TDK

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando altri significati, vedi TDK (disambigua).
TDK
Logo
Stato Giappone Giappone
Tipo Public company
Borse valori Borsa di Tokyo: 6762
ISIN JP3538800008
Fondazione 1935
Sede principale Giappone, Nihonbashi
Persone chiave
  • Takehiro Kamigama, presidente
Settore
Prodotti
Fatturato Green Arrow Up.svg 875,73 miliardi ¥ (2011)
Utile netto Green Arrow Up.svg 45,26 miliardi ¥
Slogan «Life on Record»
Sito web www.tdk.com/

La TDK, sigla di 東京電気化学工業 (Tōkyō Denki Kagaku Kōgyō?), è un'azienda giapponese , fondata nel 1935 e inizialmente attiva nel campo della ferrite. Dopo la fine della seconda guerra mondiale, la TDK diventa uno dei maggiori produttori di supporti magnetici e di componenti elettronici, sia per uso domestico che per uso industriale.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

La TDK venne fondata a Tokyo il 7 Dicembre del 1935 come azienda produttrice della ferrite, materiale inventato da Yogoro Kato e Takeshi Takei nel 1930.[1]

Tra il 1952 e il 1957, la compagnia iniziò la produzione di nastri magnetici e, dal 1966, di musicassette.

Nel 1965, venne aperta a New York la prima sede negli Stati Uniti[2], seguita nel 1970 da quella aperta a Francoforte nella Germania Ovest[3].

Durante gli anni novanta, il settore dei supporti di archiviazione di massa della TDK venne ampliato con la produzione di motori brushless a corrente continua, testine magnetoresitenti (MR), e testine a pellicola sottile.

Musicassette SA-X prodotte dalla TDK

Dal 1997, la TDK ha gradualmente ridotto la produzione di musicassette per poi interromperla definitivamente nel 2012 sotto il controllo della Imation; l'azienda,intanto, iniziò a mostrare interesse verso le nuove tecnologie di archiviazione che stavano per essere immese sul mercato: nel 2004 la TDK fu la prima compagnia ad aggiungersi al consorzio delle aziende produttrici del nascente formato Blu-Ray

Nel 2005 la TDK completò l'acquisizione della Teridian, azienda californiana dedicata alla produzione di semiconduttori, rivenduta poi nel 2010 alla Maxim Integrated Products.

Da giugno 2006, Takehiro Kamigama divenne il presidente della compagnia nominato dal precedessore Hajime Sawabe che tuutora copre un ruolo importante all'interno dell'azienda.

Nel 2007, la Imation acquistò il settore di supporti di archiviazione della TDK, compresa la produzione di memorie flash, dischi ottici, nastri magnetici e accessori, per circa $300 milioni[4][5], con inclusa la possibilità della Imation di inserire il marchio "TDK Life on Record" sui supporti di archiviazioni e prodotti audio[6] per almeno 25 anni.[4]

Nel 2015, la Imation annunciò che avrebbe rinunciato alla sua licenza[7] e avrebbe interrotto la produzione di prodotti a marchio TDK verso la fine dello stesso anno.[8]

Pubblicità e sponsorizzazioni[modifica | modifica wikitesto]

L'insegna della TDK visibile al Piccadilly Circus di Londra

La TDK sponsorizzò la squadra di calcio olandese Ajax durante gli anni ottanta, mentre dal 1993 al 1998, l'azienda giapponese divenne sponsor del club inglese Crystal Palace.

La compagnia fu sponsor anche della squadra australiana di rugby Brisbane Broncos agli inizi degli anni novanta. Ad oggi, è lo sponsor ufficiali dei campionati del mondo di atletica leggera.

Dal 1994 al 2014, era presente al famoso Piccadilly Circus a Londra, un pannello pubblicitario della TDK .[9]

L'azienda nipponica possiede dal 2000 una sua insegna pubblicitaria sulla One Times Square di New York, posta sotto il pannello della Toshiba e visibile durante il famoso capodanno organizzato nella metropoli americana.

Nel 2002, la divisione dell'elettronica di consumo della TDK fu lo sponsor della terza edizione dei Jammy Awards dedicati alle jam bands.

Fino al 2009,La TDK era proprietaria di una squadra di calcio di Nikaho, nella prefettura di Akita, nota come TDK Sport Club e rinominata nel 2010 come Blaublitz Akita.

Curiosità[modifica | modifica wikitesto]

  • La TDK gestisce un proprio museo situato nello stabilimento non più attivo di Hirasawa.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Sito della TDK di Hong Kong, tdk.com.hk.
  2. ^ (JA) Sito ufficiale della TDK, tdk.co.jp.
  3. ^ (EN) Sito europeo della TDK, tdk-europe.com.
  4. ^ a b Austin Modine, Imation buys TDK's recording media biz, The Register, 19 aprile 2004.
  5. ^ Press Release, Imation and TDK Agree to Imation's Acquisition of TDK Brand Recording Media Business for $300 Million in Stock and Cash, Imation.com, 19 aprile 2007.
  6. ^ Imation Corp: Our History, Imation.com.
  7. ^ Imation Announces Steps to Accelerate Strategic Transformation, Reuters, 28 settembre 2015.
  8. ^ TDK Life on Record, tdkperformance.com, 11 dicembre 2015. (archiviato dall'url originale il 17 dicembre 2015).
  9. ^ Piccadilly Circus, cambia l’insegna che racconta la storia dei consumi, corriere.it, 17/11/2014.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN151301940