Daniele Del Giudice

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Daniele Del Giudice (Roma, 11 luglio 1949) è uno scrittore e giornalista italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Dopo un periodo come critico e giornalista per Paese Sera, Del Giudice esordisce nel 1983 con il romanzo Lo stadio di Wimbledon, scoperto da Italo Calvino, edito, come i successivi, da Einaudi, ed incentrato sulla figura di Bobi Bazlen.[1] Il suo secondo libro è stato Atlante occidentale (1985), che racconta il rapporto tra il fisico Pietro Brahe e lo scrittore Ira Epstein; nel 1988 viene pubblicato Nel museo di Reims, storia di Barnaba e del suo volersi fissare le immagini di un museo, prima di diventare cieco. Nel 1994 è la volta di Staccando l'ombra da terra, dedicato al volo, che vinse il Premio Bagutta. Nel 1997 ha pubblicato la raccolta di racconti Mania e nel 2001, insieme a Marco Paolini, ha scritto I-TIGI, Canto per Ustica, testo di uno spettacolo teatrale sulla tragedia del DC9 Itavia precipitato misteriosamente nel 1980.

Ha ottenuto numerosi riconoscimenti fra i quali il Premio Viareggio nel 1983, il Premio Bergamo nel 1986, il Premio Bagutta nel 1995 e, nel 2002, il Premio Feltrinelli Accademia dei Lincei per l'opera narrativa. I suoi lavori sono stati pubblicati in varie lingue.

All'uscita di Orizzonte mobile (2009), è stato indicato come vincitore del premio Strega, notizia che l'autore ha smentito, affermando di non voler partecipare alla corsa per quel premio[2].

Opere[modifica | modifica wikitesto]

Romanzi[modifica | modifica wikitesto]

Racconti[modifica | modifica wikitesto]

Teatro[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Andrea Fiamma, Il fantasma Del Giudice, in Rivista Studio, 5 maggio 2016. URL consultato il 9 maggio 2016.
  2. ^ Daniele Del Giudice «Del Giudice: non corro per lo Strega». la Repubblica, pag 1, 15-04-2009 (consultato in data 22-04-2009)
Controllo di autorità VIAF: (EN90662180 · LCCN: (ENn86130072 · SBN: IT\ICCU\CFIV\066412 · ISNI: (EN0000 0001 1030 9341 · BNF: (FRcb120380945 (data)