Vincenzo Latronico

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Vincenzo Latronico (Roma, 1984) è uno scrittore italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nasce a Roma e si laurea in Filosofia all'Università degli studi di Milano con Paolo Valore (con una tesi riguardo agli argomenti ontologici a sostegno dell'esistenza di Dio). Lavora come traduttore a opere di P. G. Wodehouse, Hanif Kureishi (con Ivan Cotroneo), Daniel Spoerri, A.R. Ammons, Max Beerbohm, Francis Scott Fitzgerald e Rudolf Carnap (con Renato Pettoello).

Nel 2008 pubblica il romanzo d'esordio Ginnastica e Rivoluzione (Bompiani), cui segue La cospirazione delle colombe (Bompiani 2011).

Sempre per Bompiani ha pubblicato, nel giugno 2009, un testo teatrale: Linee guida sulla ferocia, con Rosella Postorino e Chiara Valerio. In inglese ha pubblicato i libri Remedies to the absence of Reiner Ruthenbeck (Archive Books, 2011) (tradotto anche in tedesco ed italiano) e Criticism as fiction? (Kailedoscope press, 2011).

Ha condotto per un anno una rubrica satirica, dal titolo Mai più soli, su Radio Onda d'Urto, all'interno della trasmissione di libri Flatlandia, rubrica ispirata da Kurt Vonnegut. Ha curato una sezione letteraria nell'edizione 2010 di Artissima. Ha scritto di arte su Domus, Kaleidoscope, Flash Art e frieze, e collabora con La Lettura del Corriere della Sera.

Suoi racconti ed interventi sono stati scritti per la Rivista italiana di filosofia analitica junior, Fondazione Novecento, Centro per l'Arte Contemporanea Luigi Pecci di Prato, Agenzia X, Io Donna, Il primo amore, Nazione indiana, il manifesto.

Latronico è uno dei protagonisti del romanzo dello scrittore portoghese João Tordo Il buon inverno, edito da Cavallo di Ferro nel 2011. Latronico, che nella storia è dipinto come arrogante e malefico, si è difeso sulle pagine della rivista letteraria "doppiozero" raccontando l'accaduto[1].

Opere[modifica | modifica wikitesto]

  • Ginnastica e Rivoluzione, Bompiani, 2008.
  • Linee guida sulla ferocia in Working for Paradise, Bompiani, 2009.
  • La cospirazione delle colombe, Bompiani, 2011.
  • Remedies to the absence of Reiner Ruthenbeck, Archive Books, 2011.
  • Criticism as fiction?, Kaleidoscope press, 2011.
  • Narciso nelle colonie (con Armin Linke), Quodlibet Humboldt, 2011.
  • La mentalità dell'alveare, Bompiani, 2013.

Riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Con Ginnastica e Rivoluzione:

  • Vincitore Premio Giuseppe Berto - Opera Prima 2008
  • Vincitore Premio Vailate - Alberico Sala 2008
  • Selezione Premio Città di Milano 2009
  • Rappresentante italiano all'European First Novel Festival 2009 di Budapest

Con La cospirazione delle colombe:

  • Vincitore Premio Bergamo 2012
  • Vincitore Premio Napoli 2012
  • Finalista Premio Comisso 2012

Note[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]