Coppa Intercontinentale 1969

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Coppa Intercontinentale 1969
Competizione Coppa Intercontinentale
Sport Football pictogram.svg Calcio
Edizione 10ª
Organizzatore UEFA e CONMEBOL
Date 8 e 22 ottobre 1969
Partecipanti 2
Risultati
Vincitore Milan
(1º titolo)
Milan - Coppa Intercontinentale 1969 - Malpensa - Pierino Prati.jpg
Il rossonero Prati, di ritorno a Milano, abbraccia la moglie mentre stringe in mano il trofeo.
Cronologia della competizione
Left arrow.svg 1968 1970 Right arrow.svg

La Coppa Intercontinentale 1969 è stata la decima edizione del trofeo riservato alle squadre vincitrici della Coppa dei Campioni e della Coppa Libertadores. Fu il primo trofeo vinto dal Milan, alla seconda partecipazione, e il terzo per una squadra italiana.

Avvenimenti[modifica | modifica wikitesto]

Questa specifica edizione della Coppa è ricordata per i gravi avvenimenti avvenuti durante la gara di ritorno che coinvolsero la squadra rossonera e in particolar modo il giocatore franco-argentino Nestor Combin.[1][2] Combin, insieme a Sormani, fu l'autore delle marcature che diedero al Milan la vittoria nella gara d'andata contro gli argentini dell'Estudiantes per 3-0. In Argentina era considerato un traditore per aver scelto la nazionalità francese e tra le altre cose era anche considerato un disertore per non aver prestato servizio militare.[3] Pur essendo la squadra argentina di La Plata (un centro piccolo, che faceva dell'Estudiantes un fenomeno dell'epoca), si decise di giocare il ritorno a Buenos Aires nello stadio del Boca Juniors.

Il gol di Combin nella partita d'andata di San Siro.

L'ex giocatore rossonero Giovanni Lodetti ha raccontato in un'intervista diversi avvenimenti che contraddistinsero quella serata e la successiva sorte che toccò a Combin. Secondo Lodetti, infatti, i giocatori del Milan al loro ingresso in campo ricevettero addosso del caffè bollente; successivamente, durante le foto di rito vennero presi a pallonate dai giocatori avversari, e ancora la partita e il dopo partita si trasformarono in un'autentica caccia all'uomo.[1] Combin a fine dell'incontro uscì dal campo con naso[4] e zigomo fratturato,[2][5] altri giocatori del Milan si lamentarono poi di aver ricevuto altri colpi proibiti dagli avversari.[1] Il ritorno, dopo il gol di Gianni Rivera nel primo tempo, si concluse 2-1 per gli argentini ma la coppa la conquistarono i rossoneri.[6]

Combin venne prelevato negli spogliatoi e condotto in questura per diserzione;[7] fu rilasciato 12 ore più tardi dopo aver dimostrato di aver regolarmente svolto il servizio militare in Francia.[8] Rocco e i compagni si rifiutarono di partire sino all'arrivo dell'attaccante.[2][3][7] Diversi giocatori della squadra argentina vennero denunciati all'autorità sportiva e subirono pesanti squalifiche: il portiere Poletti, considerato uno dei più violenti, fu radiato dalla federcalcio argentina[2][9] (successivamente la radiazione fu revocata[10]) mentre Aguirre Suárez e Manera furono squalificati il primo per 30 partite di campionato e 5 anni di attività internazionale[3] e il secondo per 20 giornate e 3 anni.[10][11] I tre furono anche arrestati[8] e scontarono 30 giorni[9] di reclusione.[10]

Tabellini[modifica | modifica wikitesto]

Andata[modifica | modifica wikitesto]

Milano
8 ottobre 1969
Milan Flag of Italy.svg 3 – 0
referto
Flag of Argentina.svg Estudiantes Stadio San Siro (60.675 spett.)
Arbitro Francia Machin

Ritorno[modifica | modifica wikitesto]

Buenos Aires
22 ottobre 1969
Estudiantes Flag of Argentina.svg 2 – 1
referto
Flag of Italy.svg Milan Estadio La Bombonera (45.000 spett.)
Arbitro Cile Massaro

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c Coppa Intercontinentale 1969: Estudiantes-Milan, sfida selvaggia, storiedicalcio.altervista.org. URL consultato il 3 maggio 2012.
  2. ^ a b c d Corrado Sannucci, Quella battaglia con l'Estudiantes tra sputi, botte e Combin in manette, la Repubblica, 12 dicembre 2003, p. 62. URL consultato il 3 maggio 2012.
  3. ^ a b c Giovanni Tortoriello, Estudiantes-Milan 1969: una partita divenuta guerra, rivistasportiva.com, 11 novembre 2011. URL consultato il 3 maggio 2012.
  4. ^ Allarme per Pierino Prati, La Stampa, 24 ottobre 1969, p. 20. URL consultato il 3 maggio 2012.
  5. ^ Marco Dell'Acqua, 101 gol che hanno fatto grande il Milan, Newton Compton Editori, febbraio 2011, p. 52. URL consultato il 3 maggio 2012.
  6. ^ Coppa Intercontinentale 1969, acmilan.com. URL consultato il 3 maggio 2012.
  7. ^ a b Marco Dell'Acqua, 101 gol che hanno fatto grande il Milan, Newton Compton Editori, febbraio 2011, p. 53. URL consultato il 3 maggio 2012.
  8. ^ a b Paolo Bertoldi, Combin in carcere la notte del trionfo. Arrestati tre calciatori dell'Estudiantes, La Stampa, 24 ottobre 1969, p. 20. URL consultato il 3 maggio 2012.
  9. ^ a b Squalifica a vita per il portiere Poletti, Stampa Sera, 24 ottobre 1969, p. 15. URL consultato il 3 maggio 2012.
  10. ^ a b c (ES) Los escándalos más famosos del fútbol nacional, agenciacna.com, 27 giugno 2011. URL consultato il 3 maggio 2012.
  11. ^ Paolo Bertoldi, Un anno per un pugno, Stampa Sera, 24 ottobre 1969, p. 15. URL consultato il 3 maggio 2012.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Calcio Portale Calcio: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di calcio