Alessandra Sarchi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Alessandra Sarchi (Brescello, 1971) è una scrittrice, storica dell'arte e traduttrice italiana.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nata nel 1971 a Brescello, in provincia di Reggio nell'Emilia, vive e lavora a Bologna. Ha tradotto romanzi e saggi dall'inglese e dal francese. Dopo gli studi alla Scuola normale superiore e all'Università di Pisa ha conseguito un dottorato di ricerca in storia dell'arte all'Università Ca' Foscari di Venezia. Il suo esordio nella narrativa è avvenuto nel 2007, nell'antologia collettiva Narratori attraverso per i tipi della Diabasis; un anno dopo Alessandra Sarchi ha pubblicato la raccolta di racconti Segni sottili e clandestini con lo stesso editore. Nel 2012 è uscito il suo primo romanzo Violazione (vincitore del premio Paolo Volponi Opera prima), seguito da L'amore normale nel 2014 e La notte ha la mia voce nel 2017, tutti stampati da Einaudi. La notte ha la mia voce ha vinto il Premio Mondello Opera italiana,[1]il Premio Selezione Campiello, Giuria dei Letterati[2], è stato finalista al Premio Bergamo[3] e ha vinto il premio Wondy per la letteratura resiliente, edizione 2018.[4]

Opere[modifica | modifica wikitesto]

Saggi[modifica | modifica wikitesto]

  • 2008, Antonio Lombardo, Venezia, Istituto Veneto di Scienze Lettere ed Arti
  • 2019, La felicità delle immagini. Il peso delle parole, Milano, Bompiani

Racconti[modifica | modifica wikitesto]

  • 2008, Segni sottili e clandestini, Reggio Emilia, Diabasis

Romanzi[modifica | modifica wikitesto]

Antologie[modifica | modifica wikitesto]

  • 2007, Narratori attraverso di AA. VV. , Reggio Emilia, Diabasis

Miscellanea[modifica | modifica wikitesto]

Traduzioni[modifica | modifica wikitesto]

  • 2015, Quel fantastico peggior anno della mia vita (Me, Earl and the Dying Girl) di Jesse Andrews, Torino, Einaudi
  • 2019, Distanza ravvicinata (Close Range) di Annie Proulx, Roma, Minimum Fax

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Il Premio - XLIII Edizione, su premiomondello.it. URL consultato il 24 marzo 2020.
  2. ^ Premio Campiello, opere premiate nelle precedenti edizioni, su premiocampiello.org. URL consultato il 24 febbraio 2019.
  3. ^ Edizione 2018, su premiobg.it. URL consultato il 4 gennaio 2020.
  4. ^ La prima edizione del premio Wondy di letteratura resiliente, su wired.it. URL consultato il 24 marzo 2020.
  5. ^ Intervista a Griselda on line
  6. ^ Intervista a Ho un libro in testa
  7. ^ Intervista a La RepubblicaIntervista a Rai Cultura

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN71213809 · ISNI (EN0000 0000 5559 4142 · LCCN (ENno2008142286 · WorldCat Identities (ENlccn-no2008142286