Christian Ziege

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Christian Ziege
Christian Ziege.jpg
Nazionalità Germania Germania
Altezza 186 cm
Peso 81 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Allenatore (ex difensore o centrocampista)
Squadra Ratchaburi
Ritirato 2005 - giocatore
Carriera
Giovanili
1978-1981 FC Südstern 08 Berlin
1981-1985 TSV Rudow Berlin
1985-1990 Hertha Zehlendorf
Squadre di club1
1990-1997 Bayern Monaco 185 (38)
1997-1999 Milan 39 (4)
1999-2000 Middlesbrough 29 (6)
2000-2001 Liverpool 16 (1)
2001-2004 Tottenham 47 (7)
2004-2005 Borussia M'gladbach 13 (0)
Nazionale
1991-1993 Germania Germania U-21 12 (3)
1992 Germania Germania olimpica 1 (0)
1993-2004 Germania Germania 72 (9)
Carriera da allenatore
2006-2007 Borussia M'gladbach U-17
2008 Borussia M'gladbach Interim
2008 Borussia M'gladbach Vice
2010 Arminia Bielefeld
2011 Germania Germania U-19
2011-2012 Germania Germania U-18
2012-2013 Germania Germania U-19
2013-2014 Germania Germania U-18
2014-2015 Unterhaching
2015-2017 Atlético Baleares
2017- Ratchaburi
Palmarès
UEFA European Cup.svg Europei di calcio
Oro Inghilterra 1996
Coppa mondiale.svg Mondiali di calcio
Argento Giappone-Corea 2002
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 28 dicembre 2017

Christian Ziege (Berlino, 1º febbraio 1972) è un allenatore di calcio, dirigente sportivo ed ex calciatore tedesco, attuale tecnico del Ratchaburi.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Giocatore[modifica | modifica wikitesto]

Ha giocato con Bayern Monaco, Milan (che lo acquista per 10 miliardi di lire),[1] Middlesbrough, Liverpool, Tottenham e Borussia Mönchengladbach, club con cui ha chiuso la sua carriera.

Fra il 1993 e il 2004 ha disputato 72 partite e segnato 9 reti con la Nazionale tedesca, con cui ha vinto il campionato d'Europa 1996 e raggiunto il secondo posto al campionato del mondo 2002. Nel suo palmarès figura pure uno scudetto vinto con la maglia del Milan nella stagione 1998-1999, pur disputando poche gare da titolare.

Allenatore e dirigente[modifica | modifica wikitesto]

Il 1º luglio 2006 diventa allenatore del Borussia Mönchengladbach Under-17. L'8 marzo 2007 viene nominato direttore generale del club ed è stato artefice, insieme con l'allenatore Jos Luhukay, del ritorno del Borussia in Bundesliga. La stagione successiva è iniziata nel peggiore dei modi per il Gladbach e il 5 ottobre 2008 il tecnico olandese è stato esonerato. Da quel momento Ziege ha assunto l'incarico di allenatore ad interim, nella cui veste ha ottenuto un pareggio esterno per 2-2 sul campo del Bochum, poi il 18 ottobre 2007 lascia il ruolo di allenatore e di direttore per diventare il vice allenatore del nuovo tecnico Hans Meyer.[2] Lascia definitivamente il Mönchengladbach il 15 dicembre 2008.

Il 27 maggio 2010 è stato nominato nuovo tecnico dell'Arminia Bielefeld.[3] Il 6 novembre dopo 11 giornate di campionato tra cui 9 sconfitte viene esonerato.[4]

Il 17 maggio 2011 diventa Commissario Tecnico della Nazionale di calcio della Germania Under-19, lascia il 30 giugno 2011 per poi passare alla guida della Nazionale di calcio della Germania Under-18 dal 1º luglio 2011 al 30 giugno 2012. Dal 1º luglio 2012 è tornato a ricoprire il ruolo di Ct della Nazionale di calcio della Germania Under-19, fino al 30 giugno 2013. Il 1º luglio 2013 è alla guida della Nazionale di calcio della Germania Under-18. Lascia il 20 marzo 2014, per passare alla guida dell'Unterhaching.

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni nazionali[modifica | modifica wikitesto]

Bayern Monaco: 1993-1994, 1996-1997
Bayern Monaco: 1996-1997
Milan: 1998-1999
Liverpool: 2000-2001
Liverpool: 2000-2001

Competizioni internazionali[modifica | modifica wikitesto]

Bayern Monaco: 1995-1996
Liverpool: 2000-2001

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

1996

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Calciatori ‒ La raccolta completa Panini 1961-2012, Vol. 14 (1997-1998), Panini, 6 agosto 2012, p. 10.
  2. ^ Yahoo Sport, su it.eurosport.yahoo.com.
  3. ^ Ufficiale: Arminia Bielefeld, Ziege nuovo tecnico, tuttomercatoweb.com, 27 maggio 2010.
  4. ^ Ziege muss Bielefeld verlassen, spiegel.de, 6 november 2006.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  • (DEEN) Sito ufficiale, su christianziege.de.
  • (DEENIT) Christian Ziege, su Transfermarkt.it, Transfermarkt GmbH & Co. KG. (allenatore e dirigente)
  • (DEENIT) Christian Ziege, su Transfermarkt.it, Transfermarkt GmbH & Co. KG. (giocatore)