Fabrizio Rondolino

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Fabrizio Rondolino

Fabrizio Rondolino (Torino, 26 marzo 1960) è un giornalista, scrittore e blogger italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Figlio di Gianni Rondolino, ha studiato presso il liceo Alfieri[1] e si è laureato in filosofia teoretica all'Università di Torino con una tesi su Franz Rosenzweig. Sposato con Simona Ercolani, ha due figlie e vive a Roma. Dal 1986 al 1988 ha fatto parte della Direzione nazionale della FGCI. Dal 1988 al 1996 ha lavorato come cronista politico al quotidiano l'Unità[2]. Dal 1996 al 1999 ha lavorato come responsabile della comunicazione nello staff di Massimo d'Alema, prima alla segreteria nazionale del Pds (in seguito Ds), poi alla presidenza del Consiglio.

Editorialista del quotidiano La Stampa[3] dal 1999 al 2010, ha collaborato all'edizione italiana di Vanity Fair e al settimanale Donna Moderna[4].

Nel 2000 è stato consulente speciale per la comunicazione della prima edizione italiana del reality show Grande Fratello[5].

Ha pubblicato due romanzi (Un così bel posto, Rizzoli 1997, Premio Mondello Opera Prima[6], e Secondo avviso, Einaudi 1999), due raccolte di racconti (Niente da segnalare, Einaudi 2001 e Questi nostri amori, Mondadori 2004), un'edizione del Dhammapada (La via della libertà, Mondadori 2008) e una dei detti del maestro zen Lin-chi (Non puoi piantare un chiodo nel cielo, Mondadori 2010). Nell'aprile 2011 ha pubblicato, sempre con Mondadori, il pamphlet L'Italia non esiste. I peggiori 150 anni della nostra vita.

È stato coautore, con Simona Ercolani, delle fiction sperimentali Amori[7] (Rai3 2004 e 2005) e Walter e Giada[8] (Rai3 2005), e autore del talk show sulla spiritualità Il Cielo e la Terra[9] (Rai3 2008).

Dal 2004 è direttore responsabile del mensile antiproibizionista Dolce vita[10].

Nel 2009 ha aperto con Claudio Velardi il blog di analisi politica TheFrontPage.it[11], che ha poi lasciato alla fine del 2013.

Il 15 aprile 2011 inizia la sua collaborazione con Il Giornale[12][13][14], conclusasi nell'ottobre 2013. In quel mese inizia a collaborare come editorialista con Europa[15], dove scriverà fino alla chiusura del giornale nel dicembre 2014[16].

Nel 2012 viene scelto da Daniela Santanché come consigliere per la sua campagna elettorale nelle primarie del centrodestra poi non svoltesi[17][18].

Nel luglio 2015 ha aperto il blog Il Gatto nello Stivale[19], dal settembre dello stesso anno collabora come editorialista con l'Unità.

Libri[modifica | modifica wikitesto]

Curiosità[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2010 ha partecipato con un cameo al film Figli delle stelle diretto da Lucio Pellegrini, nella parte di un discusso ministro conservatore.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Marco Trabucco, I cento anni di un liceo conservatore, La Repubblica, 27 novembre 2001. URL consultato il 4 aprile 2016.
  2. ^ Archivio storico dell'Unità, archivio.unita.it.
  3. ^ La Stampa: Archivio storico, lastampa.it.
  4. ^ Donna Moderna: articoli di Fabrizio Rondolino, donnamoderna.com.
  5. ^ Rondolino: Altro che Vendola. L’alternativa a Silvio è Pier Silvio
  6. ^ Premio Mondello: Albo d'oro, premiomondello.it.
  7. ^ Silvia Fumarola, Tra baci, lacrime e addii gli amori diventano soap, La Repubblica, 14 giugno 2004.
  8. ^ Walter e Giada come Renzo e Lucia: su Rai3 il reality "post-neorealista", La Repubblica, 15 luglio 2005.
  9. ^ Paolo Scotti, "Il Cielo e la Terra": Rai3 lancia il primo talk show sulla spiritualità, Il Giornale, 20 giugno 2008.
  10. ^ Dolce Vita: Dettagli tecnici e colofon, dolcevitaonline.it.
  11. ^ The Front Page: Chi siamo, thefrontpage.it.
  12. ^ Fabrizio Rondolino, Il disertore, in The Frontpage, 15 aprile 2011. URL consultato il 19 aprile 2011.
  13. ^ Fabrizio Rondolino, Che noia l’opposizione affidata a nani e ballerine, in il Giornale, 15 aprile 2011. URL consultato il 19 aprile 2011.
  14. ^ Il Giornale: articoli di Fabrizio Rondolino, ilgiornale.it.
  15. ^ Europa: articoli di Fabrizio Rondolino, Europa, 23 ottobre 2013.
  16. ^ Stefano Menichini, Europa vive, anche senza di noi. Trattatela bene, Europa, 28 dicembre 2014.
  17. ^ Da D'Alema alla Santanchè...La parabola di Rondolino, in l'Unità.
  18. ^ Rondolino: farò vincere Santanchè, in Corriere della Sera. (archiviato dall'url originale il ).
  19. ^ il Gatto nello Stivale, frondolino.wordpress.com. URL consultato il 6 luglio 2015.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN50058261 · LCCN: (ENn97064399 · SBN: IT\ICCU\CFIV\067093 · ISNI: (EN0000 0000 3602 7767 · GND: (DE120485036