Maria Attanasio

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Maria Attanasio (Caltagirone, 1943) è una poetessa e scrittrice italiana, autrice di romanzi e di saggi.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

È stata preside al liceo classico della città natale e consigliere comunale del PCI; in seguito, sempre di sinistra ma indipendente. In politica è stata la prima donna dirigente del comprensorio del Calatino. Oltre che poesie e romanzi brevi, scrive e pubblica saggi su storia e letteratura, e collabora a riviste, tra cui "Autobus", "Cobold", "Nuovi Argomenti", "Per approssimazione", "U & G", "Spirali", "Tabella di marcia" . Ha collaborato anche col quotidiano "La Sicilia".

Come poetessa, scarna e concisa, sublima melodicamente la femminilità tenera e nel contempo la sete di giustizia sociale che sfocia in un femminismo delicato ed incisivo politicamente.

Nei suoi romanzi si mischiano storia realmente accaduta e fantasia, facendo muovere i personaggi realmente esistiti in azioni fantasiose, senza mai distorcere nulla alla "storia" del personaggio ed immergendo i suoi eroi in azioni metaforiche e di ribellione contro una società ingiusta ed un destino che "poteva essere ben diverso" se...

La storia viene vista con i se ed i ma, senza per nulla negare alla realtà la sua materialità avvenuta, ma dando stocasticamente rilievo al fato dei greci e speranza ai destini crudeli.

Da preside del liceo Classico ha aperto una sezione di Liceo Linguistico, attivissima ed aperta alle nuove metodiche pedagogiche e didattiche, con conferenze e dibattiti, anche in Rai. È molto apprezzata da scrittori e poeti contemporanei e da tutti i critici letterari di rilievo oggi[senza fonte].

Opere[modifica | modifica wikitesto]

Poesia[modifica | modifica wikitesto]

  • Interni, in "Quaderni della Fenice", Guanda, 1978;
  • Nero Barocco nero, Catania, Sciascia, 1985 (e-book: Mineo, Sikeliana, 2013)
  • Eros e mente, Milano, La vita felice, 1996;
  • Amnesia del movimento delle nuvole, Milano, La vita felice, 2003 (con una nota di Giancarlo Maiorino)

Prosa[modifica | modifica wikitesto]

  • Correva l'anno 1698 e nella città avvenne un fatto memorabile, Palermo, Sellerio, 1994;
  • Piccole cronache di un secolo con Domenico Amoroso, Palermo, Sellerio, 1997;
  • Di Concetta e le sue donne, Palermo, Sellerio, 1999; (Premio letterario Racalmare Leonardo Sciascia) 2000
  • Il falsario di Caltagirone, Palermo, Sellerio, 2007 (personaggio realmente esistito: Paolo Ciulla).
  • Della città d'argilla, Messina, Mesogea, 2012;
  • Il condominio di Via della Notte, Palermo, Sellerio, 2013;

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF: (EN89826136 · ISNI: (EN0000 0001 0450 0342 · SBN: IT\ICCU\CFIV\002357 · LCCN: (ENn79048194 · BNF: (FRcb15581560v (data)