modifica wikitesto]

Fonte:[3][6][7]

Pos. Squadra Pt G V N P GF GS DR
1rightarrow.png 1. Genoa 14 7 7 0 0 39 1 +38
2. Bianco e Azzurro.svg GC Bolzaneto 9 9 3 3 3 13 22 -9
3. Varazze 8 9 3 2 4 12 24 -12
4. Andrea Doria 6 7 3 0 4 19 16 +3
4. Savona 6 9 2 2 5 14 15 -1
6. Libertas Savona 5 8 2 1 5 10 20 -10

Legenda:

      Vincitore della Coppa Liguria.

Note:

Due punti a vittoria, uno a pareggio, zero a sconfitta.

Coppa Pasteur[modifica | modifica wikitesto]

Fonte:[7][8] Organizzata nel gennaio 1917 dal Genoa, la Coppa Pasteur metteva in palio un trofeo donato da Enrico Pasteur, che oltre ad essere socio del sodalizio rossoblù ne era, in quel periodo, allenatore.

Finali[modifica | modifica wikitesto]

Risultati Città e data
Genoa ? - ? Spes Genova 1917
Spes Genova ? - ? Genoa 1917

Genoa vincitore della Coppa Pasteur.

Piemonte[modifica | modifica wikitesto]

Coppa Piemonte[modifica | modifica wikitesto]

Fonte:[9]

Pos. Squadra Pt G V N P GF GS DR
1rightarrow.png 1. Torino 10 6 5 0 1 23 7 +16
2. Juventus 8 5 4 0 1 19 11 +8
3. Amatori Torino 2 5 1 0 4 11 21 -10
3. US Torinese 2 6 1 0 5 9 23 -14

Legenda:

      Vincitore della Coppa Piemonte.

Note:

Due punti a vittoria, uno a pareggio, zero a sconfitta.

Trofeo Unione Sportiva Lanzese[modifica | modifica wikitesto]

Torneo organizzato dall'Unione Sportiva Lanzese nel settembre del 1916 e vinto dal Torino.[10]

Finale[modifica | modifica wikitesto]

Risultati Data
Lanzese 0 - 5 Torino 1º ottobre 1916

Toscana[modifica | modifica wikitesto]

Coppa Federale Toscana 1916[modifica | modifica wikitesto]

Organizzata in Toscana nel 1916, la manifestazione ufficiale è denominata "Coppa Federale Toscana". Si iscrivono al torneo quattro club, uno nel girone occidentale il Pisa, e tre nel girone fiorentino Robur, Virtus e P.G.F. Libertas.[11]

Girone fiorentino[modifica | modifica wikitesto]

Pos. Squadra Pt G V N P GF GS DR
1rightarrow.png 1. Libertas - - - - - - - -
2. non conosciuta Robur Firenze - - - - - - - -
3. non conosciuta Virtus Firenze - - - - - - - -

Legenda:

      Ammesso al girone finale.

Note:

Due punti a vittoria, uno a pareggio, zero a sconfitta.

Girone occidentale[modifica | modifica wikitesto]

Pos. Squadra Pt G V N P GF GS DR
1rightarrow.png 1. Pisa - - - - - - - -

Legenda:

      Ammesso al girone finale.

Note:

Due punti a vittoria, uno a pareggio, zero a sconfitta.

Finali[modifica | modifica wikitesto]

Risultati Città e data
Pisa 6-1 P.G.F. Libertas[12] Pisa 7 maggio 1916[13]
P.G.F. Libertas 0-1 Pisa[14] Firenze 14 maggio 1916[15]

Pisa vincitore della Coppa Toscana.

Veneto[modifica | modifica wikitesto]

Coppa Veneto[modifica | modifica wikitesto]

Doveva essere un triangolare tra Brescia, Padova ed Hellas Verona, ma non fu mai disputato.[3]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Il primo decennio (1910-1919) in FIGC-CRER, p. 21.
  2. ^ Come da quanto riportato nel "Bollettino n.19" del 29 marzo 1917 diffuso dal Commissario Federale Emiliano, vengono contate solo le partite effettivamente giocate.
  3. ^ a b c d e Italy - Championship History 1898-1923, rsssf.com.
  4. ^ Non si era ancora fusa con l'Insubria Goliardo (nel 1918).
  5. ^ Dopo essersi iscritta, a calendario già definito ma slittato a fine gennaio per maltempo e nevicate, l'Atalanta si è ritirata dalla competizione perché, avendo perso la disponibilità di diversi giocatori chiamati in guerra, non aveva più un numero sufficiente di giocatori per poter affrontare il torneo.
  6. ^ Genoa Cricket & Football Club - Short Historical Overview 1893-1960, rsssf.com.
  7. ^ a b Almanacco dello Sport 1918, pp. 149 e seguenti, teca.bncf.firenze.sbn.it.
  8. ^ Almanacco storico del Genoa, p. 56.
  9. ^ Le competizioni dal 1916/1917 al maggio 1919 Archiviato il 3 gennaio 2013 in Internet Archive. archiviotoro.it.
  10. ^ Attività durante la Prima Guerra Mondiale (dal 1917 al maggio 1919), Archiviotoro.it. URL consultato il 12 marzo 2013 (archiviato dall'url originale il 3 gennaio 2013).
  11. ^ C.Fontanelli, p. 67.
  12. ^ Formazione Pisa: Dovichi, Bini, Malfatti, Pardini, Tornabuoni I, Viale, Mattiello, Donnini, Gianni I, Simoni Pesciantini, Bartolini. Formazione Fiorentina Libertas: Risso, Stolfi, Servi, Chiaramonti, Delcroix, Ceresoli, Roggero, Cardini, Nufer, Taddei, Natali.
  13. ^ Arbitro Abelli di Torino. Gol 30' Viale, 50' Simoni Pesciantini, 55'e 65' Bartolini, 75' e 80' Donnini, *85' Roggero.
  14. ^ Formazione P.G.F. Libertas: Chiaramonti, Ercole, Stolfi, Gozzini, Delcroix, Comparini, Roggero, Ceresoli, Nufer, Cardini, Taddei. Formazione Pisa: Dovichi, Bini, Bartoletti I, Viale, Tornabuoni I, Poggetti, Mattiello, Bredow, Gianni I, Simoni Pesciantini, Bartolini.
  15. ^ Arbitro, Olivo di Firenze. Gol 66' Bartolini.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Gianluca Maiorca, Marco Montaruli e Paolo Pisano, Almanacco storico del Genoa, Fratelli Frilli Editori, 2011.
  • 1908-2008 Un secolo di calcio a Pisa,di Alessio Carli e Carlo Fontanelli, Geo Edizioni S.r.l., Empoli (FI), 2007.
  • Daniele Cacozza, Dai "Prati di Caprara" a "Internet" un cammino lungo 90 anni (PDF), su www.figc-dilettanti-er.it, Comitato Regionale Emilia Romagna - FIGC - LND, Bologna, 31 dicembre 2000. URL consultato il 1º giugno 2018 (archiviato dall'url originale il 13 novembre 2012).

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]