Ugo Cornia

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Ugo Cornia (Modena, 6 luglio 1965) è uno scrittore italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Laureato in filosofia a Bologna, ha insegnato filosofia ed è stato insegnante di sostegno in una scuola superiore di Modena. Oggi è ricercatore per l'Università di Bologna.

Ha intervistato Lietta Manganelli, figlia dello scrittore Giorgio Manganelli, per un libro di aforismi e paradossi (Giorgio Manganelli, Il delitto rende ma è difficile, Milano: Comix, 1997).

Ha cominciato a pubblicare sulla rivista «Il semplice» (1995-1997), a cura di Gianni Celati, Ermanno Cavazzoni e Daniele Benati.

Suoi racconti sono anche apparsi su altre riviste, come «Diario» (quando era diretto da Sandro Onofri) e più recentemente su «Il Caffè illustrato» e «L'accalappiacani».

Nel 2004 ha vinto il Premio Nazionale Letterario Pisa per la sezione Narrativa e nel 2009 il Premio Frignano con il romanzo Le storie di mia zia (e di altri parenti)[1].

Opere[modifica | modifica wikitesto]

  • Sulla felicità a oltranza, Palermo: Sellerio, 1999
  • Quasi amore, Palermo: Sellerio, 2001
  • Roma, Palermo: Sellerio, 2004
  • Le pratiche del disgusto, Palermo: Sellerio, 2007
  • Sulle tristezze e i ragionamenti, Macerata: Quodlibet, 2008
  • Le storie di mia zia (e di altri parenti), Milano: Feltrinelli, 2008
  • Modena è piccolissima (con Giuliano Della Casa), Torino: EDT, 2009
  • Operette ipotetiche, Macerata: Quodlibet, 2010
  • Autobiografia della mia infanzia, Milano: Topipittori, 2010
  • Il professionale. Avventure scolastiche, Milano: Feltrinelli, 2012
  • Scritti di impegno incivile, Macerata: Quodlibet, 2013
  • Animali (topi gatti cani e mia sorella), Feltrinelli, Milano settembre 2014
  • Sono socievole fino all'eccesso (vita di Montaigne), Milano: Marcos y Marcos, 2015
  • Buchi, Feltrinelli, 2016

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Albo d'oro su www.premioletterariofrignano.com
  2. ^ articolo su "Il fatto quotidiano".
Controllo di autoritàVIAF: (EN2130105 · ISNI: (EN0000 0000 6685 2661 · SBN: IT\ICCU\VIAV\102303 · BNF: (FRcb167076116 (data)