Nelo Risi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Nelo Risi

Nelo Risi (Milano, 21 aprile 1920Roma, 17 settembre 2015) è stato un poeta e regista italiano.

Biografia letteraria[modifica | modifica wikitesto]

Laureato in medicina come il fratello Dino, Nelo Risi si dedica alla poesia a partire dal 1941, anno in cui pubblica la sua prima raccolta, Le opere e i giorni. Luciano Anceschi inserisce nell'antologia Linea Lombarda (1952) una serie di componimenti della prima produzione poetica di Risi. Nello stesso periodo affianca all'attività letteraria quella di regista, (l'esordio con il film Andremo in città) realizzando otto film, oltre che un telefilm, cortometraggi, inchieste televisive e diversi documentari, tra i quali l'ultimo, uscito nel 2008 col titolo Possibili rapporti, mostra un dialogo tra lo stesso Risi e il poeta Andrea Zanzotto, allora entrambi ultraottantenni.

Ha sposato la scrittrice di origine ungherese Edith Bruck.

La critica si interessa sin dagli anni Cinquanta dell'opera poetica di Risi. In un articolo del 1957 sul Corriere della Sera, Eugenio Montale scrive che Risi deve aver imparato, più che dalla poesia, da certa recente pittura francese. Cesare Garboli, in un intervento del 1958, parla di una poesia essenzialmente non metaforica; definizione ripresa e ampliata da Giovanni Raboni che, nell'introduzione a Poesie scelte 1943-1975, sottolinea come nella poesia risiana il detto prevale sempre e comunque sul non detto, il nero sul bianco, la chiarezza sull'ambiguità, il piano sullo spessore, l'univocità sulla polivalenza, e dove la musica non viene usata, simbolisticamente, per torcere il collo all'eloquenza ma, al contrario, per crearle intorno un nuovo spazio acustico, per incrementare "l'indice d'ascolto". Nelo Risi rifugge dalla concezione di poesia come evasione o sogno, e anzi in essa vede uno strumento di impegno civile (evidente soprattutto nella raccolte degli anni Sessanta-Settanta fino ad Amica mia nemica). "Scrivere è un atto politico" afferma Risi in Dentro la sostanza (1965).

La pratica letteraria si orienta anche nell'ambito della traduzione poetica. Risi lavora a organiche traduzioni di Pierre Jean Jouve e delle Moralità leggendarie di Jules Laforgue; altri poeti francesi di cui traduce episodicamente alcuni versi sono Guillaume Apollinaire, Gérard de Nerval, Robert Desnos, Max Jacob, André Frénaud, Raymond Queneau, Henri Michaux (traduzioni antologizzate in Compito di francese e altre lingue 1943-1993). Alla base di questo interesse per la letteratura francese risiede, in parte, anche il periodo trascorso a Parigi nel secondo dopoguerra (1948-1953).

Opere poetiche[modifica | modifica wikitesto]

  • Le opere e i giorni (Milano, Scheiwiller, 1941)
  • L'esperienza (Milano, Edizioni della Meridiana, 1948)
  • Polso teso (Milano, Mondadori, 1956)
  • Il contromemoriale (Milano, All'insegna del pesce d'oro, 1957)
  • Civilissimo (Milano, All'insegna del pesce d'oro, 1958)
  • Pensieri elementari (Milano, Mondadori, 1961)
  • Minime Massime (Milano, All'insegna del pesce d'oro, 1962)
  • Dentro la sostanza (Milano, Mondadori, 1966)
  • Di certe cose che dette in versi suonano meglio che in prosa (Milano, Mondadori, 1970)
  • Amica mia nemica (Milano, Mondadori, 1975)
  • Poesie scelte 1943-1975 a cura di Giovanni Raboni (Milano, Mondadori, 1977)
  • I fabbricanti del “ bello ” (Milano, Mondadori, 1982)
  • Le risonanze (Milano, Mondadori, 1987)
  • Mutazioni (Milano, Mondadori, 1991)
  • Il mondo in una mano (auto-antologia per temi) (Milano, Mondadori, 1994)
  • Altro da dire (Milano, Mondadori, 2000)
  • Ruggine (Milano, Mondadori, 2004)
  • Di certe cose (poesie 1953-2005) (Milano, Mondadori, 2006)
  • Né il giorno né l'ora (Milano, Mondadori, 2008)

Traduzioni[modifica | modifica wikitesto]

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Cortometraggi[modifica | modifica wikitesto]

Telefilm[modifica | modifica wikitesto]

  • Le città del mondo (1975)

Documentari[modifica | modifica wikitesto]

  • Venezia, tra Oriente e Occidente (1987)
  • A carte scoperte (1974)
  • Possibili rapporti. Due poeti, due voci (2008)

Premi vinti[modifica | modifica wikitesto]

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN92463185 · SBN: IT\ICCU\CFIV\053611 · ISNI: (EN0000 0000 7833 2508 · GND: (DE1076778542 · BNF: (FRcb12396251q (data)