Raffaele Manica

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Raffaele Manica (Latina, 10 settembre 1958) è un saggista e critico letterario italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Ha pubblicato, oltre a un profilo di Alberto Moravia presso Einaudi editore, alcune raccolte di saggi: Discorsi interminabili, La prosa nascosta, Exit Novecento (Premio Napoli per la saggistica) e Qualcosa del passato. In questi volumi ha analizzato i più significativi scrittori e poeti italiani del secolo passato.

Ha curato i due volumi de I Meridiani di Alberto Arbasino (vincendo per l'introduzione il Premio De Sanctis) e il Meridiano delle Opere scelte di Enzo Siciliano.

Esperto di letteratura italiana del Cinquecento (libri su Ariosto e sui trattatisti), Manica è condirettore della rivista letteraria Nuovi Argomenti, dirige la collana di saggistica della Gaffi Ingegni, collabora con il quotidiano il manifesto per il suo inserto Alias e con Il Foglio.

Insegna Letteratura Italiana presso l'Università di Roma Tor Vergata.

Pubblicazioni[modifica | modifica wikitesto]

  • 1983 - Preliminari sull'Orlando Furioso, Bulzoni, Roma
  • 1987 - Discorsi interminabili, Altri Termini, Napoli
  • 1988 - Il critico e il furore, QuattroVenti, Urbino
  • 2002 - La prosa nascosta, Avagliano, Cava de' Tirreni
  • 2004 - Moravia, Einaudi, Torino
  • 2007 - Exit Novecento, Gaffi, Roma
  • 2008 - Qualcosa del passato, Gaffi, Roma

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN56640942 · ISNI (EN0000 0000 8135 2825 · SBN IT\ICCU\CFIV\026684 · LCCN (ENn85331266 · GND (DE137101481 · BNF (FRcb12111136b (data) · NLA (EN36040855 · WorldCat Identities (ENn85-331266