Luca Ricci (scrittore)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Luca Ricci (Pisa, 1974) è uno scrittore e drammaturgo italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Luca Ricci si dedica alla scrittura dopo aver abbandonato la Scuola d'Arte drammatica Paolo Grassi.

Duepigrecoerre d'amore (Addictions 2000). L'esordio è un libro di 26 microracconti in cui i protagonisti sono sempre un Lui e una Lei e i temi sono quelli amorosi. Raul Montanari, nella sua prefazione, parla di "una voce giovane, ma di una giovinezza malata, minata da un'intelligenza divorante, minacciosa".

Il piede nel letto (Alacràn 2005, premio Cocito Montà d'Alba). Un libro di 28 racconti che parla ancora di coppie, con o senza figli, per il quale Linnio Accorroni su Stilos scrive: "Tanto di cappello, di fronte a questa vocazione sbrigliata e faconda che rivela un talento giovanissimo, educato al magistero di Maupassant".

L'amore e altre forme d'odio (Einaudi 2006, Premio Chiara) . Un libro di 21 racconti che prosegue nello scavo amoroso e familiare. Nel risvolto di copertina Guido Davico Bonino parla di "stile minuzioso e traslucido che fa di Luca Ricci uno dei più originali giovani scrittori degli ultimi anni".

La persecuzione del rigorista (Einaudi 2008). Un racconto lungo che narra la storia di un prete mandato in un paese sperduto sull'appennino tosco-emiliano dove incontra un calciatore dilettante infallibile dal dischetto del rigore, ovvero una rivisitazione contemporanea dello scontro eterrno tra bene e male. Marco Belpoliti sull'Espresso scrive che "funziona sia come giallo che come inconsueto giornale dell'anima... Un libro inimitabile, probabilmente il più bel romanzo italiano dell'ultimo anno".

Come scrivere un bestseller in 57 giorni, (Laterza 2009). Una favola nera travestita da manuale di scrittura creativa che riflette sul fenomeno della letteratura d'intrattenimento e della cultura bestsellerista. Francesco Longo sul Riformista scrive: "... è un falso manuale di scrittura, molto divertente e intelligente, che mentre fa l'elogio della scrittura "per tutti" costruisce un testo elitario, pieno di allusioni e occhiolini".

Mabel dice sì (Einaudi 2012). Un racconto lungo che indaga ancora sui rapporti amorosi, qui declinati in una storia torbida, lunare, tra un portiere d'albergo aspirante pianista e una donna incapace di negarsi a chi la vuole. Raoul Bruni sul Manifesto scrive che "c'è qualcosa di esemplare, di metafisico, nella rastremata eleganza della prosa di Luca Ricci".

Fantasmi dell'aldiquà (La scuola di Pitagora 2014). Un libro di 12 racconti che è una piccola auto-antologia rispetto al corpus di short stories scritte nel passato, con tre inediti. Mario Andrea Rigoni nel risvolto parla di "fantastico dissimulato, quello che percorre le torbide trame dei nostri rapporti familiari".

I difetti fondamentali (Rizzoli 2017). Un libro di 14 racconti che indaga tic, vizi e manie degli scrittori e del mondo editoriale, ma che in definitiva si rivolge a tutti e mette in scena parabole umane universali. Piersandro Pallavicini su TuttoLibri de La stampa spiega che "... Ricci scrive racconti con maestria, con intelligenza, con stile più che bello: lieve, fluido e limpido".

Luca Ricci ha inoltre pubblicato racconti su La Lettura del Corriere della Sera, Il Messaggero, Il Caffè illustrato, Nuovi Argomenti, Nazione Indiana, Cattedrale e minima&moralia. Ha scritto racconti anche per RadioRai3. Dal 2013 cura per Il Messaggero.it la rubrica di libri Ricci & Capricci. Ha portato in giro per l'Italia letture sceniche tratte dai suoi racconti in “Nessuna enfasi: cinque racconti letti e illuminati” e "Fantasmi per Voce e Viola". Insegna scrittura creativa per Scuola Holden, Scuola del libro e Belleville. Nel 2010 un'indagine del Sole24ore lo indica come uno tra i migliori scrittori under 40 italiani (i critici interpellati: Giovanni Pacchiano, Ermanno Paccagnini, Filippo La Porta, Goffredo Fofi, Marco Belpoliti, Andrea Cortellessa). Nell'antologia La terra della prosa (L'orma editore 2014), Andrea Cortellessa lo definisce "il virtuoso più consumato della tecnica del racconto in Italia".

Opere[modifica | modifica wikitesto]

  • Duepigrecoerre d'amore (Addictions, 2000)
  • Il piede nel letto (Alacran, 2005)
  • L'amore e altre forme d'odio (Einaudi 2006, versione ebook 2014)
  • La persecuzione del rigorista (Einaudi, 2008, versione ebook 2013)
  • Come scrivere un best seller in 57 giorni (Laterza, 2009, versione ebook 2011)
  • Mabel dice sì (Einaudi, 2012, versione ebook 2012)
  • L'acciambellato (I Corsivi del Corriere della Sera, 2013)
  • Ferragosto addio! (Quanti Einaudi, 2013)
  • Fantasmi dell'aldiquà (La scuola di Pitagora, 2014)
  • Lo strano caso della libreria antiquaria (I Corsivi del Corriere della Sera, 2015)
  • I difetti fondamentali (Rizzoli, 2017)

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN33959289 · LCCN (ENnb2001034418