Jesper Blomqvist

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jesper Blomqvist
Jesper Blomqvist.jpg
Nome Lars Jesper Blomqvist
Nazionalità Svezia Svezia
Altezza 168 cm
Peso 65 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Centrocampista
Ritirato 2010 - giocatore
Carriera
Giovanili
1990-1992 Tavelsjö AIK
Squadre di club1
1992-1993 Umea FC Umeå FC 2 (0)
1993-1996 IFK Goteborg IFK Göteborg 73 (18)
1996-1997 Milan 19 (1)
1997-1998 Parma 28 (1)
1998-2001 Manchester Utd 25 (1)
2001-2002 Everton Everton 15 (1)
2002-2003 Charlton Charlton 3 (0)
2003-2005 Djurgarden Djurgården 9 (1)
2008 Enkoping Enköping 10 (1)
2010 Hammarby Hammarby 6 (0)
Nazionale
1994-2002 Svezia Svezia 30 (0)
Carriera da allenatore
2008-2009 Enkoping Enköping Vice
2010 Hammarby Hammarby Vice
2010 Hammarby Hammarby
Palmarès
Coppa mondiale.svg Mondiali di calcio
Bronzo Stati Uniti 1994
1 Dati relativi al solo campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
 

Lars Jesper Blomqvist (Umeå, 5 febbraio 1974) è un ex calciatore e allenatore di calcio svedese, di ruolo centrocampista laterale sinistro o ala.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Ha militato nell'Umeå FC (1992-1993), nell'IFK Göteborg (1993-1996), nel Milan (1996-1997), nel Parma (1997-1998), nel Manchester United (1998-2001), nell'Everton (2001-2002), nel Charlton Athletic (2002-2003) e nel Djurgårdens IF (2003-2005).

Si fa notare negli svedesi dell'IFK Göteborg e viene acquistato dal Milan nella stagione 1996-1997 per 4,5 miliardi di lire,[1] dove giocherà 19 partite di campionato realizzando una rete al Bologna su assist di George Weah.[senza fonte] La stagione successiva (1997-1998) gioca 2 partite in rossonero prima di essere ceduto al Parma, dove al termine della stagione avrà collezionato 28 presenze e un gol. Lascia l'Italia con un bottino di 48 presenze e 2 reti in Serie A.

Si trasferisce in Inghilterra al Manchester United, dove nel 1999 vince la Premier League, la FA Cup, la Champions League e la Coppa Intercontinentale.

Nel 2001 passa all'Everton, nel 2002 al Charlton Athletic e nel 2003 torna in patria al Djurgården dove, a causa di ripetuti problemi al ginocchio, si ritira dall'attività a 31 anni. Nel 2008 torna sui propri passi[senza fonte] firmando per l'Enköping, dove ricopre anche il ruolo di assistente allenatore, ma non essendo riuscito a salvare il club dalla retrocessione decide di concludere definitivamente la carriera l'anno stesso.

Nel 2010 è assistente di Michael Borgqvist sulla panchina dell'Hammarby: durante questa stagione gioca anche 6 partite da giocatore, e diventa capoallenatore per un breve periodo in seguito alle dimissioni di Borgqvist.

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Ha collezionato 30 presenze con la maglia della Nazionale svedese con cui ha partecipato ai Mondiali americani del 1994.

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni nazionali[modifica | modifica wikitesto]

IFK Göteborg: 1993, 1994, 1995, 1996
Djurgården: 2003, 2005
Manchester United: 1998-1999, 1999-2000, 2000-2001
Manchester United: 1998-1999
Djurgården: 2004, 2005

Competizioni internazionali[modifica | modifica wikitesto]

Manchester United: 1998-1999
Manchester United: 1999

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Calciatori ‒ La raccolta completa Panini 1961-2012, Vol. 13 (1996-1997), Panini, 30 luglio 2012, p. 10.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]