Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui

Hitachi (azienda)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Hitachi Ltd
Logo
Stato Giappone Giappone
Borse valori Borsa di Tokyo: 6501
ISIN JP3788600009
Fondazione 1910
Fondata da Namihei Odaira
Sede principale Chiyoda (Tokyo), Prefettura di Tokyo
Persone chiave Toshiaki Higashihara (Presidente e CEO)[1]
Settore elettronico, elettrotecnico
Prodotti
  • Condizionatori d'aria
  • Batterie
  • Videocamere (miniDV, DVD, BD, Disco rigido)
  • Computer
  • Schermi per computer
  • Computer mainframe
  • Televisori
  • Televisori HD (HDTV)
  • Telefonini
  • Lettori DVD
  • Lettori audio digitali
  • Elettroutensili professionali
  • PLC
  • Reattori nucleari
Fatturato 9.775 Mrd. Yen[2] (2015)
Dipendenti 336.670[2] (2015)
Sito web www.hitachi.com

Hitachi Ltd. (株式会社日立製作所, Kabushiki gaisha Hitachi seisakusho) è una società giapponese, con sede a Tokyo, con interessi in molteplici settori tra cui elettronica, elettrotecnica, macchine movimento terra, costruzioni ferroviarie e, assieme a General Electric Power, reattori nucleari.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Hitachi fu fondata nel 1910 dall'ingegnere elettrico Namihei Odaira nella Prefettura di Ibaraki. La prima produzione era costituita da motori elettrici a induzione della potenza di 5 HP.

Dagli anni '60 agli anni '80 Hitachi è stata una produttrice di apparecchiature audio per i consumatori come radio portatili e registratori di cassette. Nel 2002 Hitachi ha acquistato le tecnologie IBM nel settore Hard Disk nella quale IBM era molto competitiva. Hitachi attualmente è anche un produttore di dischi rigidi per computer portatili o lettori audio portatili. Lo slogan della società è: Inspire the next. Nell'ottobre 2007 ha annunciato l'intenzione di abbandonare il settore dei personal computer dati i bassi margini e la forte concorrenza.[3] Dal 1982 al 1983 è stata, in Italia, lo sponsor del Milan e dal 1991 al 1992 quello del Lecce.

Hitachi produce inoltre climatizzatori, batterie, accessori per la registrazione audio/video (col brand Maxell), proiettori, televisori, software, macchine movimento terra, utensili elettrici e molti altri prodotti.

Nel 2007 Hitachi è il primo produttore di dischi rigidi insieme a Seagate a produrre un disco fisso da 3,5 pollici da 1 Terabyte: il Deskstar 7K1000. Nel 2011 il ramo produttivo di hard disk è stato acquisito dalla Western Digital.

Costruzioni ferroviarie[modifica | modifica wikitesto]

Hitachi produce locomotive, tra le quali la locomotiva elettrica politensione EF81, treni multifunzionali per ferrovie urbane e veloci e treni completi per alta velocità; il marchio è presente nelle ferrovie di molti paesi del mondo.

Hitachi è il progettista e costruttore di molti modelli di treni ad alta velocità Shinkansen tra cui l'attuale Shinkansen Serie 700.[4]

Dal 2009 le ferrovie Britanniche hanno in servizio una serie di treni Class 395, prodotti in collaborazione con l'azienda giapponese, destinati ad un servizio pendolare ad alta velocità (con percorrenze ad una media di 200 km/h) che unisce la rete urbana periferica di Londra col centro stesso della città.[5]

Nel febbraio 2015 acquisisce la proprietà di AnsaldoBreda, principale società italiana nel settore ferroviario, per un valore totale di 36 milioni di euro da Finmeccanica[6].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Directors and Executive Officers
  2. ^ a b Geschäftsbericht 2015
  3. ^ Hitachi, l'addio ai PC, Punto Informatico, 23 ottobre 2007. URL consultato il 23 ottobre 2007.
  4. ^ Hitachi Transportation Systems website
  5. ^ Hitachi Launches Bid For Intercity Express Programme : Hitachi-Rail.Com
  6. ^ Finmeccanica vende a Hitachi Ansaldo Sts e Breda

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN137214422 · LCCN: (ENn81038506